67.621.827
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SALVINI ATTACCA BOSSI CHE HA ATTACCATO MARONI. INTANTO I RISULTATI ELETTORALI SONO STATI UN DISASTRO.

venerdì 31 maggio 2013

MILANO - ''Nella Lega non c'e' un problema di uno contro l'altro: se Bossi la pensa cosi' sbaglia, puo' parlare bene o male di Salvini ma non mi interessa, perche' in questo momento c'e' bisogno di parlare poco e di lavorare tanto''.

Cosi' Matteo Salvini durante la trasmissione Omnibus su La7 ha commentato l'intervista di Umberto Bossi al 'Fatto quotidiano'. ''Questa e' quella politica del dietro le quinte che provoca allergia a chi sta a casa - ha detto il segretario nazionale della Lega Lombardia in una sintesi fornita dal programma - le beghe interne ai partiti, i problemi di Bossi, che non sono quelli della Lega, la bega tra Bossi e Maroni o tra Grillo e Rodota' o tra Renzi e Bersani allontanano la gente dalla politica''.

''Probabilmente si tratta di un risentimento personale di Bossi, comprensibile dopo 2O anni di leadership nei confronti di chi gli ha succeduto - ha affermato Salvini - ma questo e' avvenuto per una scelta dei militanti e non perche' il suo nome e' stato tratto da un bussolotto e perche' tra yatch e altro c'era bisogno di un cambio di marcia''.

Quanto alla macroregione, per Bossi irrealizzabile, Salvini spiega ''C'e' in altre zone diEuropa e se funziona fuori perche' non dovrebbe funzionare da noi? Chi vuole bene alla Lega non da' la colpa a tizio o a caio, ma da' una mano e cosi' facendo Bossi sbaglia e non aiuta la Lega'' .

Alla domanda se pensa che Bossi si candidera' al Congresso Salvini ha risposto: ''Non penso torni indietro: io sono milanista e non credo a un allenatore che ritorna sulla panchina dopo esserne andato. E poi la storia va avanti''. (ANSA).


SALVINI ATTACCA BOSSI CHE HA ATTACCATO MARONI. INTANTO I RISULTATI ELETTORALI SONO STATI UN DISASTRO.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCIOPERO GENERALE OGGI IN PORTOGALLO CONTRO LA TROIKA E IL GOVERNO CHE DEVE DIMETTERSI LO PRETENDE L'80% DEI  PORTOGHESI

SCIOPERO GENERALE OGGI IN PORTOGALLO CONTRO LA TROIKA E IL GOVERNO CHE DEVE DIMETTERSI LO PRETENDE
Continua

 
MOZZARELLA DI BUFALA ALLA CAMORRISTA (BATTERI DELLA BRUCELLOSI NEL LATTE). SEQUESTRATI ALLEVAMENTI IN CAMPANIA

MOZZARELLA DI BUFALA ALLA CAMORRISTA (BATTERI DELLA BRUCELLOSI NEL LATTE). SEQUESTRATI ALLEVAMENTI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »