92.014.160
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO

lunedì 10 giugno 2019

Negli scorsi giorni, la Camera dei deputati all’unanimità ha approvato i cosiddetti minibot. Una volta tanto i sinistrati del piddì ne hanno fatto una giusta, salvo poi rendersi conto di aver votato il progetto di Claudio Borghi e della Lega ed iniziare una rocambolesca marcia indietro affermando di “aver votato per sbaglio”, coprendosi di ridicolo come raramente si è visto nella storia politica italiana (e di casi patetici ne abbiamo avuti, in questi settant’anni di Repubblica).

Ovviamente si sono scatenati gli oligarchi ue, in buona compagnia del “sor” Draghi e financo i giovani di Confindustria: sì, proprio quelli che baciavano - ma è più veritiero scrivere: leccavano - la pantofola di Monti Mario, colui che si vantava alla CNN di aver distrutto la domanda interna italiana, ovvero di aver ridotto alla miseria il popolo italiano.

Le accuse ai minibot sono di aumentare il debito pubblico o di essere una valuta parallela all’euro. Premesso che entrambe le accuse non possono coesistere quindi almeno una delle due è palesemente falsa, nella realtà dei fatti entrambe le sono.

Certo, si tratta di un concetto difficile da comprendere dai turbo-europeisti. D’altra parte da chi dice che “finiremo fuori dall’Europa”, confondendo un continente (l’Europa), con un’istituzione (la ue), non si può pretendere molto, soprattutto per il fatto che esistono diverse nazioni nel continente europeo che NON fanno parte della ue e nemmeno ci pensano, di entrare a farne parte.

Detto questo, possiamo tranquillamente dire che i minibot NON aumenteranno il debito, poiché essi rappresentano uno strumento di pagamento di un debito già esistente, ovvero quello della Pubblica Amministrazione verso i suoi creditori. Quindi, ripetiamo: non creano debito, pagano il debito già contabilizzato.

Dall’altra, i minibot NON sono nemmeno una valuta parallela, poiché sono privi di uno dei requisiti base della moneta, ovvero il corso forzoso. Infatti nessuno avrà l’obbligo di accettarli come forma di pagamento (lo stato, invece, li accetterà come pagamento di tributi). 

I minibot NON sono nemmeno i soldi del monopoly come hanno affermato con notevole sprezzo del ridicolo i giovani di Confindustria, a meno che non considerino farlocchi tutti i titoli del debito pubblico, siano essi italiani piuttosto che esteri. A questi giovani, cui forse mancano le basi dell’economia, è opportuno ricordare che si possono pagare i propri debiti non solo con cartamoneta, ma anche con titoli di stato di pari valore.

Ma allora, visto che la maggior parte delle critiche sono totalmente prive di fondamento, perché i minibot non piacciono?

Semplice, perché essi sarebbero emessi a valore facciale (5, 10, 50, 100 euro) e NON sarebbero soggetti ai “mercati”, per cui la speculazione si troverebbe con le unghie tagliate.

Senza contare che l’immissione di liquidità nel sistema, consentirebbe di rilanciare i consumi interni (provate ad immaginare se i minibot venissero accettati alle stazioni di servizio piuttosto che nei supermercati) senza passare per la solita tagliola dei “mercati”.

Si tratterebbe di una radicale inversione di tendenza rispetto allo sciagurato “divorzio” bankitalia-tesoro voluto ed attuato da quei due autentici campioni di cialtronaggine che rispondono ai nomi di Andreatta e Ciampi. Solo due individui del genere, potevano pensare di affidare al “mercato” la fissazione del tasso d’interesse sui titoli di stato; solo due cialtroni come loro potevano pensare di usare il sistema dell’asta marginale per la fissazione del tasso d’interesse sui titoli di stato.

Per chi non sapesse che cos’è il meccanismo dell’asta marginale, facciamo un semplice esempio per farne capire l’assurdità: ipotizzate di voler collocare 100 € di Btp. Immaginiamo che i primi 95€ vengano aggiudicati al tasso dello 0,5%, e che i restanti 5€ vengano aggiudicati al 10%. Ebbene, con il meccanismo di asta marginale voluto dal duo Ciampi-Andreatta, anche gli acquirenti dei primi 95€ che si erano accontentati dello 0,5%, andranno a prendere il 10% di interesse. Capito perché i “mercati” osannano questi due incapaci?

