73.698.675
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

OGGI L'ASSIA AL VOTO: SE STASERA CDU E SPD SCONFITTI DALLA DESTRA, IL GOVERNO MERKEL CADE E NUOVE ELEZIONI IN GERMANIA

domenica 28 ottobre 2018

Si tengono oggi in Assia le elezioni per il rinnovo del parlamento del Land, che la stampa tedesca definisce "decisive" per la tenuta dalla Grande coalizione al governo della Germania dal marzo scorso. I seggi sono aperti dalle 8:00 alle 18:00 per 4,38 milioni di aventi diritto al voto. Secondo gli ultimi sondaggi, l'Unione cristiano-democratica (Cdu), al governo dell'Assia in coalizione con i Verdi dal 2014, e' al 26 per cento, in netto calo dal 38,3 per cento ottenuto al voto per il parlamento di Wiesbaden del 2013.

Segue il Partito socialdemocratico, che conferma la sua tendenza al declino su scala federale perdendo in Assia 10,7 punti dal 30,7 per cento del 2013 al 20 per cento.

A pari merito con i socialdemocratici si classificano secondi i Verdi, che vedono i propri consensi crescere anche nel Land di Francoforte come altrove in Germania. Gli ecologisti guadagnano, infatti, l'8,9 per cento dal 2013.

Netta crescita anche per Alternativa per la Germania (AfD): il partito di destra, che raccoglie consensi anche tra gli ambienti radicali, sale dal 4,1 per cento del 2013 al 12 per cento. Chiudono la classifica il Partito liberaldemocratico (Fdp) e la Sinistra, a pari merito all'8 per cento. Rispetto al 2013, l'Fdp e la Sinistra guadagnano rispettivamente 3 e 2,8 punti percentuali. Le altre formazioni che partecipano alle elezioni in Assia raccolgono complessivamente il 4 per cento dei consensi. Appare dunque difficile che la coalizione tra Cdu e i Verdi possa continuare al governo dell'Assia. 

Secondo diversi osservatori, il nuovo governo del Land potrebbe essere formato da un'alleanza tra Cdu, Verdi e Fdp, In alternativa, sarebbero possibili coalizioni tra Cdu ed Spd, tra socialdemocratici, ecologisti e liberaldemocatrici o tra Spd, la Sinistra e i Verdi. Per il quotidiano tedesco "Frankfurter Allgemeine Zeitung", soltanto una coalizione tra Cdu, Verdi e Fdp avrebbe la maggioranza assoluta al parlamento assiano. Tuttavia, una simile alleanza potrebbe essere ostacolata dai contrasti tra ecologisti e liberaldemocratici, soprattutto in politica energetica. A ogni modo, l'esito delle elezioni in Assia potrebbe essere decisivo per la tenuta della Grande coalizione tra Cdu, Csu e Spd retta dal cancelliere Angela Merkel. E' stato lo stesso segretario generale della Cdu, Annegret Kramp-Karrenbauer, a non escludere che dalle elezioni odierne possano derivare serie conseguenze per il governo federale.

Nei giorni scorsi, da Francoforte, Kramp-Karrenbauer ha dichiarato che se la Grande coalizione dovesse rompersi a causa del risultato del voto in Assia, la Germania dovrebbe andare a elezioni anticipate. In particolare, la segretario generale della Cdu ha affermato: "Se questo governo si rompesse, si dovranno indire presto elezioni anticipate". La situazione nella Grande coalizione e' "tesa", ha aggiunto Kramp-Karrenbauer facendo riferimento alla tensioni che agitano da tempo la maggioranza, aggravate dal netto calo dei partiti di governo nei sondaggi. Il segretario generale della Cdu ha quindi evidenziato: "Per questo motivo, credo, nessuno puo' dire quanto la Grande coalizione rimarra' stabile, soprattutto a causa delle dinamiche dei singoli partiti".

Secondo il settimanale tedesco "Der Spiegel", le elezioni anticipate in Germania potrebbero verificarsi qualora, dopo un'uscita della Spd dal governo a seguito delle elezioni in Assia, il cancelliere Merkel non intendesse guidare a lungo un governo di minoranza o non superasse una questione di fiducia al parlamento federale. Alla luce dei possibili sviluppi futuri, scrive la "Frankfurter Allgemeine Zeitung", con la proposta di elezioni anticipate Kramp-Karrenbauer si e' presentata come successore di Merkel alla guida della Cdu e del governo della Germania, tenute dal cancelliere rispettivamente dal 2000 e dal 2005. Tra i cristiano-democratici sono in molti a chiedere il cambiamento nella Cdu con le dimissioni di Merkel almeno dalla cancelleria. 

Diversi esponenti dell'Unione cristiano-democratica attribuiscono infatti a Merkel, percepita ormai come una leader stanca dopo 13 anni di governo, il calo del partito nei sondaggi. A cio' si aggiunge la perdita di popolarita' di tutte le parti della Grande coalizione, ritenuta dall'opinione pubblica e dagli stessi partiti che la compongono ormai fragile e litigiosa. E' proprio per recuperare consensi che la Spd, precipitata ai minimi storici su scala federale, potrebbe uscire dalla Grande coalizione dopo il voto in Assia. Le elezioni di oggi hanno quindi assunto un'importanza cruciale per la tenuta del governo tedesco e per la permanenza di Merkel alla cancelleria. 

La formazione del nuovo esecutivo in Assia potrebbe, dunque, provocare la caduta del governo federale. E' quanto sostiene il quotidiano tedesco "Die Welt" riferendo le dichiarazioni rese a condizione di anonimato da alcuni esponenti della Cdu. "Non darei nulla per scontato qualora le elezioni in Assia andassero male", ha dichiarato a "Die Welt" un membro dell'Unione cristiano-democratica, facendo indirettamente riferimento alle possibili dimissioni di Merkel dopo un esito negativo per il partito al voto per il rinnovo del parlamento assiano. Per un altro esponente dell'Unione cristiano-democratica, Volker Bouffier (Cdu), presidente dell'Assia dal 2010, "deve rimanere, altrimenti tutto puo' cambiare". 

Qualora la Cdu dovesse perdere al voto per il rinnovo del parlamento assiano, "sono convinto che Bouffier darebbe la colpa a Merkel e invocherebbe il cambiamento", ha dichiarato un esponente della Cdu a "Die Welt". A ribadire la propria convinzione, questi ha ricordato che, il 14 ottobre scorso, mentre giungevano "i risultati deludenti dell'Unione cristiano-sociale (Csu, il partito fratello della Cdu) tenute quel giorno in Baviera, Bouffier aveva dato la colpa al governo" di Merkel dell'esito del voto per i conservatori bavaresi. Intanto, scrive "Der Spiegel", a Berlino si attende un "serio scontro" tra Merkel e il capogruppo della Cdu al parlamento federale, Ralph Brinkhaus, la cui elezione alla guida dei deputati cristiano-democratici il 25 settembre scorso e' stata interpretata come un ulteriore segno della debolezza del cancelliere tedesco.

Per la prima volta in 13 anni di governo, Merkel non puo' contare su un suo fedele come capogruppo della Cdu al Bundestag. Brinkhaus e' infatti noto per la sua contrarieta' alla leader della Cdu su numerose questioni, non ultima la coalizione con la Spd. Con la Cdu che perde consensi su scala federale, la mancata vittoria della Csu in Baviera, la Spd ai minimi storici e Merkel contestata nel suo stesso partito, la tenuta della Grande coalizione appare sempre piu' fragile.

Redazione Milano


OGGI L'ASSIA AL VOTO: SE STASERA CDU E SPD SCONFITTI DALLA DESTRA, IL GOVERNO MERKEL CADE E NUOVE ELEZIONI IN GERMANIA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ASSIA   ELEZIONI   POLITICHE   GOVERNO   MERKEL   CDU   CSU   AFD   DESTRA CRESCITA   GERMANIA   UE   SINISTRA   VERDI   SPD    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
 
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua
 
GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA (CRISI IN ARRIVO)

GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO

martedì 7 gennaio 2020
BERLINO - In vista delle elezioni che si terranno in Germania nel 2021, e' necessario "un rimpasto e un ringiovanimento" del governo federale, attualmente formato dalla Grande coalizione tra Unione
Continua
EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA, GOVERNICCHIO CONTE S'AFFLOSCIA

EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA,

giovedì 2 gennaio 2020
Il dodici dicembre 2019 - archiviato molto in fretta dalla solita stampa serva ue italiana -  sarà festeggiato negli anni a venire come il giorno del trionfo della democrazia sulle elites
Continua
 
LOMBARDIA, APPROVATO IL BILANCIO 2020-2022. FONTANA E CAPARINI: ''TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI IN SANITA' E TRASPORTI''

LOMBARDIA, APPROVATO IL BILANCIO 2020-2022. FONTANA E CAPARINI: ''TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI IN

martedì 17 dicembre 2019
Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in una nota commenta l'approvazione da parte del Consiglio regionale del bilancio di previsione 2020-2022, della legge di stabilita' e del
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IN BRASILE LA SINISTRA PRENDERA' UNA LEGNATA STORICA: BOLSONARO LEADER DELLA NUOVA DESTRA SARA' ELETTO PRESIDENTE

IN BRASILE LA SINISTRA PRENDERA' UNA LEGNATA STORICA: BOLSONARO LEADER DELLA NUOVA DESTRA SARA'
Continua

 
INTERVISTA DEL BRITANNICO GUARDIAN AL PRIMO MINISTRO CECO BABIS: ''700.000 IMMIGRATI CLANDESTINI IN EUROPA DA ESPELLERE'

INTERVISTA DEL BRITANNICO GUARDIAN AL PRIMO MINISTRO CECO BABIS: ''700.000 IMMIGRATI CLANDESTINI IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »