70.689.861
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PIAGNISTEO DI TUTTI I PRINCIPALI GIORNALI EUROPEI - TUTTI FILO UE - PER LA VITTORIA DELLA LEGA E DELL'M5S (STUPENDO)

martedì 6 marzo 2018

L'Italia, con il voto di domenica 4 marzo, si e' messa in "rotta di collisione" con un'Europa che, di fatto per le cose che contano, fara' a meno di lei. E, sciolto il nodo tedesco, e' il "nuovo grattacapo" europeo, ma anche uno specchio su cui devono riflettere tutti i partiti progressisti europei. Queste le due angolature prevalenti nei principali commenti sulla stampa estera.

"L'Italia e' in rotta di collisione con l'Ue dopo che i votanti hanno lanciato i partiti populisti", e' il titolo del FINANCIAL TIMES, che cita, fra l'altro un'esperta dell'Istituto affari internazionali di Roma: "Il motore (europeo) si e' rimesso finalmente in moto, e l'Europa decollera' senza l'Italia", mentre nell'edizione online sposta l'accento sul leader di Forza Italia: "L'Italia mette fine alle speranze di ritorno di Berlusconi", che "a 81 anni, sperava essere l'ago della bilancia, ma e' stato messo in ombra dall'alleato 'minore'", la Lega.

"In Europa un grattacapo si placa in Germania ma ne spunta un altro in Italia", e' il titolo scelto dal sito del britannico GUARDIAN, secondo cui "mentre i tedeschi finalmente avranno un governo, la svolta italiana a destra si aggiunge ai problemi dell'Ue". "Nel consegnare un parlamento orribilmente 'appeso', gli elettori italiani hanno voltato le spalle ai partiti istituzionali, eleggendo una maggioranza di candidati populisti, anti-sistema, di destra estrema e fortemente euroscettici". In un editoriale, il Guardian parla di "Lezione per i progressisti": "Quando i partiti di centrosinistra abbandonano l'agenda progressista, finiscono per assomigliare quelli conservatori con i quali dovrebbero invece competere"

Il WASHINGTON POST parte dalla sconfitta di Renzi - l'altro grande perdente, ricorda, e' Berlusconi - per chiedersi, nel titolo, "Cosa puo' salvare il centrosinistra in Europa?", con un primo piano imbronciato del dimissionario leader Pd e la didascalia "Dopo la caduta". Il Pd "si unisce alla crescente schiera di partiti di centrosinistra europei che hanno subito sconfitte cocenti in Paesi dove un tempo erano dei titani", scrive il Wp. Alcuni partiti socialdemocratici, come i laburisti britannici, hanno pero' avviato delle "radicali revisioni", che come nel caso di Jeremy Corbyn, li hanno di fatto allineati ai "partiti anti-sistema". "O forse l'opzione piu' facile - aggiunge - e' proprio quella scelta da Renzi: sedersi e aspettare", attendendo il fallimento degli avversari al governo del Paese.

Per il conservatore francese LE FIGARO, "il voto italiano e' l'ultima manifestazione del terremoto populista che scuote l'Europa".

Secondo il WALL STREET JOURNAL, "l'Italia affronta la paralisi politica dopo lo scossone populista", perche' "sia il partito anti-establishment M5S che la coalizione di centrodestra rivendicano il diritto di provare a formare un governo".

"L'Italia da' un calcio al sistema", titola lo spagnolo EL PERIODICO mentre ABC guarda al presidente Sergio Mattarella: "Un uomo tranquillo, che dovra' domare il caos".

Per LA VANGAURDIA i dati italiani sono "un secchio di acqua gelida da Bruxelles".

EL MUNDO titola invece che "l'Italia e' il primo paese Ue con oltre il 50% di antisistema".

E EL PAIS sottolinea come "l'ondata populista chiuda un'epoca" e "mandi in soffitta istituzioni e modo di fare politica degli ultimi 25 anni".

Insomma, è un generale piagnisteo...

Redazione Milano


PIAGNISTEO DI TUTTI I PRINCIPALI GIORNALI EUROPEI - TUTTI FILO UE -  PER LA VITTORIA DELLA LEGA E DELL'M5S (STUPENDO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GIORNALI   UE   SPAGNA   FRANCIA   GERMANIA   USA   RENZI   SALVINI   M5S   LEGA   PD    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI ITALIANI NON NE PUO' PIU'.

SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI

martedì 13 agosto 2019
LONDRA - Come ogni anno la commissione europea pubblica i risultati del cosiddetto Eurobarometro, un sondaggio fatto a livello europeo per conoscere il livello di popolarita' dell'Unione
Continua
 
SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA E SALVINI PREMIER!

SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA

venerdì 9 agosto 2019
Governo al capolinea, si va verso la parlamentarizzazione della crisi, con il premier Giuseppe Conte che potrebbe andare in Senato, per la fiducia, con un calendario ancora da decidere. Intanto ieri
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua
FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE LA BREXIT NEL MONDO

FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE

lunedì 29 luglio 2019
LONDRA - Nigel Farage e' veramente determinato a far uscire la Gran Bretagna dalla UE e lo dimostra il fatto che da molti anni sia in politica con questo scopo prima tramile lo UKIP e adesso col
Continua
 
LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO +13% CREMONA +13,2%

LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO

giovedì 25 luglio 2019
MILANO - Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l'export di prodotti legati al turismo dalla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I MEDIA INTERNAZIONALI RICONOSCONO LA VITTORIA DI LEGA E M5S PARLANDO DI ''RISCHIO'' PER LA COESIONE UE (ADDIO, RENZI)

I MEDIA INTERNAZIONALI RICONOSCONO LA VITTORIA DI LEGA E M5S PARLANDO DI ''RISCHIO'' PER LA
Continua

 
FINANCIAL TIMES: ''DOPO IL RISULTATO DELLE ELEZIONI, L'ITALIA RAPPRESENTA UN RISCHIO SISTEMICO PER LA ZONA EURO''

FINANCIAL TIMES: ''DOPO IL RISULTATO DELLE ELEZIONI, L'ITALIA RAPPRESENTA UN RISCHIO SISTEMICO PER
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!