67.702.052
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ANGELA MERKEL E IL SUO GOVERNO SONO IN BILICO. NEL 2019 POTREBBERO ESSERCI ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA

giovedì 27 settembre 2018

BERLINO - Non solo il governo Merkel è in bilico, anche la stessa Angela Merkel potrebbe uscire presto dalla scena politica. Con la mancata rielezione di Volker Kauder a capogruppo dell'Unione nel parlamento federale tedesco, i deputati dell'Unione cristiano-democratica Cdu e dell'Unione cristiano-sociale Csu hanno inaugurato per molti versi l'ultimo capitolo della governo di Angela Merkel.

Secondo quanto scrive la stampa tedesca oggi, dopo questa sorprendente umiliazione da parte del proprio partito, per Merkel la questione non e' piu' se si dovra' dimettere dal suo incarico di presidente della Cdu e capo del governo, ma quando e come dovra' lasciare la scena politica.

Mai nella storia della gruppo parlamentare dell'Unione il suo presidente era stato eletto contro la volonta' dei leader del partito. La mancata rielezione di Kauder come presidente del gruppo parlamentare dell'Unione solleva quindi seri dubbi sull'effettiva capacita' decisionale di Merkel, nel partito e nel governo.

Senza il sostegno del gruppo dell'Unione, e' infatti a rischio la tenuta della maggioranza che sostiene l'esecutivo. Secondo la stampa tedesca, Merkel si sbaglia nel liquidare il caso Kauder laconicamente come "un'ora di democrazia", in cui ci sono anche sconfitte. La mancata conferma di Kauder a capogruppo dell'Unione potrebbe aver innescato una valanga inarrestabile.

La decisione dei deputati dell'Unione del Bundestag, il parlamento federale della Germania, "non e' un incidente, ma un nuovo inizio voluto, senza Merkel". Il cancelliere ha cronicamente sottovalutato, o deliberatamente ignorato, l'umore irritabile del gruppo negli ultimi mesi. Gia' il caso Maassen aveva dimostrato che Merkel ha perso la percezione dell'umore politico.

Alla fine, Merkel ha dovuto scusarsi per la promozione di Maassen a sottosegretario presso il ministero dell'Interno, poi ritirata. Queste scuse dimostrano chiaramente lo scollamento di Merkel dalla realta'.

"Le preoccupazioni del cancelliere sulla sicurezza interna della Germania a seguito della crisi dei rifugiati sono svanite, cosi' come l'attenzione ai fattori di rischio che potrebbero far perdere terreno all'economia tedesca nella competizione globale".

Mentre altri paesi stanno tagliando le tasse alle aziende e stanno procedendo con la digitalizzazione, la Grande coalizione che governa la Germania sta discutendo di nuovi stanziamenti per l'assicurazione pensionistica. Recentemente, Dieter Kempf, presidente della Federazione dell'industria tedesca, ha messo in guardia il governo dai rischi di uno stallo.

L'immobilismo politico e' un rischio anche per un'economia robusta come quella della Germania. Secondo la stampa tedesca, Merkel non ha molte possibilita' di salvarsi, anche se chiedesse un voto di fiducia e l'ottenesse. Il disagio nel gruppo parlamentare dell'Unione permarrebbe comunque e il cancelliere verrebbe fuori solo come un capo di governo tollerato, quindi debole. Merkel dovrebbe dimettersi di sua volonta' da presidente della Cdu dopo le elezioni in Baviera ed Assia, che si preannunciano difficili per l'Unione. Infatti sono alte le probabilità che vica in entrambe le elezioni l'Afd, della nuova destra tedesca. Al congresso della Cdu a dicembre prossimo, il partito potrebbe scegliere una nuova leadership dopo 18 anni. 

Redazione Milano


ANGELA MERKEL E IL SUO GOVERNO SONO IN BILICO. NEL 2019 POTREBBERO ESSERCI ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   GOVERNO   DIMISSIONI   GERMANIA   UE   ELEZIONI   AFD   DESTRA   TEDESCA   CDU   CSU    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DANIMARCA: PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (OMOLOGO DEL PD) SULL'IMMIGRAZIONE SI SCHIERA SU POSIZIONI NAZIONALISTE

DANIMARCA: PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (OMOLOGO DEL PD) SULL'IMMIGRAZIONE SI SCHIERA SU POSIZIONI
Continua

 
MARINE LE PEN SUPERA MACRON NEI SONDAGGI PER LE EUROPEE (E INTANTO IL TRIBUNALE RENDE I SOLDI AL RASSEMBLEMENT NATIONAL)

MARINE LE PEN SUPERA MACRON NEI SONDAGGI PER LE EUROPEE (E INTANTO IL TRIBUNALE RENDE I SOLDI AL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »