89.406.491
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ARRESTATI A BARI QUATTRO AFRICANI - RICERCATO UN QUINTO - PER AVERE STUPRATO UNA RAGAZZA DENTRO IL CENTRO ''ACCOGLIENZA''

mercoledì 31 ottobre 2018

BARI - Un altro orrendo stupro di gruppo compiuto da un gruppo - cinque! - di nigeriani. Nel pomeriggio di ieri, agenti della Squadra Mobile della Questura di Bari hanno arrestato, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale del capoluogo pugliese, su richiesta della Procura della Repubblica, cinque cittadini nigeriani ritenuti responsabili, in concorso, di violenza privata e violenza sessuale di gruppo. Si tratta di giovani tra i 21 ed i 37 anni, alcuni dei quali con precedenti di polizia ed in posizione irregolare nel territorio dello Stato (uno di essi, in particolare, già detenuto in carcere per omicidio di un cittadino nigeriano avvenuto l'8 maggio 2017).

Secondo quanto accertato dalle indagini,  "nei primi giorni del maggio 2017 i cinque hanno fatto irruzione all'interno di un modulo abitativo del Centro Accoglienza richiedenti asilo (Cara) di Bari-Palese e, facendo leva sulla forza intimidatrice derivante dalla comune appartenenza ad uno specifico gruppo etnico, hanno dapprima bloccato una ragazza nigeriana, O.F. di 24 anni, e subito l'hanno poi, sotto la minaccia di un'arma da taglio, violentata".

Quando la vittima ha avuto il coraggio di denunciare l'episodio, dopo diversi mesi, era molto impaurita, visto il clima di omertà all'interno della comunità nigeriana del capoluogo e il clima di continua intimidazione e violenza dentro il Cara di Bari, ed anche la paura per ulteriori azioni violente ai suoi danni, ma le attenzioni della Squadra Mobile  di Bari e le cure dell'Associazione di protezione che l'ha presa in carico l'hanno rasserenata e l'hanno convinta a riferire i terribili fatti.

La ragazza ha raccontato di essere approdata sulle coste italiane agli inizi del 2017, sul solito barcone salpato dalla Libia come avveniva durante il governo Pd. Arrivata in Italia, quindi, sarebbe stata minacciata da non meglio indicati connazionali che le avrebbero ordinato di prostituirsi per ripagare interamente il debito contratto per il viaggio, una somma pari a circa 20.000 euro.

Trascorso qualche giorno, era però riuscita a scampare alle grinfie dei suoi sfruttatori ed a raggiungere il Cara di Bari-Palese. Qui, fin da subito, è stata oggetto di attenzioni sessuali da parte di un suo connazionale, 'Egbon', che l'ha importunata diverse volte. La ragazza si è opposta in più occasioni fino a quando, una sera, è stata minacciata di morte dall'uomo, armato di coltello a scatto. Quindi è stata poi attorniata dal branco, colpita da tutti ripetutamente con schiaffi e pugni al volto, e trascinata in una stanza. A quel punto Egbon ha consumato il rapporto sessuale con la donna, mentre gli altri impedivano l'accesso alla camera ad estranei. Successivamente ha continuato a picchiarla brutalmente.

Vani sono stati i tentativi della donna di chiedere aiuto, nel Cara di Bari nessuno è intervenuto in suo soccorso. Le indagini avviate dalla Sezione Contrasto al Crimine Extracomunitario e Prostituzione, per altro confortate da una precedente attività investigativa portata avanti per fare luce sui fenomeni delittuosi perpetrati da gang nigeriane in tema di furti, rapine, estorsioni ed intimidazioni sia all'interno che all'esterno del Cara, hanno permesso di individuare, anche grazie ad alcune fondamentali testimonianze, tutti i responsabili delle gravi violenze ai danni della vittima acquisendo così elementi che hanno consentito alla Procura della Repubblica di Bari di richiedere ed ottenere dal Giudice delle Indagini Preliminari la misura cautelare in carcere.

Quattro degli uomini colpiti dalla misura cautelare sono stati arrestati nel capoluogo e nella provincia barese e portati nel carcere di Bari, mentre un quinto è ricercato. 

"Da anni denunciamo gli innumerevoli episodi di violenza commessi all'interno del Cara, dove nonostante abbiano una accoglienza e dei servizi piu' che dignitosi, gli immigrati che li' sono ospitati si macchiano dei reati piu' odiosi e violenti: risse, stupri, talvolta omicidi". Lo ha dichiarato, appresa la notizia degli arresti, l'onorevole della Lega Rossano Sasso che aggiunge: "Nelle ultime settimane grazie alle politiche attuate da Matteo Salvini, gli sbarchi sono diminuiti notevolmente e di conseguenza numerosi centri di accoglienza straordinaria sono stati chiusi anche in provincia di Bari per mancanza di immigrati".

"L'obiettivo - ricorda Sasso - e' di ridurre al minimo le presenze anche nel Cara, accogliendo solo i veri profughi e grazie al Decreto Sicurezza, negare qualsiasi riconoscimento ai delinquenti, rispedendoli definitivamente a casa loro".

Per la deputata della Lega Anna Rita Tateo "ancora una volta una donna e' vittima della violenza, violenza di un gruppo di nigeriani che hanno pensato bene di stuprare in gruppo una loro connazionale. Magari alcuni di loro, mentre attendevano il riconoscimento dello status di rifugiato, hanno pure partecipato a qualche assemblea delle femministe o dei centri sociali di Bari. Oggi noi paghiamo il prezzo di anni di scellerate politiche di accoglienza, nei confronti di chi diceva di fuggire dalla guerra ma la guerra ce l'ha portata a casa nostra. Passo dopo passo anche a Bari - sottolinea - stiamo ponendo rimedio ai danni creati dal Pd, con buona pace di buonisti e sinistri vari che anche questa volta resteranno in silenzio e non diranno una parola nei confronti della povera ragazza vittima di violenza sessuale, solo perche' a stuprare sono stati degli immigrati". 

Redazione Milano

 

 


ARRESTATI A BARI QUATTRO AFRICANI - RICERCATO UN QUINTO - PER AVERE STUPRATO UNA RAGAZZA DENTRO IL CENTRO ''ACCOGLIENZA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CARA   BARI   ACCOGLIENZA   AFRICANI   STUPRO   GRUPPO   RAGAZZA   BARCONI   POLIZIA   ARRESTI   SQUADRA   MOBILE   PROCURA   REPUBBLICA   VIOLENZA   CARNALE   GRUPPO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI RESPONSABILITA' LEGALE PER I DANNI

INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI

martedì 19 gennaio 2021
Il mistero sui vaccini, o meglio, sul loro prezzo, sui contratti firmati dalla Ue per acquistarli, sulla responsabilità legale in caso di effetti collaterali avversi, anzichè
Continua
 
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
 
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua
 
AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO TUTTI BENE.

AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO

domenica 27 dicembre 2020
MILANO - Sono partite dall'ospedale milanese di Niguarda, dove sono arrivate poco prima delle 8 del mattino, le prime fiale di vaccino anti-covid destinate alla Lombardia. Sono sono state suddivise e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PULLMAN CADDE DAL VIADOTTO DELLA A16 DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA: CHIESTI 10 ANNI PER GLI ATTUALI VERTICI DELLA SOCIETA'

PULLMAN CADDE DAL VIADOTTO DELLA A16 DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA: CHIESTI 10 ANNI PER GLI ATTUALI
Continua

 
POLIZIA STRONCA PERICOLOSISSIMA COSCA MAFIOSA NIGERIANA FORMATA DA TUTTI ''RICHIEDENTI ASILO'': 21 ARRESTI 6 RICERCATI

POLIZIA STRONCA PERICOLOSISSIMA COSCA MAFIOSA NIGERIANA FORMATA DA TUTTI ''RICHIEDENTI ASILO'': 21
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CIAMPOLILLO, LA TRAGEDIA DI UN SENATORE RIDICOLO

20 gennaio - ''Altro che Conte ter, benvenuti nel governo Ciampolillo I. Ammesso al
Continua

LA RUSSIA CHIEDE ALLA UE LA REGISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID

20 gennaio - MOSCA - Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) ha presentato
Continua

E' UFFICIALE: L'EUROZONA E' IN DEFLAZIONE, LE NAZIONI UE SENZA EURO

20 gennaio - A dicembre 2020, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona si e'
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua
Precedenti »