72.356.974
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA / MALAFEDE DELLA COMMISSIONE UE: ATTACCA L'ITALIA E TACE SU GERMANIA FRANCIA SPAGNA PORTOGALLO (ECCO I DATI)

lunedì 17 giugno 2019

L’ormai rantolante commissione ue capitanata da mister “gin” Claude Junker (a proposito, c’è ancora qualche sinistrino che crede davvero che il lussemburghese non abbia problemi di alcolismo!) non perde occasione per attaccare quotidianamente l’Italia sul rispetto dei “sacri” parametri della ue, additandoci come nazione canaglia da emarginare, annientare, distruggere.

Peccato che la situazione reale sia alquanto diversa: prima di tutto l’Italia è in avanzo primario da decenni, ovvero è uno stato super virtuoso, visto che lo stato, al netto degli interessi sul debito pubblico, spende meno, molto meno, di quanto incassa.

In seconda battuta, la terra natia, la Francia, del commissario Moscowc che non perde occasione di attaccare un giorno sì e l’altro pure l’Italia, ha sforato il rapporto deficit/pil del 3% sistematicamente nel periodo 2012-2017, a differenza dell’Italia che lo ha sempre rispettato (ed anche nel 2018 e nel 2019 secondo le previsioni).

Se poi andiamo a vedere Spagna e Portogallo, scopriremo che la Spagna ha imitato a meraviglia i vicini transalpini, mentre il Portogallo è stato più morigerato, rispettando il parametro un anno.

Qualcuno potrebbe obiettare che noi abbiamo un debito enorme, per cui siamo brutti sporchi e cattivi e dobbiamo “pagare”. Premesso che il debito pubblico sta crescendo esclusivamente per il costo degli interessi e NON per le spese dello stato, il parametro che dovrebbe essere preso a riferimento dovrebbe essere un altro: la velocità con cui tale debito cresce. Se analizziamo questo numero, scopriamo cifre interessanti:

Analizziamo la crescita del debito pubblico dell’ultimo decennio per Italia, Spagna, Francia, Portogallo

Italia: 102,4% à 131,2% Crescita del 28,1%

Francia: 68,8% à 97% Crescita del 41%

Spagna: 39,5% à 97,2% Crescita del 146,1%

Portogallo: 71,7% à 120% Crescita del 67,4%

Come come come? L’italia è il paese che ha saputo tener meglio sotto controllo il debito pubblico nonostante i disastri provocati dal governo monti (il cosiddetto salvatore della patria), che lo fece crescere di ben 242 milioni di euro al giorno! Ricordiamo che peggio di lui riuscì a fare solo il governo amato con una crescita di 342 milioni di euro al giorno. Non vi sembra strano che la commissione europea e la stampa prezzolata nostrana incensi come “salvatore” un individuo che, nei fatti, ha provocato più danni di un conflitto militare? Non sarà che gli oligarchi non siano interessati al risanamento dei conti pubblici, ma a spolpare i cittadini? In fondo come si può parlare di “successo” per la Grecia, quando il suo debito è passato dal 109,4% del 2008 al 177,8% di dieci anni dopo? E questo sarebbe un risanamento? Certo, per le imprese tedesche che hanno acquistato a prezzi di realizzo le aziende greche, lo è stato di sicuro.

Ovviamente, né Francia, né Spagna, né Portogallo hanno subito gli attacchi che ha subito l’Italia ed in particolare il governo gialloverde, eppure di motivazioni ce ne sarebbero a iosa, tuttavia c’è un aspetto ben più grave: tra i parametri dei trattati ue, ne esiste uno, forse il solo, dotato di un senso pratico ed è quello legato al surplus delle esportazioni.

Il senso di questo parametro è quello di evitare che le nazioni puntino tutto sull’export anziché sui consumi interni. Si tratta della vecchia politica mercantilistica, ripresa poi dall’ordoliberismo tedesco: tenere bassi i consumi ed i redditi interni per esportare e drenare risorse dalle altre nazioni. Si tratta di una politica economica definita anche come “deruba il tuo vicino”. I trattati prevedono che nessun paese possa superare il 6% di surplus commerciale per tre anni consecutivi. La Germania, il vero padrone del vapore della ue, lo fa bellamente dal 2012 ad oggi senza che nessuno tra gli oligarchi ue abbia qualcosa da dire.

Tutto questo vi sembra normale? Trovate normale che gli oligarchi della ue continuino ad attaccare l’Italia, in particolare da quando al governo c’è la Lega con i 5s, e lasci sistematicamente passare le scorrettezze altrui?

Soprattutto trovate normale che gli oligarchi si attacchino su parametri privi di fondamento (per stessa ammissione dei loro ideatori) come il parametro deficit/pil e debito pubblico/pil, mentre lascino correre sul solo che abbia valenza empirica dimostrata come quello sul surplus della bilancia commerciale?

Noi francamente no, e troviamo piuttosto squallido che qualche partito, per mero interesse personale, difenda gli sproloqui degli oligarchi ue contro l’Italia, anziché difendere gli interessi del proprio paese.

L’Eretico

 

Fonti:

http://www.infomercatiesteri.it/paese.php?id_paesi=69#slider-2

http://www.startingfinance.com/italia-e-francia-due-paesi-e-due-misure/

https://www.startmag.it/economia/durante-quali-governi-ce-stato-un-incremento-del-debito-pubblico-ecco-la-classifica/

http://www.affaritaliani.it/affari-europei/germania-surplus-commerciale-al-9-limite-ue-al-6-461331.html

https://it.euronews.com/2019/02/22/germania-e-record-di-surplus-commerciale


INCHIESTA / MALAFEDE DELLA COMMISSIONE UE: ATTACCA L'ITALIA E TACE SU GERMANIA FRANCIA SPAGNA  PORTOGALLO (ECCO I DATI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

COMMISSIONE   UE   JUNCKER   DATI   SPAGNA   FRANCIA   PORTOGALLO   GERMANIA   PIL   LIMITE   LUSSEMBURGO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DER SPIEGEL SCHIANTA IL GOVERNO CONTE: FA MORIRE L'INDUSTRIA ITALIANA MINISTRI INCAPACI E NON C'E' CERTEZZA DEL DIRITTO

DER SPIEGEL SCHIANTA IL GOVERNO CONTE: FA MORIRE L'INDUSTRIA ITALIANA MINISTRI INCAPACI E NON C'E'

lunedì 18 novembre 2019
BERLINO - Terza economia dell'Eurozona, l'Italia vede la propria industria "morire in bellezza". E' quanto afferma il settimanale tedesco "Der Spiegel", commentando la decisione del gruppo
Continua
 
VIKTOR ORBAN: ''NEL 1989 I CITTADINI DELL'EUROPA CENTRALE FURONO COSI' FORTI DA CAMBIARE IL FUTURO DEL CONTINENTE''

VIKTOR ORBAN: ''NEL 1989 I CITTADINI DELL'EUROPA CENTRALE FURONO COSI' FORTI DA CAMBIARE IL FUTURO

lunedì 18 novembre 2019
PRAGA - Nel 1989, i cittadini dell'Europa centrale "furono cosi' forti da cambiare il futuro del continente". Lo ha dichiarato il primo ministro ungherese Viktor Orban, in occasione della
Continua
AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

venerdì 15 novembre 2019
 Matteo Salvini ha iniziato il suo intervento al PalaDozza di Bologna criticando la stampa. "Fatemi ringraziare i giornalisti: di voi qui riuniti non c'e' una foto sulle homepage dei due
Continua
 
IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS PRIMO NEI SONDAGGI

IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS

lunedì 11 novembre 2019
LONDRA - Ogni mese in Finlandia viene fatto un sondaggio sulla popolarita' dei suoi  partiti politici e anche questo mese il partito anti-immigrati dei True Finns ha visto la sua popolarita'
Continua
INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO, ANCHE IN TOSCANA CADRA'''

INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO,

lunedì 11 novembre 2019
In Emilia Romagna, dice il leader leghista Matteo Salvini in una intervista a "La Stampa" pubblicata oggi - "possiamo far cadere il secondo Muro di Berlino. Poi porto il caffe' corretto in ufficio a
Continua
 
GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD HA PAURA DI PERDERE)

GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD

giovedì 7 novembre 2019
MILANO - La sinistra emiliano-romagnola "con l'avvicinarsi delle elezioni regionali non sa piu' cosa inventarsi per contrastare la 'politica dei fatti e delle azioni' del centrodestra e di Matteo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ECCO I VERI MOTIVI PER IL QUALI LA BCE ODIA I MINIBOT

ECCO I VERI MOTIVI PER IL QUALI LA BCE ODIA I MINIBOT

 
CLAUDIO BORGHI SPIEGA TUTTO SUI MINIBOT E SMONTA UNA PER UNA LE CRITICHE E LE ACCUSE (INTERVISTA DI PANORAMA)

CLAUDIO BORGHI SPIEGA TUTTO SUI MINIBOT E SMONTA UNA PER UNA LE CRITICHE E LE ACCUSE (INTERVISTA DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO ALTA MAREA ECCEZIONALE A VENEZIA: 160 CENTIMETRI ALLARME

15 novembre - VENEZIA - L'ultimo bollettino (ore 8:15) del Centro maree di Venezia ha
Continua

DI MAIO HA PAURA E MINACCIA I SUOI: ''CHI FA POLEMICHE SE NE VADA''

14 novembre - Il capo politico dell'M5s sente odore di scissione e attacca: ''Chi fa
Continua

GOVERNATORE FONTANA: BRUTTO EPISODIO CHE NON RAPPRESENTA LA REALTA'

14 novembre - MILANO - ''Non sono preoccupato, perche' non credo che esista questo
Continua

SONDAGGI/ SUPERMEDIA YOUTREND: CENTRODESTRA 50,6% CON LEGA 33,5%

14 novembre - Buona la performance di Fratelli d'Italia che sfiora il 10%, salendo al
Continua

PIL TERZO TRIMESTRE 2019 EUROZONA: GERMANIA E ITALIA APPAIATE NEL

14 novembre - BRUXELLES - Nel terzo trimestre 2019 il Pil e' salito dello 0,2%
Continua

LAURA COMI E PAOLO ORRIGONI AI DOMICILIARI, ZINGALE IN CARCERE

14 novembre - VARESE - I finanzieri del Nucleo Polizia economico-finanziaria di Milano
Continua

SONDAGGIO: CENTRODESTRA AL 50,2% LEGA AL 33%

14 novembre - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agora', il programma
Continua

GOOGLE ENTRA NEL SETTORE BANCARIO: OFFRIRA' A BREVE CONTI CORRENTI

13 novembre - Google è pronta a entrare nel settore bancario. Il prossimo anno,
Continua

RENZI LO METTE PER ISCRITTO: IL MIO OBBIETTIVO E' ANNIENTARE IL PD

13 novembre - Lo mette pure per iscritto. Matteo Renzi vuole annientare il Pd.
Continua

IL GOVERNO TEDESCO DI SPACCA SULL'UNIONE BANCARIA: SPD A FAVORE CDU

13 novembre - BERLINO - Il governo tedesco vacilla sempre piu. Raggiunto faticosamente
Continua

GOVERNO SI SPACCA SU EMENDAMENTO PER RIPRISTINO SCUDO LEGALE ALL'EX

13 novembre - ''Lo stop in commissione alla Camera degli emendamenti che ripristinano
Continua

TOTI: GRANDE DOLORE PER CHI HA PERSO LA VITA IN VENETO PER MALTEMPO

13 novembre - GENOVA - ''Grande dolore per chi ha perso la vita in Veneto a causa del
Continua

GOVERNATORE FONTANA OFFRE UOMINI E MEZZI A BASILICATA E VENETO PER

13 novembre - MILANO - ''Questa mattina ho chiamato i governatori di Veneto e
Continua

DIRETTORE ASSOCIAZIONE VENEZIANA ALBERGATORI: UNA DEVASTAZIONE E

13 novembre - VENEZIA - ''E' una devastazione: i danni sono ingentissimi e purtroppo
Continua

MATTEO SALVINI: GOVERNO DEVE DARE 1 MILIARDO A VENEZIA PER I DANNI

13 novembre - ''Un patrimonio dell'umanita' che il governo non puo' ignorare: per i
Continua

SONDAGGIO: LEGA SALE ANCORA, CENTRODESTRA A UN SOFFIO DAL 50%

13 novembre - La Lega si conferma il primo partito e cresce al 32,6% dal 32% dei
Continua

GOVERNATORE FONTANA: PROVENZANO PROVA ACRIMONIA VERSO UNA PARTE

13 novembre - MILANO - ''Provenzano ha espresso concetti sbagliati e mi stupisco che
Continua

LA UILM DI TARANTO: ''NON ACCETTEREMO NEPPURE UN SOLO ESUBERO

11 novembre - TARANTO - ''Chiunque verra', Stato o non Stato, noi non possiamo
Continua

GOVERNATORE FONTANA: CAMMINO OLIMPIADI MILANO -CORTINA PARTITO COL

7 novembre - MILANO - Sulle infrastrutture per le Olimpiadi di Milano-Cortina ''non
Continua

BCE: TITOLI DI STATO ITALIANI SALGONO ANZICHE' STABILIZZARSI O

7 novembre - Dal 12 settembre al 23 ottobre e cioe' dopo l'adozione da parte della
Continua
Precedenti »