70.706.024
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA LEGA RIUNISCE A MILANO I 183 PARLAMENTARI ELETTI CON MATTEO SALVINI CHE DICE: ''GOVERNO POLITICO O SI TORNA A VOTARE'

venerdì 9 marzo 2018

MILANO - La riunione è affollatissima, e Matteo Salvini è tonico quanto lo è chi ha vinto le elezioni con numeri addirittura insperati. "Oggi festeggio 183 parlamentari e 45 anni" dice ai giornalisti che lo attendono all'ingresso del Palazzo delle Stelline a Milano, dove è stata convocata la prima assemblea di tutti gli eletti della Lega in Parlamento.

"No a pastrocchi. Il prossimo governo si dovrà fare sulla base dei programmi. Il centrodestra proporrà il suo e si vedrà chi ci sta e chi no. E comunque no a un governo di tecnici o un governo a tempo fatto per fare una o due riforme. O ci sarà un governo politico o si tornerà a votare. Il Pd? Spero siano a disposizione per dare una via d'uscita al paese, a prescindere da chi uscirà dalle primarie". Punto.

Matteo Salvini parla poi alla conferenza stampa dopo aver incontrato nel giorno del suo compleanno i neoeletti e questi sono i punti essenziali delle sue dichiarazioni. "Non penso a maggioranze politiche che abbiano il Pd alleato del centrodestra", dice Salvini ma spero che il partito democratico "sia disponibile per dare una via d'uscita al Paese, a prescindere da chi uscirà dalle primarie". Quindi un sostegno dem a un governo di centrodestra? gli viene chiesto. "Se tutti dicono che al centro c'è il lavoro, su questo il nostro programma ha proposte concrete e realizzabili". Poi Salvini boccia "culturalmente" il reddito di cittadinanza: "Ho ben chiaro cosa proporremo noi, sicuramente non il reddito per chi sta a casa. Il reddito è per chi crea e offre lavoro, noi non siamo per l'assistenza ma per la crescita". 

"Senza un nuovo governo si torna a votare? Una cosa alla volta. Sicuramente non si fanno pastrocchi".

E ancora: "No, leggo tante fantasie sui giornali, adesso ci prepariamo come Lega, la coalizione è quella conservatrice e poi ascolteremo tutti". Risponde così a chi gli chiedeva se è vero che i tre principali partiti del centrodestra daranno vita a gruppi unici in Parlamento.

E ancora: "Io dialogo con tutti, mi hanno chiesto di dialogare con tutti e dialogo con tutti: poi c'e' un programma scelto dagli italiani quindi piu' che dialogare con Salvini bisognera' scegliere l'idea d'Italia". E sulla prossima manovra economica che dovrà essere "allestita" Salvini dice: "Stiamo lavorando, entro aprile qualunque sia il governo, c'e' una manovra economica da preparare. Leggo che Bruxelles vuole nuove tasse, noi presenteremo una manovra alternativa fondata sul contrario: meno tasse". 

E sulla legge elettorale che ha creato questa situazione di stallo dice che il Mattarellum sarebbe stato migliore. "Io farei domattina una legge elettorale che da' un premio alla coalizione o al partito piu' votato. Ma credo poco ai governi a tempo per fare una o due riforme, che rischiano di essere al servizio di Bruxelles. O c'e' un governo che puo' governare o la parola torna agli italiani ".

No netto anche a un governo di tecnici alla Fornero o alla Monti: "La gente chiede buona politica: ai salvatori della patria io non credo". E personalmente dice "non ho fretta, non ho smanie né ambizioni personali. Io vado al Governo se posso mantenere gli impegni presi. Fare il ministro per il gusto di fare il ministro non fa parte della mia natura", ha aggiunto. "Se arriva uno che vuole attuare il nostro programma, il presidente del Consiglio lo possono fare anche Pippo, Pluto o Paperino. Ma di geni della lampada non ne vedo in giro. Ai salvatori della patria non credo, penso che la gente voglia una proposta politica, al tecnico alla Monti o alla Fornero non credo". 

Poi, la "fucilata" sull'euro. Ieri il numero uno della Bce Mario Draghi ha detto che l'euro è irreversibile: "Solo la morte è irreversibile, altre cose irreversibili non ne conosco", replica."Per le presidenze di Camera e Senato - dice infine - sara' nostro dovere incontrare e ascoltare tutti". E a chi gli chiedeva se sia contrario ad affidare una presidenza al M5S, ha risposto: "Perche' dovrei essere contrario?". "Sara' mio dovere chiamare tutti i segretari per proporre una gestione condivisa, democratica e rispettosa del voto popolare, . il punto di partenza è la scelta degli italiani di domenica".

Max Parisi

 


LA LEGA RIUNISCE A MILANO I 183 PARLAMENTARI ELETTI CON MATTEO SALVINI CHE DICE: ''GOVERNO POLITICO O SI TORNA A VOTARE'


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SALVINI   LEGA   GOVERNO   POLITICO   PD   M5S   ELEZIONI   ITALIA   OPPOSIZIONE   MATTARELLA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI ITALIANI NON NE PUO' PIU'.

SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI

martedì 13 agosto 2019
LONDRA - Come ogni anno la commissione europea pubblica i risultati del cosiddetto Eurobarometro, un sondaggio fatto a livello europeo per conoscere il livello di popolarita' dell'Unione
Continua
 
SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA E SALVINI PREMIER!

SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA

venerdì 9 agosto 2019
Governo al capolinea, si va verso la parlamentarizzazione della crisi, con il premier Giuseppe Conte che potrebbe andare in Senato, per la fiducia, con un calendario ancora da decidere. Intanto ieri
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua
FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE LA BREXIT NEL MONDO

FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE

lunedì 29 luglio 2019
LONDRA - Nigel Farage e' veramente determinato a far uscire la Gran Bretagna dalla UE e lo dimostra il fatto che da molti anni sia in politica con questo scopo prima tramile lo UKIP e adesso col
Continua
 
LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO +13% CREMONA +13,2%

LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO

giovedì 25 luglio 2019
MILANO - Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l'export di prodotti legati al turismo dalla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BERLUSCONI NON PERDE IL VIZIO DELL'INCIUCIO E ''APRE'' A LARGHE INTESE, CIOE' UN GOVERNO COL PD (MA E' SENZA MAGGIORANZA)

BERLUSCONI NON PERDE IL VIZIO DELL'INCIUCIO E ''APRE'' A LARGHE INTESE, CIOE' UN GOVERNO COL PD (MA
Continua

 
CANCELLIERE AUSTRIACO KURZ: ''E' ESSENZIALE CHE TUTTI I MIGRANTI SOCCORSI IN MARE SIANO RIMANDATI SUBITO IN AFRICA''

CANCELLIERE AUSTRIACO KURZ: ''E' ESSENZIALE CHE TUTTI I MIGRANTI SOCCORSI IN MARE SIANO RIMANDATI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!