71.141.617
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GOVERNATORE ATTILIO FONTANA: ''ORA, LA FLAT TAX E SUBITO LE GRANDI OPERE PER FAR RIPARTIRE L'ITALIA''

lunedì 27 maggio 2019

MILANO - Forte di un successo clamoroso della Lega in Lombardia, dove ha raccolto il 43% dei voti alle europee di ieri, il Governatore Fontana intervistato dal quotidiano Il Messaggero, presenta le priorità del governo. Piu' di 30 dossier bloccati, l'autonomia ancora sulla carta, le grandi opere ferme. Ma ora, forte del voto incassato, il Carroccio prepara la svolta. "Alla luce dei dati che confermano le previsioni, ovvero il grande risultato della Lega, si riparte con rinnovato entusiasmo e voglia di concludere sui temi a cui teniamo in modo particolare", afferma il governatore Attilio Fontana. Leghista pragmatico e moderato, avvocato, in politica dal '95 quando e' stato eletto sindaco a Induno Olona, dal 28 marzo 2018 e' presidente della Regione Lombardia. Autonomia, tassazione e opere pubbliche sono le priorita', elenca.

E allora si parte da qui, presidente. "L'autonomia, per me in modo particolare, sta su tutto. Basta traccheggiamenti, un governo deve sempre prendere decisioni e adesso non puo' piu' tirarsi indietro. Abbiamo lavorato per un anno e rivisto il documento. Non ho intenzione di farmi prendere in giro, il tempo delle giustificazioni e' finito, preferirei sentirmi dire non si fa. Di certo chi ha dubbi e' perche' non ha letto la riforma. Ci hanno accusato: 'E' scritta male'. Vorra' dire che la faremo riscrivere da qualche rappresentante dell'Accademia della Crusca. Chi legge davvero il documento non puo' sostenere cio' che e' stato detto negli ultimi mesi, si tratta di posizioni ideologiche".

Altro capitolo decisivo: le grandi opere, a cominciare dalla Tav. "Sono fondamentali. Da un lato ci sono risorse che dobbiamo investire, dall'altra necessita' a cui dobbiamo dare risposte. Per un anno non ci saranno elezioni, facciamo ripartire il Paese. Non si puo' soltanto dire siamo governo del cambiamento, se non si fa nulla resta semplicemente uno slogan". Gli industriali qualche giorno fa hanno lanciato l'allarme: serve un salto di qualita', una politica economica che metta al centro lo sviluppo. "Anche la Lombardia comincia a sentire l'affanno. Dobbiamo ripartire con lo stesso slancio e l'impegno che i nostri imprenditori dimostrano di avere e che li collocano una categoria sopra al resto del mondo. Se riescono a essere competitivi in queste condizioni, sono i migliori".

Percio' insistete sulla flat tax. "E' uno dei meccanismi necessari per rimettere in moto l'Italia. Sono convinto che non ci sia piu' bisogno dei pannicelli caldi che hanno usato i governi negli ultimi anni, servono interventi forti e incisivi, che invertano le condizioni del nostro Paese. Altro tema cruciale sono le procedure burocratiche e il codice degli appalti. Non e' concepibile che il mondo vada a 200 all'ora e noi aspettiamo tre anni per far partire un'opera. L'eccessivo affastellamento di regole non porta alcun risultato. Cerchiamo di avere coraggio: norme semplici, facilmente controllabili. Dobbiamo essere rigorosi".

I Cinquestelle potrebbero continuare ad avere un comportamento aggressivo nei confronti della Lega. "Sono convinto che questi atteggiamenti denotino un po' di incertezza. Io sono positivo, dico che sono piu' bravo perche' faccio cose. Finche' calibriamo il treno dell'economia sul vagone piu' lento, giochiamo al ribasso. Io, da governatore, parlo con la gente, conosco le necessita'. In Lombardia uno dei nodi e' sicuramente l'autonomia, i cittadini si sentono coinvolti e presi in giro da questi rinvii. E poi le opere pubbliche, che al di la' di ogni valutazione politica sono necessarie. Io mi sono impegnata anche con Ferrovie dello Stato, per avere la garanzia che nei prossimi sette anni saranno investiti 14,6 milioni di euro sulla rete regionale", ha concluso Fontana.

