68.156.125
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALLEN SINAI - ECONOMISTA DI FAMA MONDIALE - DA' RAGIONE AL GOVERNO ITALIANO: ''AUSTERITY STRADA SBAGLIATA LA UE HA TORTO''

martedì 4 dicembre 2018

"Insistere con le politiche di austerity e' la strada sbagliata. A maggior ragione quando un Paese sta rallentando la sua crescita deve spendere molto, mettere soldi nelle tasche dei cittadini e tagliare le tasse". Lo ha detto in una intervista a "Il Messaggero" Allen Sinai, 77 anni, il guru di Wall Street per antonomasia, già consulente della Fed e della Casa Bianca (con cinque presidenti di entrambi i partiti), oggi a capo della Decision Economics di New York.

L'economista ha appena partecipato presso l'Aspen Institute al forum Stati Uniti-Italia sull'evoluzione dei rapporti economici tra i due paesi. Gentile e loquace, Sinai ha voglia di dire che in questa battaglia tra Roma e Bruxelles sui conti pubblici e la manovra, lui si schiera dalla parte del governoitaliano: "Finira' con un compromesso. L'Italia accettera' di ridurre il rapporto deficit/Pil e Bruxelles mettera' da parte la procedura di infrazione. L'Italia e' tra i paesi fondatori dell'Unione europea e nelle famiglie non si caccia a cuor leggero uno dei propri membri. Sarebbe controproducente per tutti".

Ma secondo l'economista in questo duro confronto c'e' qualcuno che ha piu' ragione dell'altro: "L'Italia: per stimolare la crescita e' giusto spendere di piu'".

"La crescita economica italiana - spiega - e' troppo lenta, deve correre piu' velocemente e per farlo serve un forte stimolo fiscale: "Occorrono entrambe le cose: abbassare le tasse e mettere piu' soldi nelle tasche dei cittadini per rilanciare i consumi. Comunque se ho capito bene questa manovra riduce anche le tasse alle imprese con la flat tax".

Solo per le partite Iva fino a 65.000 euro di reddito: "E' un buon inizio".

Una delle principali misure di questa manovra e' il reddito di cittadinanza: "Sono d'accordo: e' una misura che stimola l'economia e aiuta a ridurre le disuguaglianze. E' una cosa positiva per le famiglie che hanno un reddito basso. Per crescere bisogna fare in modo che le persone spendano di piu'".

E' pericoloso - gli viene chiesto - per un paese come l'Italia, che ha un debito pubblico altissimo, aumentare troppo il deficit: "L'austerity significa taglio della spesa pubblica, aumento delle tasse, riduzione del deficit. E' la ricetta tedesca, ma e' una ricetta miope, sbagliata: cosi' e' impossibile crescere. Negli Stati Uniti abbiamo fatto il contrario e cresciamo ad un ritmo del 3 per cento. L'Europa invece e' entrata in recessione, e l'Italia in particolare ne ha gia' avute due negli ultimi sette anni". 

Serve esattamente il contrario dell'austerity? "Sì, servono politiche espansive: inizialmente si puo' aumentare il deficit per crescere piu' velocemente, si fanno le riforma strutturali a partire da quella fiscale e poi si mettono a posto i conti pubblici. Solo crescendo a un ritmo sostenuto si puo' abbattere il debito. Il punto non e' se il rapporto deficit/Pil e' al 2,2 per cento o al 2,4 per cento. Per stimolare la crescita si puo' arrivare anche al 3 per cento".

Insomma, l'economista e' d'accordo con Salvini e Di Maio, i due vicepremier italiani che dicono di non essere interessati allo spread e alla reazione dei mercati, ma ai cittadini: "Sono d'accordo al 100 per cento. Qual e' il fine della politica? Migliorare la qualita' della vita delle persone che vivono nel proprio paese, dare loro opportunita' di lavoro", ha detto Sinai.

Redazione Milano


ALLEN SINAI - ECONOMISTA DI FAMA MONDIALE - DA' RAGIONE AL GOVERNO ITALIANO: ''AUSTERITY STRADA SBAGLIATA LA UE HA TORTO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ALLEN   SINAI   ECONOMISTA   ITALIA   SALVINI   DI MAIO   GOVERNO   SPESA   AUSTERITY   UE   GERMANIA   FLAT   TAX   REDDITO   CITTADINANZA   SPREAD   MESSAGGERO   INTERVISTA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN BORSA (-50% DA GENNAIO)

DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN
Continua

 
CROLLATO L'INDICE DI FIDUCIA DEGLI IMPRENDITORI DELL'EUROZONA E' COME SE SI FOSSE TORNATI AL 2014, EPICENTRO DELLA CRISI

CROLLATO L'INDICE DI FIDUCIA DEGLI IMPRENDITORI DELL'EUROZONA E' COME SE SI FOSSE TORNATI AL 2014,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »