64.749.249
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DALLE PAROLE AI FATTI A TEMPO DI RECORD: IL DECRETO SICUREZZA A FIRMA SALVINI APPROVATO OGGI DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI

lunedì 24 settembre 2018

"Sicurezza e Immigrazione, alle 12.38 il Consiglio dei ministri approva all'unanimita'! Sono felice". Con un post su Facebook il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo SALVINI, ha annunciato l'ok del Cdm al decreto. Per Salvini e' "un passo in avanti per rendere l'Italia piu' sicura, per combattere con piu' forza mafiosi e scafisti, per ridurre i costi di un'immigrazione esagerata, per espellere piu' velocemente delinquenti e finti profughi, per togliere la cittadinanza ai terroristi, per dare piu' poteri alle Forze dell'Ordine". In principio dovevano essere due decreti, immigrazione e sicurezza, poi come ricordato dal premier Conte " sono stati accorpati in un unico testo". Il vicepremier ha spiegato che "l'obiettivo e' riorganizzare l'intero sistema di riconoscimento della protezione internazionale per adeguarla agli standard europei".

Nella parte che riguarda l'immigrazione viene regolata la richiesta d'asilo da parte dei migranti che approdano in Italia: "Prevista la sospensione della domanda in caso di pericolosita' sociale o in caso di condanna in primo grado", ha detto Salvini. Saranno concessi permessi speciali ai migranti, per chi versa in gravi condizioni di salute, chi proviene da paesi colpiti da calamita' naturali, all'immigrato che si e' distinto per spiccato valore civile, e per chi si ritrova nei centri di prima accoglienza la permanenza va da 90 a 180 giorni. Il premier Conte ha assicurato che "non si scardinano gli impegni internazionali e le tutele, dobbiamo continuare a tutelare il sistema di protezione ma si deve regolare meglio. Mettiamo ordine in un sistema di accoglienza indiscriminata. Non cacciamo, dall'oggi al domani, nessuno". 

Sul fronte della sicurezza arrivano piu' poteri alla polizia locale "con l'estensione dell'uso della pistola elettrica", inasprimenti della pene per chi occupa abusivamente le case, stretta antiterrorismo, pagamento degli straordinari alle forze dell'ordine. "Si tratta del decreto legge piu' condiviso, piu' modificato, piu' aggiornato nella storia di questo governo", ha concluso il ministro Salvini che ha assicurato "il decreto ora arriva tranquillamente all'attenzione del Parlamento che potra' esaminarlo e migliorarlo, il testo non e' blindato".

E ora, i temi principali affrontati dal decreto:

STRETTA SUI PERMESSI: Viene abrogato il permesso di soggiorno per motivi umanitari, sostituito da 'permessi speciali'. Sei le fattispecie previste: vittime di grave sfruttamento, motivi di salute, violenza domestica, calamita' nel paese d'origine, cure mediche, atti di particolare valore civile.

PIU' REATI PER REVOCA ASILO: Il decreto amplia la possibilita' di negare o revocare la protezione internazionale per i reati di violenza sessuale, lesioni gravi rapina, violenza a pubblico ufficiale, mutilazioni sessuali, furto aggravato, traffico di droga. E' prevista inoltre la sospensione della domanda d'asilo in caso di pericolosita' sociale o condanna in primo grado.

PIU' TEMPO NEI CPR: La durata massima di permanenza nei Centri per il rimpatrio passa da 3 a sei mesi per facilitare l'espulsione degli irregolari. Il decreto prevede anche il "completamento, adeguamento e ristrutturazione" dei centri gia' presenti sul territorio e la "costruzione" di altri. Salvini ha detto piu' volte che la sua idea e' di realizzarne uno in ogni regione. Nel caso di sovraffollamento dei Cpr i migranti in attesa di identificazione possono essere trattenuti anche in "strutture diverse e idonee nella disponibilita' dell'autorita' di Pubblica Sicurezza".

3,5 MLN SU FONDO RIMPATRI: Per potenziare le attivita' di rimpatrio, il decreto stanzia 500mila euro per il 2018 e 1,5 milioni per il 2019 e 2020.

SISTEMA SPRAR: Il decreto riserva esclusivamente ai titolari di protezione internazionale e ai minori non accompagnati i progetti di integrazione ed inclusione sociale previsti dal sistema Sprar. I richiedenti asilo troveranno invece accoglienza solo nei centri ad essi dedicati (i Cara).

VIA CITTADINANZA PER REATI TERRORISMO - C'e' poi la revoca della cittadinanza italiana a carico dei condannati per reati di terrorismo. 

Roberto Calderoli, vice presidente del Senato, alla notizia dell'approvazione del decreto sicurezza avvenuta questa mattina con voto all'unanimità del Consiglio dei ministri, ha dichiarato: "Bene l'approvazione all'unanimità in Consiglio dei ministri del decreto Sicurezza. Complimenti al governo e al ministro Salvini. Condivido in pieno le parole del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, quando afferma che si tratta di un passo in avanti passo in avanti per rendere l'Italia più sicura, un passo in avanti per combattere con più forza mafiosi e scafisti, per ridurre i costi di un'immigrazione esagerata, per espellere più velocemente delinquenti e finti profughi, per togliere la cittadinanza ai terroristi, per dare più poteri alle Forze dell'Ordine''. E' quello che chiedono i cittadini, è quello che voglio i cittadini. Dalle parole ai fatti, bene cosi!''.

Redazione Milano


DALLE PAROLE AI FATTI A TEMPO DI RECORD: IL DECRETO SICUREZZA A FIRMA SALVINI APPROVATO OGGI DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO. L'APPARTAMENTO E' DI UN CINESE

POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO.

martedì 13 novembre 2018
MILANO - Venticinque letti ammassati in un quadrilocale dalle pessime condizioni igieniche che ospitava migranti, molti clandestini in Italia. .È quanto trovato gli agenti del Nucleo reati
Continua
 
CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE 2018: MERITO DI SALVINI

CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE

lunedì 12 novembre 2018
"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel 2018 sono scesi a 22.167". Sono i dati forniti da Massimo Bontempi, direttore della Direzione centrale immigrazione e
Continua
REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL  ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E POLONIA HANNO DETTO NO)

REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E

lunedì 12 novembre 2018
Aumenta sempre di piu' il numero di coloro che si oppongono al patto ONU sull'immigrazione che verra' adottato dai Paesi partecipanti all conferenza intergovernativa che si terra' in Marocco il 10 e
Continua
 
GOVERNATORE ATTILIO FONTANA: ''SULLA LOTTA ALLA MAFIA DOBBIAMO TENERE LA GUARDIA ALTISSIMA IN LOMBARDIA''

GOVERNATORE ATTILIO FONTANA: ''SULLA LOTTA ALLA MAFIA DOBBIAMO TENERE LA GUARDIA ALTISSIMA IN

lunedì 12 novembre 2018
MILANO - Si è aperta con l'intervento del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana la Giornata della Trasparenza 2018 'TrasparEnti', organizzata dalla Giunta e dal Consiglio Regionale e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI POPOLI E ALLE AUTONOMIE''

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI
Continua

 
MANOVRA DEL CAMBIAMENTO, SALVINI: ''L'ITALIA MERITA LAVORO CORAGGIO FIDUCIA E SPERANZA!'' DI MAIO: ''GIORNO STORICO!''

MANOVRA DEL CAMBIAMENTO, SALVINI: ''L'ITALIA MERITA LAVORO CORAGGIO FIDUCIA E SPERANZA!'' DI MAIO:
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!