Redazione Milano


GOVERNATORE ATTILIO FONTANA: ''ORA, LA FLAT TAX E SUBITO LE GRANDI OPERE PER FAR RIPARTIRE L'ITALIA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ATTILIO   FONTANA   LEGA   SUCCESSO   ELEZIONI   EUROPEE   LOMBARDIA   ITALIA   LEGGI   FLAT   TAX   GRANDI   OPERE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
AL PRIMO VOTO SEGRETO ALLA CAMERA, LA MAGGIORANZA PD-M5S-LEU E' BATTUTA CLAMOROSAMENTE: 309 A 235 (PER LE OPPOSIZIONI)

AL PRIMO VOTO SEGRETO ALLA CAMERA, LA MAGGIORANZA PD-M5S-LEU E' BATTUTA CLAMOROSAMENTE: 309 A 235

mercoledì 18 settembre 2019
Al primo voto segreto in Aula, la maggioranza non c'è più. E non si è trattato di una cossetta da nulla, ma di una autorizzazione a procedere all'arresto di un deputato di Forza
Continua
 
CONTE DIMEZZATO AL SENATO: GRUPPO RENZIANI SI FARA'. ALLEANZA DI GOVERNO (ANTE SCISSIONE) NON HA PIU' LA MAGGIORANZA

CONTE DIMEZZATO AL SENATO: GRUPPO RENZIANI SI FARA'. ALLEANZA DI GOVERNO (ANTE SCISSIONE) NON HA

martedì 17 settembre 2019
Nella narrazione della stampa, in testa il Corriere della Sera ormai pari all'Unità dei "bei tempi andati", dovevano essere solo un manipolo di senatori, in uscita dal Pd verso il gruppo
Continua
RENZI FORMA I GRUPPI AUTONOMI ALLA CAMERA E AL SENATO? CONTE-DI MAIO-M5S E QUEL RESTA DEL PD FINISCONO NEL TRITACARNE

RENZI FORMA I GRUPPI AUTONOMI ALLA CAMERA E AL SENATO? CONTE-DI MAIO-M5S E QUEL RESTA DEL PD

lunedì 16 settembre 2019
Oggi hanno "giurato" i sottosegretari del governo Conte, domani Renzi annuncerà la scissione del Pd. Cornuto e mazziato. Sembra la trama di un filmetto anni Settanta con la Fenech e Pozzetto,
Continua
 
NUOVO COMMISSARIO ALLA GIUSTIZIA DELLA COMMISSIONE UE E' SOTTO INDAGINE PER CORRUZIONE E RICICLAGGIO DI DENARO SPORCO

NUOVO COMMISSARIO ALLA GIUSTIZIA DELLA COMMISSIONE UE E' SOTTO INDAGINE PER CORRUZIONE E

lunedì 16 settembre 2019
LONDRA - Se il buongiorno si vede dal mattino allora per il presidente della commissione europea Ursula Von der Leyen i prossimi mesi saranno pieni di guai. Infatti pochi giorni fa e' emerso che il
Continua
BCE VEDE NERISSIMO: FA RIPARTIRE IL QE DA 20 MLD AL MESE, LA MERKEL DICE NO A PIU' SPESA PUBBLICA E CONTE? VEDE DI MAIO

BCE VEDE NERISSIMO: FA RIPARTIRE IL QE DA 20 MLD AL MESE, LA MERKEL DICE NO A PIU' SPESA PUBBLICA E

giovedì 12 settembre 2019
La BCE ha deciso di far ripartire gli acquisti del suo Quantitative Easing: infatti nella riunione del Consiglio Direttivo della Banca centrale europea che si è appena conclusa è stato
Continua
 
E' UFFICIALE, LA GERMANIA ENTRA IN RECESSIONE E LA MERKEL AVVISA PARITA' DI BILANCIO NON SI TOCCA (QUINDI TAGLI E TASSE)

E' UFFICIALE, LA GERMANIA ENTRA IN RECESSIONE E LA MERKEL AVVISA PARITA' DI BILANCIO NON SI TOCCA

mercoledì 11 settembre 2019
 "La Germania e' sull'orlo della recessione". L'allarme e' dell'Ifw che ha tagliato dallo 0,4% allo 0,2% le stime di crescita per quest'anno e dall'1,6 all'1% quelle per il prossimo. Molto
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NORDAFRICANO CLANDESTINO DA' FUOCO AL COMANDO DEI VIGILI DI MIRANDOLA: DUE MORTI, VENTI FERITI TRA CUI SEI MINORI

NORDAFRICANO CLANDESTINO DA' FUOCO AL COMANDO DEI VIGILI DI MIRANDOLA: DUE MORTI, VENTI FERITI TRA
Continua

 
SALVINI: CONSENSI DELLA LEGA PIU' QUELLI DEGLI ALLEATI FANNO SI' CHE IL GOVERNO RAPPRESENTI PIU' DEL 50% DEGLI ITALIANI

SALVINI: CONSENSI DELLA LEGA PIU' QUELLI DEGLI ALLEATI FANNO SI' CHE IL GOVERNO RAPPRESENTI PIU'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!