89.551.936
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SPETTRO DELLE ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA: ''GROSSA COALIZIONE'' STA PER CROLLARE, ALLE URNE PROBABILMENTE IN GIUGNO

martedì 12 febbraio 2019

BERLINO - La famosa "Europa" farebbe  bene a guardare cosa sta accadendo e soprattutto cosa accadrà a breve in Germania.

C'e' chi parla di "preparativi per un divorzio". Altri la dicono in maniera ben piu' diretta: in Germania lo spettro di un voto anticipato si sta avvicinando sempre di piu'. Sullo sfondo, la netta svolta a sinistra della Spd - sprofondata nei sondaggi al 14-15%, e sarebbe di gran lunga il peggior risultato della sua storia se confermato nelle urne - che nel giro di una manciata di giorni ha annunciato un pacchetto di proposte in evidente rotta di collisione con gli alleati della Cdu nella Grosse Koalition: l'abolizione di Hartz IV, il controverso assegno di sostegno a disoccupati che fu il cuore della riforma Agenda 2010 dell'allora cancelliere Gerhard Schroeder, e la sua sostituzione con un nuovo reddito minimo di 12 euro all'ora senza condizioni per due anni, nonche' una pensione minima per i redditi piu' bassi proposta dal ministro del Lavoro Hubertus Heil.

Addirittura, i socialdemocratici evocano la possibilita' di tassazioni maggiori per i redditi piu' alti. In sostanza, un "nuovo Stato sociale", come lo chiamano i socialdemocratici tedeschi in un documento appena varato, per il quale i rilevamenti demoscopici segnalano l'apprezzamento della maggioranza dei tedeschi. "E' l'atto d'inizio delle manovre anti-GroKo", commenta senze mezze misure lo Spiegel.

La nuova presidente della Cdu, Annegret Kramp-Karrenbauer, detta "AKK", ha gia' fatto sapere di considerate "molto criticamente" le nuove proposte degli alleati dell'Spd, ma il suo capogruppo al Bundestag, Ralph Brinkhaus, ha voluto provare a gettare acqua sul fuoco: "Non ci sara' una grande lite" con i socialdemocratici, ha detto, il vertice di coalizione previsto per stasera non sara' affatto "drammatico" e si parlera' come andare avanti nelle prossime settimane e nei prossimi mesi.

"Il clima di lavoro nella GroKo e' molto buono", assicura Brinkhaus. Ma negli ambienti governativi di Berlino molti non la vedono allo stesso modo. Anzi, una fine della Grosse Koalition e' un'opzione sempre piu' concreta, di cui si parla oramai apertamente.

La Zeit, in un commento che ha fatto il giro di tutti i palazzi che contano, spiega cosi' l'attivismo frenetico della Spd degli ultimi tempi: "Dato che tutti intuiscono e forse anche vogliono che questa coalizione non governera' fino alla fine del mandato, forse neanche fino alla fine di quest'anno, domina una sorta di stagione dei saldi: "tutto fuori", prima che ci possano essere elezioni anticipate e che tutti i buoni propositi finiscano in un cassetto". Certo, aggiunge l'autorevole settimanale amburghese, "quando il voto anticipato arrivera' non lo sa nessuno. Un piano strategico non c'e': al massimo c'e' l'idea che l'anno in corso possa avere una sua propria dinamica che si sottrae a qualsivoglia pianificazione".

Ovviamente il convitato di pietra di tutta questa discussione sotterranea si chiama Angela Merkel. Le gole profonde di Berlino dicono da sempre che sara' lei stessa a gestire la propria uscita di scena, alle proprie condizioni. Il che fa il paio con il fatto che "quasi nessuno nella Spd ritiene che la direzione del partito nella sua forma attuale sopravvivra' al 2019": in ballo ci sono molti appuntamenti fatali, dalle elezioni europee di maggio, al triplo voto in tre Laender dell'Est in cui l'Afd rappresenta un pericolo elevatissimo per Spd e Cdu, ossia Sassonia, Brandeburgo e Turingia.

Certo, si ragiona ancora nei quartieri generali dei due partiti tedeschi ancora per poco al governo, un voto anticipato non e' necessariamente automatico nel caso di una fine prematura della GroKo. Tra le possibilita', un governo di minoranza Cdu (improbabile) oppure una coalizione "Giamaica" con Cdu/Csu, Verdi e Fpd, plausibile per i liberali dato che non sarebbe piu' sotto l'egida merkeliana, come posto come precondizione dal loro leader, Christian Lindner. Ma è più fantapolitica , che una vera opzione praticabile.

E' per i Verdi che l'idea "Giamaica" e' assai poco attraente. Il loro boom nei sondaggi non e' venuto meno: con Robert Habeck e Annalena Baerbock alla guida, gli ambientalisti si profilano come seconda forza politica del Paese, attestandosi oramai stabilmente intorno al 20%. Ed e' un capitale di consensi a cui si rinuncia malvolentieri e che un'esperienza governativa finirebbe quasi certamente per erodere. Come dimostra proprio l'esperienza della Spd nella Grosse Koalition.

