69.952.330
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

mercoledì 20 febbraio 2019

BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati" per stabilire le loro "regole" sul bilancio della Ue, regole che secondo loro dovrebbero poi valere peer tutti.

Il ministro delle Finanze tedesco, Olaf Scholz, ha incontrato ieri, 19 febbraio, a Berlino il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire e, nel corso dei colloqui, i due responsabili hanno raggiunto un accordo sul bilancio comune dell'Eurozona. Lo riferisce il quotidiano tedesco "Handelsblatt", che afferma di aver visionato il testo dell'intesa.

Nel documento si afferma che il bilancio dell'Eurozona "deve essere parte del bilancio dell'Ue e "il suo volume totale deve essere stabilito in maniera coerente con il quadro finanziario pluriennale dell'Unione europea".

Per "Handelsblatt", quindi, "non vi sara' alcun bilancio dell'Eurozona prima del 2021", perche' solo allora entrera' in vigore il prossimo quadro finanziario europeo.

Intanto, si legge nell'intesa raggiunta da Scholz e Le Maire, gli Stati membri dell'Eurozona dovranno - si noti: dovranno -  "versare periodicamente contributi al bilancio dell'Unione europea sulla base di un accordo intergovernativo".

Questa parte del bilancio dell'Ue "non sara' compresa nel quadro finanziario pluriennale". A ogni modo, il bilancio dell'Ue "dovra' diventare parte del quadro finanziario pluriennale" dell'Unione europea. Francia e Germania si sono accordate anche sull'utilizzo del bilancio dell'Eurozona, ulteriore motivo di contrasto.

Per Berlino, l'obiettivo era "esclusivamente fornire agli Stati membri i mezzi per attuare le riforme economiche richieste dalla Commissione europea". Parigi respingeva, invece, il legame tra fondi e riforme a favore dell'impiego del bilancio dell'Eurozona "per stimolare gli investimenti nei paesi membri piu' deboli". E del parere dell'Italia? Niente, per costoro non esiste: tacere ed obbedire, queste sono loro "regole".

Ora, Scholz e Le Maire hanno concordato su entrambi gli obiettivi: promuovere riforme concrete e progetti di investimento concreti". Tuttavia, nota "Handelsblatt", non e' noto quale quota del bilancio dell'Eurozona dovrebbe essere impiegata nei due obiettivi. A ogni modo, il compromesso franco-tedesco chiede agli Stati beneficiari dei fondi del bilancio dell'Eurozona di "cofinanziare una parte sostanziale" dei costi degli investimenti. La quota del cofinanziamento statale "potra' essere ridotta in caso di recessione grave". Il riferimento implicito è all'Italia, ovviamente. Poco male se invece è la Germania ad essere in stagnazione con crescita zero con la recessione alle porte. Quel che conta, per loro, è piegare la Ue alla loro volontà.

Redazione Milano


FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FRANCIA   GERMANIA   UE   REGOLE   BILANCIO   ITALIA   EUROZONA   INVESTIMENTI   RECESSIONE   STAGNAZIONE   PARIGI   BERLINO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ACCORDO M5S-LEGA SU SICUREZZA: ''SEQUESTRO E CONFISCA NAVI CHE ENTRANO IN ACQUE ITALIANE A FRONTE DIVIETO''

ACCORDO M5S-LEGA SU SICUREZZA: ''SEQUESTRO E CONFISCA NAVI CHE ENTRANO IN ACQUE ITALIANE A FRONTE

giovedì 18 luglio 2019
Le navi confiscate perché entrate in acque territoriali italiane a fronte di un divieto di ingresso delle autorità potranno essere vendute. Lo prevede una riformulazione di vari
Continua
 
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG OGGI IN PRIMA PAGINA: ''SALVINI VUOLE RIPRISTINARE LA GLORIA E L'ONORE DELL'ITALIA''

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG OGGI IN PRIMA PAGINA: ''SALVINI VUOLE RIPRISTINARE LA GLORIA E

martedì 16 luglio 2019
BERLINO - Fa una certa impressione, se si pensa che oggi campeggiava sulla prima pagina del principale quotidiano tedesco. "Con le sue politiche, il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini,
Continua
SOCIETA' MULTIRAZZIALE PROVOCA SOLO DANNI. L'ESEMPIO? PARIGI MESSA A FERRO E FUOCO DA BANDE DI MUSULMANI ALGERINI

SOCIETA' MULTIRAZZIALE PROVOCA SOLO DANNI. L'ESEMPIO? PARIGI MESSA A FERRO E FUOCO DA BANDE DI

lunedì 15 luglio 2019
LONDRA - Per capire il perche' la societa' multirazziale provoca solo danni basta guardare cosa succede in Francia dove immigrati musulmani di seconda e terza generazione trovano sempre delle scuse
Continua
 
INCHIESTA /  ABBIAMO FATTO LA ''SPENDING REVIEW'' ALLA UE COMINCIANDO DAL PARLAMENTO CHE COSTA 2 MILIARDI DI EURO L'ANNO!

INCHIESTA / ABBIAMO FATTO LA ''SPENDING REVIEW'' ALLA UE COMINCIANDO DAL PARLAMENTO CHE COSTA 2

lunedì 15 luglio 2019
Una strana cortina pare scesa sull’unione europea: provate a digitare sui motori di ricerca “sprechi ue”, “sprechi dell’unione europea”, “inchiesta sugli
Continua
MA GUARDA: BANCHE D'AFFARI ANGLO-TEDESCHE VOLEVANO COMPRARE PETROLIO DAI RUSSI, ALTRO CHE SAVOINI (LETTERA FIRMATA)

MA GUARDA: BANCHE D'AFFARI ANGLO-TEDESCHE VOLEVANO COMPRARE PETROLIO DAI RUSSI, ALTRO CHE SAVOINI

sabato 13 luglio 2019
 "Apprendo con stupore dagli organi di stampa che questo incontro avrebbe indotto una Procura del Repubblica ad avviare una inchiesta per reati come corruzione internazionale o finanziamento
Continua
 
CLAMOROSO / MACRON ARMA LE MILIZIE ISLAMICHE IN LIBIA! ALTRO CHE ''PACIFICAZIONE''! MACRON ALIMENTA LA GUERRA CIVILE

CLAMOROSO / MACRON ARMA LE MILIZIE ISLAMICHE IN LIBIA! ALTRO CHE ''PACIFICAZIONE''! MACRON ALIMENTA

mercoledì 10 luglio 2019
Cosa ci facevano quattro missili anticarro Javelin "made in Usa" acquistati dalla Francia nel 2010 nel Comando del generale Khalifa Haftar a sud di Tripoli? E' questa la domanda che emerge dopo lo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E
Continua

 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!