68.258.181
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CORTE DEI CONTI: LO ''SPESOMETRO'' AUMENTA LE VENDITE IN NERO, ANZICHE' RIDURLE (COME PENSAVA QUELL'INCOMPETENTE DI MONTI)

lunedì 3 giugno 2013

ROMA - Alcune misure di lotta all'evasione fiscale, come lo 'spesometro', con il quale vengono registrate tutte le operazioni verso i consumatori finali di importo pari o superiore a 3.600 euro, comportano alcuni ''rischi'', tra i quali ''effetti negativi sui consumi'' o, ''peggio'', l'aumento della ''propensione ad effettuare acquisti di beni e servizi in nero''. Lo rileva la Corte dei Conti.

Il nuovo spesometro, quindi, potrebbe aver favorito un aumento degli acquisti in nero. Il giudizio e' contenuto nel Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica della Corte dei Conti secondo cui la "rilevazione sistematica delle operazioni verso i consumatori finali di importo pari o superiore a 3.600 euro" potrebbe aver "indotto effetti negativi sui consumi e aumentare la propensione ad effettuare acquisti di beni e servizi "in nero".

Inoltre: ''Il contrasto all'evasione continua ad essere un elemento centrale e imprescindibile nell'azione di risanamento della finanza pubblica, sia per i suoi effetti diretti sull'entita' delle entrate sia per la redistribuzione del prelievo fiscale. Al riguardo va ricordato come la strategia adottata dal legislatore nel corso della passata legislatura sia stata caratterizzata da andamenti ondivaghi e contraddittori'' conclude la Corte dei Conti.

Tanto per non dimenticarlo, lo "spesometro" è stato uno dei provvedimenti voluti ed attuati da Mario Monti in persona, come ministro dell'Economia ad interim. 

La Corte dei Conti, di fatto, gli ha dato oggi dell'incompetente e dell'incapace. 

max parisi


CORTE DEI CONTI: LO ''SPESOMETRO'' AUMENTA LE VENDITE IN NERO, ANZICHE' RIDURLE (COME PENSAVA QUELL'INCOMPETENTE DI MONTI)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NIENTE AUMENTO IVA, DETAX PER ASSUNZIONI GIOVANI, SEMPLIFICAZIONI BUROCRATICHE. MODESTA PROPOSTA DEL PDL CONTRO LA CRISI

NIENTE AUMENTO IVA, DETAX PER ASSUNZIONI GIOVANI, SEMPLIFICAZIONI BUROCRATICHE. MODESTA PROPOSTA
Continua

 
E ORA ARRIVANO ANCHE I CLONATORI CINESI DI CARTE DI CREDITO: PRESI DALLE FIAMME GIALLE A FIRENZE (MOLTI COLPI A MILANO)

E ORA ARRIVANO ANCHE I CLONATORI CINESI DI CARTE DI CREDITO: PRESI DALLE FIAMME GIALLE A FIRENZE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »