65.375.179
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA LEGA RIUNISCE A MILANO I 183 PARLAMENTARI ELETTI CON MATTEO SALVINI CHE DICE: ''GOVERNO POLITICO O SI TORNA A VOTARE'

venerdì 9 marzo 2018

MILANO - La riunione è affollatissima, e Matteo Salvini è tonico quanto lo è chi ha vinto le elezioni con numeri addirittura insperati. "Oggi festeggio 183 parlamentari e 45 anni" dice ai giornalisti che lo attendono all'ingresso del Palazzo delle Stelline a Milano, dove è stata convocata la prima assemblea di tutti gli eletti della Lega in Parlamento.

"No a pastrocchi. Il prossimo governo si dovrà fare sulla base dei programmi. Il centrodestra proporrà il suo e si vedrà chi ci sta e chi no. E comunque no a un governo di tecnici o un governo a tempo fatto per fare una o due riforme. O ci sarà un governo politico o si tornerà a votare. Il Pd? Spero siano a disposizione per dare una via d'uscita al paese, a prescindere da chi uscirà dalle primarie". Punto.

Matteo Salvini parla poi alla conferenza stampa dopo aver incontrato nel giorno del suo compleanno i neoeletti e questi sono i punti essenziali delle sue dichiarazioni. "Non penso a maggioranze politiche che abbiano il Pd alleato del centrodestra", dice Salvini ma spero che il partito democratico "sia disponibile per dare una via d'uscita al Paese, a prescindere da chi uscirà dalle primarie". Quindi un sostegno dem a un governo di centrodestra? gli viene chiesto. "Se tutti dicono che al centro c'è il lavoro, su questo il nostro programma ha proposte concrete e realizzabili". Poi Salvini boccia "culturalmente" il reddito di cittadinanza: "Ho ben chiaro cosa proporremo noi, sicuramente non il reddito per chi sta a casa. Il reddito è per chi crea e offre lavoro, noi non siamo per l'assistenza ma per la crescita". 

"Senza un nuovo governo si torna a votare? Una cosa alla volta. Sicuramente non si fanno pastrocchi".

E ancora: "No, leggo tante fantasie sui giornali, adesso ci prepariamo come Lega, la coalizione è quella conservatrice e poi ascolteremo tutti". Risponde così a chi gli chiedeva se è vero che i tre principali partiti del centrodestra daranno vita a gruppi unici in Parlamento.

E ancora: "Io dialogo con tutti, mi hanno chiesto di dialogare con tutti e dialogo con tutti: poi c'e' un programma scelto dagli italiani quindi piu' che dialogare con Salvini bisognera' scegliere l'idea d'Italia". E sulla prossima manovra economica che dovrà essere "allestita" Salvini dice: "Stiamo lavorando, entro aprile qualunque sia il governo, c'e' una manovra economica da preparare. Leggo che Bruxelles vuole nuove tasse, noi presenteremo una manovra alternativa fondata sul contrario: meno tasse". 

E sulla legge elettorale che ha creato questa situazione di stallo dice che il Mattarellum sarebbe stato migliore. "Io farei domattina una legge elettorale che da' un premio alla coalizione o al partito piu' votato. Ma credo poco ai governi a tempo per fare una o due riforme, che rischiano di essere al servizio di Bruxelles. O c'e' un governo che puo' governare o la parola torna agli italiani ".

No netto anche a un governo di tecnici alla Fornero o alla Monti: "La gente chiede buona politica: ai salvatori della patria io non credo". E personalmente dice "non ho fretta, non ho smanie né ambizioni personali. Io vado al Governo se posso mantenere gli impegni presi. Fare il ministro per il gusto di fare il ministro non fa parte della mia natura", ha aggiunto. "Se arriva uno che vuole attuare il nostro programma, il presidente del Consiglio lo possono fare anche Pippo, Pluto o Paperino. Ma di geni della lampada non ne vedo in giro. Ai salvatori della patria non credo, penso che la gente voglia una proposta politica, al tecnico alla Monti o alla Fornero non credo". 

Poi, la "fucilata" sull'euro. Ieri il numero uno della Bce Mario Draghi ha detto che l'euro è irreversibile: "Solo la morte è irreversibile, altre cose irreversibili non ne conosco", replica."Per le presidenze di Camera e Senato - dice infine - sara' nostro dovere incontrare e ascoltare tutti". E a chi gli chiedeva se sia contrario ad affidare una presidenza al M5S, ha risposto: "Perche' dovrei essere contrario?". "Sara' mio dovere chiamare tutti i segretari per proporre una gestione condivisa, democratica e rispettosa del voto popolare, . il punto di partenza è la scelta degli italiani di domenica".

Max Parisi

 


LA LEGA RIUNISCE A MILANO I 183 PARLAMENTARI ELETTI CON MATTEO SALVINI CHE DICE: ''GOVERNO POLITICO O SI TORNA A VOTARE'


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SALVINI   LEGA   GOVERNO   POLITICO   PD   M5S   ELEZIONI   ITALIA   OPPOSIZIONE   MATTARELLA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CARABINIERI SMANTELLANO DUE ORGANIZZAZIONI (ALGERINI E NIGERIANI): IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DROGA SPACCIO PROSTITUZIONE

CARABINIERI SMANTELLANO DUE ORGANIZZAZIONI (ALGERINI E NIGERIANI): IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DROGA

lunedì 10 dicembre 2018
Due organizzazioni criminali sono state smantellate dai carabinieri della Compagnia di Carbonia a conclusione di una vasta operazione, ribattezzata 'Arruga', contro l'immigrazione clandestina e lo
Continua
 
LA STRAGE DEL ''LANTERNA AZZURRA CLUB'' PROVOCATA DA UNA BANDA DI RAPINATORI? E' L'IPOTESI PRINCIPALE DEGLI INVESTIGATORI

LA STRAGE DEL ''LANTERNA AZZURRA CLUB'' PROVOCATA DA UNA BANDA DI RAPINATORI? E' L'IPOTESI

lunedì 10 dicembre 2018
Chi e' perche' ha scatenato il panico all'interno del locale, qual era la sostanza che ha reso l'aria irrespirabile, quante erano effettivamente le presenze all'interno della sala dove si sarebbe
Continua
L'ECONOMISTA FRANCESE JEAN PAUL FITOUSSI: ''EMMANUEL MACRON E' UN IMBECILLE. HO SBAGLIATO AD APPOGGIARLO ALLE ELEZIONI''

L'ECONOMISTA FRANCESE JEAN PAUL FITOUSSI: ''EMMANUEL MACRON E' UN IMBECILLE. HO SBAGLIATO AD

lunedì 10 dicembre 2018
PARIGI - L'economista francese Jean-Paul Fitoussi, non fatica a trovare in una intervista a "Il Fatto Quotidiano" pubblicata oggi un aggettivo per definire il presidente Emmanuel Macron: "Imbecille".
Continua
 
RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA CROCE ROSSA!

RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA

giovedì 6 dicembre 2018
LUCCA - Africani spacciavano, come nulla fosse, addirittura dentro una struttura della Croce Rossa. Gli agenti della questura di Lucca hanno effettuato questa mattina un'operazione contro lo spaccio
Continua
IL GOVERNO DIRA' BASTA ALLA ''OPERAZIONE SOPHIA'' (FIRMATA DA RENZI) L'INVASIONE E' FINITA E NON DEVE PIU' ACCADERE

IL GOVERNO DIRA' BASTA ALLA ''OPERAZIONE SOPHIA'' (FIRMATA DA RENZI) L'INVASIONE E' FINITA E NON

mercoledì 5 dicembre 2018
ROMA -  Il governo italiano è pronto a dare l'alt all'operazione Sophia. Il piano operativo lanciato dall'Unione europea all'indomani dei naufragi avvenuti nell'aprile 2015 con lo scopo
Continua
 
MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI VOGLIONO CHE SE NE VADA

MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI

martedì 4 dicembre 2018
PARIGI - Macron ha perso, ma i gilet gialli non hanno ancora vinto, dato che ormai chedono a viso aperto le dimissioni del presidente della Repubblica. Sei mesi di sospensione dell'aumento delle
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BERLUSCONI NON PERDE IL VIZIO DELL'INCIUCIO E ''APRE'' A LARGHE INTESE, CIOE' UN GOVERNO COL PD (MA E' SENZA MAGGIORANZA)

BERLUSCONI NON PERDE IL VIZIO DELL'INCIUCIO E ''APRE'' A LARGHE INTESE, CIOE' UN GOVERNO COL PD (MA
Continua

 
CANCELLIERE AUSTRIACO KURZ: ''E' ESSENZIALE CHE TUTTI I MIGRANTI SOCCORSI IN MARE SIANO RIMANDATI SUBITO IN AFRICA''

CANCELLIERE AUSTRIACO KURZ: ''E' ESSENZIALE CHE TUTTI I MIGRANTI SOCCORSI IN MARE SIANO RIMANDATI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!