Oramai, dicono apertamente i più autorevoli commentatori politici tedeschi, non è più questione di pensare se ci saranno le elezioni politiche anticipate, ma di valutare quando. Con ogni probabilità, dopo le europee, specialmente se l'Spd davvero precititerà al 14-15% e la Cdu a meno del 25%. In questo caso, dato per molto probabile dai sondaggi che circolano in Germania, il governo cadrà a giugno e subito dopo, elezioni. 

Il ritorno alle urne in Germania certamente produrrà uno scenario di alta instabilità nella Ue, dopo il voto europeo. E a maggior ragione se nel nuovo parlamento tedesco l'AfD e i Verdi avessero un peso superiore al 15% ciascuno, con un Spd al 14% e una Cdu al 25% con una frammentazione caotica dei rimanenti seggi. In questo quadro, con la Francia che vuole liberarsi di Macron e la Germania di fatto ingovernabile, l'unico pilastro in Europa rimane, ma guarda, l'Italia. E il suo governo dalla vastissima maggioranza e consenso nel Paese.

Redazione Milano


SPETTRO DELLE ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA: ''GROSSA COALIZIONE'' STA PER CROLLARE, ALLE URNE PROBABILMENTE IN GIUGNO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GROSSA   COALIZIONE   CDU   SPD   MERKEL   AFD   VERDI   ELEZIONI   EUROPEE   LAND   DESTRA   SINISTRA   BERLINO   GERMANIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO PORTA A PORTA: LEGA IN CRESCITA E AMPIAMENTE PRIMO PARTITO, CENTRODESTRA DI GRAN LUNGA PRIMA FORZA IN ITALIA

SONDAGGIO PORTA A PORTA: LEGA IN CRESCITA E AMPIAMENTE PRIMO PARTITO, CENTRODESTRA DI GRAN LUNGA

venerdì 22 gennaio 2021
Tre ipotesi sul tavolo e in tutti tre i casi il centrodestra sarebbe in vantaggio. E' quanto testato nel sondaggio di Alessandra Ghisleri di Euromedia Research per 'Porta a porta' su tre scenari di
Continua
 
INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI RESPONSABILITA' LEGALE PER I DANNI

INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI

martedì 19 gennaio 2021
Il mistero sui vaccini, o meglio, sul loro prezzo, sui contratti firmati dalla Ue per acquistarli, sulla responsabilità legale in caso di effetti collaterali avversi, anzichè
Continua
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
 
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
 
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA  LUI) SALVATO MACRON POTRA' AIUTARLO?

MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA LUI) SALVATO
Continua

 
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: ELEZIONI IN PORTOGALLO DIMOSTRANO CHE SI PUO' VOTARE COL

25 gennaio - ''Ieri in Portogallo si e' votato per le elezioni presidenziali.
Continua

SALVINI: CONTE AVREBBE GIA' DOVUTO DIMETTERSI

25 gennaio - ''CONTE si dimettera'? Avrebbe gia' dovuto farlo, non ha i numeri'' e
Continua

SALVINI: MEGLIO DUE MESI PER VOTARE CHE DUE ANNI A TIRARE A CAMPARE

25 gennaio - ''Meglio investire due mesi per ridare la parola agli italiani che non
Continua

BIDEN SEGUE ALLA LETTERA LA POLITICA ECONOMICA DI TRUMP! AMERICA

25 gennaio - WASHINGTON - Ci credeva che il nuovo presidente Usa avrebbe ribaltato le
Continua

OTTIMO RISULTATO DELLA DESTRA ALLE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN

25 gennaio - ''Congratulazioni all'alleato e amico André Ventura e al suo partito
Continua

L'ECONOMIA DELLA GERMANIA SPROFONDA: DATI PESSIMI (LEGGERE)

25 gennaio - L'indice Ifo e' crollato ai minimi da sei mesi a gennaio. ''La seconda
Continua

LA LOMBARDIA DEVE STARE IN ZONA ARANCIONE, I DATI LO DIMOSTRANO

22 gennaio - ''La Lombardia deve essere collocata in zona arancione. Lo evidenziano i
Continua

SALA PARAGONA LA THUNBERG AD ANNE FRANK DEPORTATA AD AUSCHWITZ, NON

22 gennaio - ''Paragonare Greta Thunberg ad Anne Frank e' un oltraggio alla memoria.
Continua

FDI: COME, I 5S NON VOGLIONO CESA MA SI TENGONO ZINGARETTI, ANCHE

22 gennaio - ''Il ragionamento del Movimento 5 Stelle sia simmetrico: se non si
Continua

131.090 PERSONE HANNO PRESO IL COVID SUL POSTO DI LAVORO (LO SCRIVE

22 gennaio - Le infezioni da nuovo Coronavirus di origine professionale denunciate
Continua

CIAMPOLILLO, LA TRAGEDIA DI UN SENATORE RIDICOLO

20 gennaio - ''Altro che Conte ter, benvenuti nel governo Ciampolillo I. Ammesso al
Continua

LA RUSSIA CHIEDE ALLA UE LA REGISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID

20 gennaio - MOSCA - Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) ha presentato
Continua

E' UFFICIALE: L'EUROZONA E' IN DEFLAZIONE, LE NAZIONI UE SENZA EURO

20 gennaio - A dicembre 2020, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona si e'
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua
Precedenti »