67.035.854
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PREMIER DELL'OLANDA AVVISA FRANCIA E GERMANIA: NON DEVONO IMPORRE RIFORME DELLA UE CONTRO LA VOLONTA' DI STATI MEMBRI!

venerdì 16 marzo 2018

AMSTERDAM - Se non è una frattura verticale nella Ue, molto poco ci manca. Non è mai accaduto in passato che una nazione del nord Europa, del calibro dell'Olanda, prendesse una netta posizione contraria ai governi di Parigi e Berlino sul tema cardinale della struttura dell'Unione europea  e dei ruoli delle nazioni che ne fanno parte.

"Germania e Francia non dovrebbero cercare di imporre le proprie riforme dell'Unione Europea contro la volontà degli altri Stati membri": lo ha affermato il premier olandese Mark Rutte, intervistato dal settimanale tedesco Der Spiegel.

"Nell'Ue esiste la libertà di movimento, e ovviamente il governo tedesco può incontrare quello francese anche non in nostra presenza, ma ciò non significa che noi e altri Paesi dell'Ue si debba essere d'accordo su quello che decidono tedeschi e francesi: non staremo certo a dire di sì a qualsiasi cosa", ha avvertito Rutte.

Il premier olandese si è più volte detto contrario specialmente ad alcune delle proposte di riforma avanzate dal presidente francese Emmanuel Macron, che incontra oggi la Cancelliera tedesca Angela Merkel, e in particolare sulla creazione di un Ministro delle Finanze europeo.

"Credo che in primo luogo sia responsabilità di ogni singolo Paese membro dell'Ue essere preparati ad un'eventuale crisi, e una solida politica finanziaria costituisca la precauzione migliore" ha sottolineato Rutte, contrario anche ad aumentare il contributo olandese all'Ue per compensare il "buco" di bilancio creato dalla Brexit e incline piuttosto a dei tagli di spesa.

La chiara posizione del premier olandese Rutte è diametralmente contraria a quella della Merkel, il cui programma di coalizione prevede invece l'aumento dei contributi nonostante la Germania - come l'Olanda - sia un contributore netto dell'Ue.

Rutte non è peraltro l'unico critico delle riforme accarezzate da Berlino e Parigi: la scorsa settimana i Ministri delle Finanze di otto Paesi (Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Svezia e Olanda) hanno firmato un comunicato congiunto a favore di "riforme strutturali" mirate al rafforzamento della stabilità economica dell'Ue.

Riforme quali completare l'unione bancaria, secondo le otto nazioni firmatarie, dovrebbero avere la priorità sulle "proposte di ampio respiro" come quelle difese da Macron e volute contemporaneamente dalla Merkel. L'unione bancaria, va ricordato, prevederebbe garanzie a livello almeno dell'Eurozona per i depositi dei correntisti di tutte le banche presenti, di fatto distribuendo il rischio di possibili bancarotte fra tutte le nazioni che aderiscono all'euro, in modo che i salvataggi siano a carico di tutti e non solo dei singoli stati come avviene ora. E come è avvenuto in Italia con i noti dissesti bancari come quello di Banca Etruria.

Redazione Milano


PREMIER DELL'OLANDA AVVISA FRANCIA E GERMANIA: NON DEVONO IMPORRE RIFORME DELLA UE CONTRO LA VOLONTA' DI STATI MEMBRI!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

RUTTE   OLANDA   FRANCIA   GERMANIA   MACRON   MERKEL   BERLINO   PARIGI   AMSTERDAM   UNIONE BANCARIA   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua
 
LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL 96% DA GENNAIO 2018

LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL

mercoledì 13 febbraio 2019
La pacchia sembra davvero finita, per chi lucra "sull'accoglienza" degli africani in Italia e per chi organizzava le orde dalla Libia, complici le navi Ong, alleate delle mafie degli
Continua
SAN VALENTINO (NON E') LA FESTA DEGLI INNAMORATI: LA SOLITUDINE SGOMENTA CHI E' DA SOLO, 3 ITALIANI SU 10 NE HANNO PAURA

SAN VALENTINO (NON E') LA FESTA DEGLI INNAMORATI: LA SOLITUDINE SGOMENTA CHI E' DA SOLO, 3 ITALIANI

mercoledì 13 febbraio 2019
La solitudine sgomenta, e la sua ombra si fa sentire ancor di più quando si avvicina la festa - per altro commerciale - degli innamorati. Tre italiani su dieci, infatti, hanno paura di
Continua
 
SPETTRO DELLE ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA: ''GROSSA COALIZIONE'' STA PER CROLLARE, ALLE URNE PROBABILMENTE IN GIUGNO

SPETTRO DELLE ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA: ''GROSSA COALIZIONE'' STA PER CROLLARE, ALLE URNE

martedì 12 febbraio 2019
BERLINO - La famosa "Europa" farebbe  bene a guardare cosa sta accadendo e soprattutto cosa accadrà a breve in Germania. C'e' chi parla di "preparativi per un divorzio". Altri la dicono
Continua
IL DC9 ITAVIA CADUTO A USTICA VENNE ABBATTUTO DA UN MISSILE IL TRIBUNALE DI PALERMO DA' RAGIONE AI PARENTI DELLE VITTIME

IL DC9 ITAVIA CADUTO A USTICA VENNE ABBATTUTO DA UN MISSILE IL TRIBUNALE DI PALERMO DA' RAGIONE AI

martedì 12 febbraio 2019
PALERMO - Nuovo colpo di scena sul caso Ustica. La prima sezione civile della Corte di Appello di Palermo, presieduta da Antonio Novara, ha infatti rigettato gli appelli promossi dai ministeri della
Continua
 
LA RIVOLTA DEI PASTORI SARDI DILAGA IN TUTTA ITALIA E IL MINISTRO SALVINI: ''LAVORO PER RISOLVERE IL PROBLEMA IN 48 ORE''

LA RIVOLTA DEI PASTORI SARDI DILAGA IN TUTTA ITALIA E IL MINISTRO SALVINI: ''LAVORO PER RISOLVERE

martedì 12 febbraio 2019
Le immagini del latte gettato per strada sono diventate virali e tutti i media ne parlano. Perché i pastori sardi buttano il latte? Perché ai pastori
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''L'EUROZONA E' INADEGUATA A RISOLVERE LE DISEGUAGLIANZE ECONOMICHE INTERNE PROVOCATE DALL'EURO'' (FINANCIAL TIMES)

''L'EUROZONA E' INADEGUATA A RISOLVERE LE DISEGUAGLIANZE ECONOMICHE INTERNE PROVOCATE DALL'EURO''
Continua

 
ZUCKERBERG ADESSO PROVA A DIFENDERSI, MA FACEBOOK E' DIVENTATO UNA PIOVRA MONDIALE SUCCHIA-DATI DI CHIUNQUE SIA ISCRITTO

ZUCKERBERG ADESSO PROVA A DIFENDERSI, MA FACEBOOK E' DIVENTATO UNA PIOVRA MONDIALE SUCCHIA-DATI DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

POLIZIA ARRESTA A ROMA DUE RAPINATORI, UN EGIZIANO E UN ALGERINO.

17 febbraio - Gli autori di due rapine commesse nei dintorni della stazione Termini di
Continua

BANDA DI NIGERIANI DEVASTA IL CENTRO DI FERRARA E BLOCCA LA

17 febbraio - ''Notte di disordini a Ferrara: un gruppo di nigeriani ha rovesciato
Continua

MAROCCHINO RAPINA UN NEGOZIO E PICCHIA I COMMESSI. ARRESTATO DAI

17 febbraio - E’ stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri di Treviglio
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'IMMIGRAZIONE IRREGOLARE E' UN BUSINESS CHE VA

16 febbraio - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini, dopo l'operazione di polizia
Continua

STRANIERO ARRESTATO A PORTOGRUARO, PER DROGA PICCHIAVA LA MADRE E

16 febbraio - VENEZIA - Gli agenti del Commissariato di Polizia di Portogruaro
Continua

MINISTRO SALVINI: ''SGOMBEREREMO LA BARACCOPOLI DI SAN FERDINANDO''

16 febbraio - ROMA - ''Sgombereremo la baraccopoli di San Ferdinando. L'avevamo
Continua

IRAKENO UBRIACO AGGREDISCE CARABINIERI DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA

16 febbraio - I carabinieri della stazione di Roma Casalotti hanno arrestato un
Continua

AFRICANO CON 26 CHILI DI DROGA IN VALIGIA BECCATO IN STAZIONE DALLA

16 febbraio - ROMA - I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno sequestrato 26
Continua

CONTINUA A SCENDERE - OTTIMO - LO STOCK DI TITOLI DI STATO ITALIANI

15 febbraio - Ottima notizia: a novembre 2018 e' scesa ancora la quota di titoli di
Continua

UMBERTO BOSSI RICOVERATO IN RIANIMAZIONE ALL'OSPEDALE DEL CIRCOLO

15 febbraio - ''Ha passato una notte tranquilla. Non è in pericolo di vita''. Così
Continua
Precedenti »