Se i minibot dovessero prendere piede, i “mercati”, ovvero gli strozzini, si troverebbero in seria difficoltà e pure gli oligarchi ue non potrebbero più ricattare il nostro paese. Ecco svelato perché tutta la stampa di regime italiana ed il grande capitale spara ad alzo zero contro questa soluzione.

Potrebbero essere il primo passo verso l’italexit? Diciamo che potrebbero essere un ottimo piano di sicurezza: qualora le condizioni dovessero imporre una scelta del genere (che noi comunque auspichiamo), nei bancomat si troverebbero già i minibot pronti all’uso ed il governo dovrebbe semplicemente sancirne il corso forzoso, ovvero l’obbligo da parte di tutti di accettarli come metodo di pagamento e non più solo su base volontaria.

Giusto per smontare qualche altra critica da parte dei leuropeisti d’accatto: ricordiamo a lorsignori che dal giorno in cui Nixon sancì il blocco “temporaneo” della conversione del dollaro in oro, blocco che subito dopo divenne definitivo, le banconote Usa circolano esclusivamente su base fiduciaria, ovvero sulla convenzione che con quel pezzo di carta o di metallo, le monete, potrò avere dei beni in contropartita.

D’altra parte non penserete mica che per i coprire i 60 miliardi di euro che il “sor” Draghi immetteva ogni mese nel sistema sotto forma di quantitative easing ci fosse il nano eurolo che di notte si metteva a scavare in miniera per estrarre euro, per caso.

Semplicemente, le monete, oggi, vengono generate “dal nulla” dalle banche centrali. Detto questo uno stato potrebbe tranquillamente emettere la propria moneta sovrana. Quindi i minibot potrebbero essere un ottimo strumento di riserva qualora lo scontro con gli oligarchi ue dovesse degenerare.

In ultimo, ma non per ultimo,  piuttosto che preoccuparvi per i minibot, a Bruxelles dovreste farlo per Deutsche Bank, i cui valori sono pericolosamente vicini a quelli di Lehman prima della bancarotta.

Avete forse sentito o letto questa notizia sui nostri mezzi d’informazione?

In fondo che volete che sia il fatto che Deutsche Bank abbia in pancia  derivati pari a 40 mila miliardi di dollari con un’esposizione - avevte letto bene: esposizione! - per 100 mila miliardi di dollari, ma naturalmente sono valori opachi e difficili da calcolare, specialmente a Bruxelles e figuriamoci a Francoforte, dove risiede la Bce...  

Per dare un'idea approssimativa, il solo valore dei derivati di Deutsche Bank è più di 10 volte il PIL della Germania. Nel cuore dell'eurozona c'è un grappolo di bombe nucleari-finanziarie innescate.  Però, per la commissione ue il problema è l'Italia e i minibot.

L’Eretico

Fonti

https://scenarieconomici.it/lunica-volta-che-il-pd-azzecca-una-mossa-lo-fa-per-sbaglio-ovvero-apparire-scemi-pur-di-non-pagar-dazio/

https://scenarieconomici.it/borghi-i-minibot-e-i-sani-di-mente/

https://www.mittdolcino.com/2019/06/06/la-bundesbank-tedesca-confessa-i-rischi-conseguenti-a-un-default-nelleurozona-dopo-il-decreto-italiano-sulla-valuta-parallela/#more-5865

https://scenarieconomici.it/fino-a-quanto-in-basso-puo-andare-deutsche-bank/?fbclid=IwAR1FGUTTmBkMPX6BrEq4Eh03a8y5T0vxevsZJIQbHfp-jm0eDa64dE_gK3o

 


INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MINIBOT   CIAMPI   ANDREATTA   UE   BCE   GOVERNO   DEUTSCHE   BANK   SPECULAZIONE   MERCATI   BANCHE   SPREAD   EURO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ATTACCO TERRORISTICO IN CONGO: UCCISO L'AMBASCIATORE ITALIANO LUCA ATTANASIO E UN CARABINIERE DELLA SCORTA

ATTACCO TERRORISTICO IN CONGO: UCCISO L'AMBASCIATORE ITALIANO LUCA ATTANASIO E UN CARABINIERE DELLA

lunedì 22 febbraio 2021
E' con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso, oggi a Goma, dell'Ambasciatore d'Italia nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e di un militare dell'Arma dei Carabinieri.
Continua
 
IL DISCORSO DI MARIO DRAGHI AL SENATO: ''NON CONTA LA DURATA DEL GOVERNO, MA LA QUALITA' DELLE DECISIONI E IL CORAGGIO''

IL DISCORSO DI MARIO DRAGHI AL SENATO: ''NON CONTA LA DURATA DEL GOVERNO, MA LA QUALITA' DELLE

mercoledì 17 febbraio 2021
"Il primo pensiero che vorrei condividere, nel chiedere la vostra fiducia, riguarda la nostra responsabilita' nazionale. Il principale dovere cui siamo chiamati, tutti, io per primo come presidente
Continua
PD & M5S CERCANO DI INFANGARE LA LOMBARDIA SUI DATI COVID INVIATI ALL'ISS, MA FANNO AUTOGOL: LA REGIONE LI METTE ONLINE

PD & M5S CERCANO DI INFANGARE LA LOMBARDIA SUI DATI COVID INVIATI ALL'ISS, MA FANNO AUTOGOL: LA

martedì 16 febbraio 2021
MILANO  - Con 37 contrari e' stata bocciata, oggi pomeriggio, in Consiglio regionale la mozione 418, avanzata da tutti i partiti di opposizione lombardi che contestavano alla Regione la 'Mancata
Continua
 
WALTER RICCIARDI, QUELLO CHE ''LE MASCHERINE NON SERVONO A NIENTE'' E ''I TAMPONI SI FANNO SOLO AI SINTOMATICI''

WALTER RICCIARDI, QUELLO CHE ''LE MASCHERINE NON SERVONO A NIENTE'' E ''I TAMPONI SI FANNO SOLO AI

lunedì 15 febbraio 2021
  Walter Ricciardi, scienziato abituato a stare davanti alle telecamere, ha collezionato in questo anno iniziato ai primi di febbraio cel 2020, una serie di scivoloni scientifici che dovrebbero
Continua
GIORGIA MELONI: ''SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO, NON SONO PARTICOLARMENTE OTTIMISTA SUL GOVERNO DRAGHI...''

GIORGIA MELONI: ''SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO, NON SONO PARTICOLARMENTE OTTIMISTA SUL

lunedì 15 febbraio 2021
"Sinceramente speravo in qualcosa di meglio per l'Italia. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, devo dire che non sono particolarmente ottimista. Oggi proporrò alla direzione nazionale di
Continua
 
LETIZIA MORATTI FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SUI VACCINI IN LOMBARDIA: SE RIMANE IL PIANO ARCURI NON CE LA FAREMO

LETIZIA MORATTI FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SUI VACCINI IN LOMBARDIA: SE RIMANE IL PIANO ARCURI

venerdì 12 febbraio 2021
MILANO - Letizia Moratti si definisce una "civil servant". "C'era un'emergenza che andava affrontata e quando Attilio Fontana mi ha chiamato ho pensato che fosse un mio dovere mettermi a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA / LA GERMANIA CHE BARCOLLA: DATI ECONOMICI E PRODUTTIVI DA SPAVENTO EPPURE PER LA UE IL ''PROBLEMA'' E' L'ITALIA

INCHIESTA / LA GERMANIA CHE BARCOLLA: DATI ECONOMICI E PRODUTTIVI DA SPAVENTO EPPURE PER LA UE IL
Continua

 
ECCO I VERI MOTIVI PER IL QUALI LA BCE ODIA I MINIBOT

ECCO I VERI MOTIVI PER IL QUALI LA BCE ODIA I MINIBOT


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: LA LEGA SARA' LA FORZA CON CUI DRAGHI LAVORERA' MEGLIO

25 febbraio - ''Io sono convinto di una cosa: la forza con cui il premier Draghi si
Continua

LETIZIA MORATTI CONFERMA FINE VACCINAZIONI A GIUGNO, SE ARRIVANO

24 febbraio - MILANO - In Lombardia si potrebbe ancora finire a giugno la vaccinazione
Continua

GOVERNATORE FONTANA: PRODURRE VACCINI IN ITALIA, GIORGETTI STA

24 febbraio - ''Non possiamo dipendere esclusivamente da vaccinazioni che vengono
Continua

SALVINI: ASSURDO RIATTIVARE L'AREA C A MILANO IN UN MOMENTO COSI'

23 febbraio - ''Assurdo riattivare Area C e tassare chi vuole lavorare a Milano, in un
Continua

ZAIA: DA MINISTERO NESSUNO STOP AD ACQUISTO VACCINI ANTI COVID

22 febbraio - VENEZIA - ''A me non risulta che ci sia stata una lettera ufficiale del
Continua

FARMINDUSTRIA: CONTATTATI DA GIORGETTI, PIANO PER PRODURRE VACCINI

22 febbraio - ''Siamo stati contattati ieri dal ministro dello sviluppo economico
Continua

SALVINI: ''CORDOGLIO AI FAMIGLIARI DELL'AMBASCIATORE ATTANASIO E

22 febbraio - ''Un pensiero e una preghiera alle famiglie dei due italiani. E' inutile
Continua

TERRORISTI ATTACCANO IN CONGO AUTO CON AMBASCIATORE ITALIANO: E'

22 febbraio - Poco fa a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, si e' verificato
Continua

GRAN BRETAGNA ACCELERA: ENTRO FINE LUGLIO TUTTI OVER 18 SARANNO

22 febbraio - LONDRA - Il governo britannico con alla guida il primo ministro Boris
Continua

GERMANIA: TAGLIATI STIPENDI AI PARLAMENTARI, ANCORATI AI SALARI CHE

18 febbraio - BERLINO - Per la prima volta nella storia i deputati del Bundestag si
Continua

DIMOSTRATA EFFICACIA DEL 100% DEL VACCINO ASTRAZENECA PER EVITARE

18 febbraio - ''Efficacia al 100% del vaccino per Astrazeneca/Oxford Irbm nell'evitare
Continua

PROF.BASSETTI, SAN MARTINO DI GENOVA: CON VARIANTE INGLESE

18 febbraio - ''Ho appena finito di vedere tutti i pazienti ricoverati qui nel mio
Continua

SALVINI: A BREVE NUOVI INGRESSI NELLA LEGA DI SINDACI E PARLAMENTARI

18 febbraio - ''Io auguro buona fortuna a tutti, per me viene prima l'interesse
Continua

IN ITALIA E' ARRIVATO FINORA SOLO IL 30% DELLE DOSI DI VACCINO

18 febbraio - Le vaccinazioni contro il Covid in Italia sono ''ostaggio di forniture
Continua

LA STERLINA VOLA NEI CAMBI CONTRO L'EURO GRAZIE ALLE VACCINAZIONI

18 febbraio - La sterlina vola, sulla scia delle vaccinazioni, che in Gran Bretagna
Continua

FIOM: IL MINISTRO GIORGETTI INTENDE PROROGARE IL BLOCCO

18 febbraio - Il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti intende
Continua

INPS: PERSI NEL 2020 664.000 POSTI DI LAVORO IN ITALIA, 295.000 A

18 febbraio - Il saldo annualizzato dei rapporti di lavoro a novembre 2020, ovvero la
Continua

MINISTRO GIORGETTI SUBITO AL LAVORO: STAMATTINA AFFRONTA IL GRAVE

18 febbraio - ROMA - A meno di 12 ore dalla fiducia ottenuta al Senato dal governo
Continua

ZAIA: 5 REGIONI CON NOI PER ACQUISTO VACCINI ANTI COVID

17 febbraio - Sull'acquisto di vaccini ''abbiamo la collaborazione dei colleghi di
Continua

LOMBADIA: PIU' RICOVERI, MA NESSUNA PRESSIONE SUGLI OSPEDALI

17 febbraio - ''Ad oggi in Lombardia non c'e' una situazione di pressione dal punto di
Continua
Precedenti »