65.480.038
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GOVERNO DIRA' BASTA ALLA ''OPERAZIONE SOPHIA'' (FIRMATA DA RENZI) L'INVASIONE E' FINITA E NON DEVE PIU' ACCADERE

mercoledì 5 dicembre 2018

ROMA -  Il governo italiano è pronto a dare l'alt all'operazione Sophia. Il piano operativo lanciato dall'Unione europea all'indomani dei naufragi avvenuti nell'aprile 2015 con lo scopo di controllare il traffico di esseri umani nel Mediterraneo, che ha sede proprio nella Capitale, scade il 31 dicembre.

Un piano semplice: tutti gli africani portati in Italia da qualsiasi nave sia. Punto e basta. Questo, firmò Renzi. 

Se, prima di quella data, "non cambieranno le regole di ingaggio" l'Italia non andrà avanti. "Manteniamo ferma l'indisponibilità a continuare ad attuare le procedure di sbarco previste dal piano operativo che vedono solo i porti italiani quali punti sicuri di approdo", annuncia Matteo Salvini in audizione davanti al Comitato parlamentare Schengen.

Il Governo gialloverde vuole che siano accolte le proposte fatte in sede europea: rotazione dei porti di sbarco e redistribuzione dei migranti tra tutti gli Stati membri partecipanti all'operazione prevalenza del principio dell’area Sar, di ricerca e soccorso; creazione di un’unità di coordinamento gestita dall’agenzia Frontex.

"Al momento non si sono registrati significativi progressi sul negoziato - sottolinea, invece ,il ministro dell'Interno - In assenza di convergenza sulla nostra posizione ritengo che non appaia opportuna la prosecuzione della missione".Dopo aver lasciato palazzo San Macuto, Salvini rilancia il messaggio sui social: "Ci hanno dati per scontati per troppo tempo, l'Italia rialza la testa", twitta.

Quella sui migranti, del resto, è da sempre la battaglia principale del ministro dell'Interno, che di fronte alla commissione ha elencato i risultati raggiunti negli ultimi sei mesi, quelli del governo gialloverde. "Netto", sottolinea, l'abbattimento del flusso migratorio: "Dal 1° giugno al 30 novembre 2018 sono giunti in Italia 9.581 immigrati, a fronte dei 56.814 dello stesso periodo del 2017: meno '83% - esulta - Mentre quelli provenienti dalla Libia sono diminuiti del 92%".

Al 30 novembre, continua il ministro Salvini, nelle strutture di accoglienza sono presenti "141.851 immigrati, con una diminuzione di circa il 24% rispetto al numero di stranieri accolti alla stessa data del 2017 che erano 186.884. Sono attivi 14 centri per la prima accoglienza" mentre nel sistema Sprar "sono presenti 27444 migranti". Nessuno di questi, sottolinea, "verrà buttato fuori".

"Ricordo che il decreto sicurezza, non è retroattivo - sottolinea - quindi tutti i percorsi Sprar iniziati vanno a compimento. Sembrava a leggere i giornali che io buttassi fuori la notte della vigilia di Natale donne incinte, bambine e anziani: chi è nello Sprar arriva alla fine del percorso Sprar, se uno ha ancora un anno sta lì un anno".

Diminuiscono anche le domande di asilo: "Al 23 novembre sono state 49.636, con un decremento del 60%. Le posizioni esaminate sono state 86.446: nel 7% dei casi è stata riconosciuto lo status di rifugiato, nel 4% la protezione sussidiaria, nel 23% quella umanitaria. I dinieghi sono stati il 66%", precisa. In aumento, invece, rimpatri ed espulsioni legate al terrorismo: "Dal 1° giugno al 30 novembre - ricorda Salvini - sono state rimpatriate 2.774 persone in posizione irregolare, di cui 1.984 con accompagnamento alla frontiera. I Paesi di provenienza dei soggetti rimpatriati sono: Tunisia per il 32%, Albania per il 21%, Marocco per il 13". 66, invece, i provvedimenti di espulsione per motivi di sicurezza dello Stato e di prevenzione del terrorismo, "con un trend in crescita rispetto ai primi mesi dell'anno quando erano stati 48".

Redazione Milano


IL GOVERNO DIRA' BASTA ALLA ''OPERAZIONE SOPHIA'' (FIRMATA DA RENZI) L'INVASIONE E' FINITA E NON DEVE PIU' ACCADERE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

OPERAZIONE   SOPHIA   RENZI   PD   GOVERNO   ITALIANO   SALVINI   UE   MIGRANTI   BARCONI   LIBIA   AFRICA   INVASIONE  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E SMENTISCONO MOSCOVICI)

IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E

giovedì 13 dicembre 2018
"Continuiamo a sostenere con convinzione la nostra proposta. Piena fiducia nel lavoro di Conte. Siamo persone di buon senso e soprattutto teniamo fede a ciò che avevamo promesso ai cittadini,
Continua
 
MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA  LUI) SALVATO MACRON POTRA' AIUTARLO?

MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA LUI) SALVATO

mercoledì 12 dicembre 2018
BRUXELLES - Per tentare di soddisfare le rivendicazioni dei gilet gialli e provare a porre fine alla loro protesta,Macron è stato costretto, pena una vera "rivoluzione" di piazza in tutta la
Continua
LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO DI BILANCIO PRESENTATO''

LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO

martedì 11 dicembre 2018
BRUXELLES - Nella sostanza, la Commissione Ue ha dato del "parolaio" e implicitamente del bugiardo al presidente francese Macron.  "La situazione e' questa: in Francia per ora abbiamo un
Continua
 
DIE WELT: ''MACRON S'E' RIMPICCIOLITO IN UN RENZI ITALIANO. LA FRANCIA POTREBBE  PRENDERE LA STRADA DEL FALLIMENTO''

DIE WELT: ''MACRON S'E' RIMPICCIOLITO IN UN RENZI ITALIANO. LA FRANCIA POTREBBE PRENDERE LA STRADA

martedì 11 dicembre 2018
BERLINO - Sic transit fortuna mundi, si potrebbe dire. Ma di sicuro Macron questa fucilata alle spalle non l'aveva prevista, sparata dal chi l'aveva sempre sostenuto, e cioè la Germania: "La
Continua
CARABINIERI SMANTELLANO DUE ORGANIZZAZIONI (ALGERINI E NIGERIANI): IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DROGA SPACCIO PROSTITUZIONE

CARABINIERI SMANTELLANO DUE ORGANIZZAZIONI (ALGERINI E NIGERIANI): IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DROGA

lunedì 10 dicembre 2018
Due organizzazioni criminali sono state smantellate dai carabinieri della Compagnia di Carbonia a conclusione di una vasta operazione, ribattezzata 'Arruga', contro l'immigrazione clandestina e lo
Continua
 
RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA CROCE ROSSA!

RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA

giovedì 6 dicembre 2018
LUCCA - Africani spacciavano, come nulla fosse, addirittura dentro una struttura della Croce Rossa. Gli agenti della questura di Lucca hanno effettuato questa mattina un'operazione contro lo spaccio
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA DESTRA NAZIONALISTA EUROSCETTICA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA DILAGA IN SVEZIA: CENTROSINISTRA PERDE LE AMMINISTRATIVE

LA DESTRA NAZIONALISTA EUROSCETTICA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA DILAGA IN SVEZIA: CENTROSINISTRA
Continua

 
RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA CROCE ROSSA!

RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!