73.583.729
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DEPOSITI FINO A 100.000 EURO SONO GARANTITI? BALLE! E UNA GRANDE BANCA ITALIANA E' PROSSIMA AL CRAC

 

Dopo l'esproprio che si è perpetrato a Cipro sui depositi bancari sopra ai cento mila euro e di cui abbiamo approfonditamente discusso in questo sito, si sta affermando la convinzione, a parer di chi scrive del tutto errata e fuorviante, secondo la quale esista una garanzia dei depositi fino a 100 mila euro,certa e assoluta.

Questa convinzione, per lo più diffusa da chi ha interesse a diffonderla (banche e giornali a libro paga dei banchieri,  principalmente), trae origine proprio dal fatto che, alla fine, a Cipro, pur di mantenere indenni i depositi inferiori ai 100 mila euro, si è preferito colpire più ferocemente  quelli con giacenze superiori. Ma questa ultima soluzione, non si è perseguita tramite un'imposizione patrimoniale su quei depositi, ma semplicemente attraverso una ristrutturazione "pilotata" del sistema bancario, chiamando a sostenerne l'onere, oltre agli azioni e  obbligazionisti, anche i correntisti con i depositi superiori ai 100 mila euro.

In realtà, quanto accaduto a Cipro dovrebbe indurci a ritenere che i depositi sotto ai 100 mila euro, sono stati salvati (per il momento) per pura coincidenza e non è affatto detto che questa casualità sia ripetibile nella gestione di altre crisi bancarie che potrebbero affacciarsi nel contesto europeo.

Non è detto neanche che i vari Paesi che si s troveranno a gestire crisi bancarie più o meno sistemiche, abbiano la stessa sensibilità del Parlamento  cipriota che, come ben sappiamo, ha respinto al mittente la proposta di imposizione patrimoniale su conti inferiori a 100 euro. Infatti, in un primo momento, se ben ricorderete, il piano di salvataggio delle banche cipriote si basava anche su un'imposizione straordinaria del 6.75%  sulle giacenze dei conti correnti inferiori ai 100 mila euro. Ma questa proposta fu respinta dal parlamento. Stando così le cose, l'esperienza di Cipro ci insegna una cosa fondamentale, ossia che le autorità governative, trovandosi in uno stato di difficoltà finanziaria, posso agevolmente aggredire i depositi bancari,  anche inferiore ai 100 mila euro, con una semplice imposizione patrimoniale, e il gioco è fatto. Anzi, questo risulta tanto più vero quanto più elevato risulta lo stato di necessità. Se quanto accaduto a Cipro fosse accaduto in Italia, non sarei affatto sicuro che il nostro Parlamento avrebbe respinto la proposta del governo di una eventuale imposizione patrimoniale sui depositi inferiori ai 100 mila euro. D'altra parte, chi è stato capace di votare il Fiscal Compact,  il Mes, o chissà  quale altra diavoleria,  perché mai dovrebbe avere scrupoli a votare un'imposta patrimoniale sui conti correnti, ancorché inferiori ai 100 mila euro, laddove lo stato di necessità lo richieda?

Un'altro elemento che ci induce ad affermare che i conti correnti, benché inferiori ai 100 mila euro, non godono di una garanzia assoluta, risiede proprio nella forma della garanzia stessa.

Infatti, la tanto sbandierata garanzia sui depositi, non costituisce affatto una garanzia, per il semplice motivo che questa è offerta in forma consortile dalle varie banche operanti in Italia, e sarebbero, esse stesse, chiamate a rimborsare i correntisti in caso di dissesto di qualche banca. Quindi, in altre parole, le banche in dissesto dovrebbero essere salvate dalle stesse banche che potrebbero aver bisogno di aiuti.  Questo può esser vero e realizzabile, laddove la crisi sia circoscritta a qualche piccola banca, non in caso di crisi sistemiche o su vasta scala, o nel caso di gruppi di grandi dimensioni.

 

Ora comprenderete che, stando la fragilità di buona parte del sistema bancario nazionale, che  peraltro rischia di peggiorare con il protrarsi della crisi, che genera, anche in seno alle banche, ulteriori sofferenze, appare del tutto ingannevole e fuorviante parlare dell'esistenza di una garanzia assoluta sui depositi inferiori ai 100 mila euro. Da ciò se ne deduce che in caso di crisi bancarie di grandi proporzioni o che colpiscano istituti di grandi dimensioni rispetto alle possibilità del  Paese, peraltro latenti, in caso di incapienza di obbligazioni bancarie e di depositi non assicurati, si finisca per colpire proprio quei depositi "assicurati", magari diminuendone il livello della garanzia o quant'altro.

Paolo Cardenà - Vincitorievinti.com


DEPOSITI FINO A 100.000 EURO SONO GARANTITI? BALLE! E UNA GRANDE BANCA ITALIANA E' PROSSIMA AL CRAC




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GENTE SCAPPA DALL'EURO! VIOLENTA IMPENNATA DI ACQUISTI DI DOLLARI IN ITALIA E IN EUROPA

LA GENTE SCAPPA DALL'EURO! VIOLENTA IMPENNATA DI ACQUISTI DI DOLLARI IN ITALIA E IN EUROPA

 
ATTENZIONE CORRENTISTI ITALIANI: TORNARE IN POSSESSO DEI VOSTRI SOLDI E' DIFFICILE. MOLTO DIFFICILE.

ATTENZIONE CORRENTISTI ITALIANI: TORNARE IN POSSESSO DEI VOSTRI SOLDI E' DIFFICILE. MOLTO DIFFICILE.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »