68.220.292
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTRA AGGRESSIONE CON L'OBBIETTIVO DI UCCIDERE DA PARTE DI UN TAGLIAGOLE ISLAMICO. STAVOLTA UN SOLDATO FRANCESE.

sabato 25 maggio 2013

Parigi - Un soldato francese e' stato accoltellato oggi pomeriggio nel quartiere parigino de La Defense. Lo riporta il sito de Le Parisien che precisa che l'aggressore sarebbe fuggito. Il militare, che era in divisa, e' stato ferito alla gola, ma non sarebbe in pericolo di vita. 

Il soldato ferito era impegnato in un pattugliamento anti-terrorismo, nell'ambito del cosidetto piano "vigipirate". Secondo quanto riportato la polizia l'aggressore e' stato descritto come un nordafricano di circa 30 anni, con la barba ed una jalabya di colore chiaro, si legge ancora sul sito de "Le Parisien".

L'aggressore ha ferito il soldato colpendolo alla gola con un taglierino. L'attacco e' avvenuto di fronte ad un Virgin store dove il soldato stava effettuando il suo servizio. Lo scorso mercoledi' un soldato britannico, Lee Rigby, e' stato ucciso a colpi di machete per la strada a Londra da Michael Adebolajo e Michael Adebowale vicini al fondamentalismo islamico.

A pochi giorni dal massacro di un soldato britannico nelle strade di Londra da parte di due giovani di origine nigeriana convertiti all'Islam radicale, un altro uomo in divisa e' stato aggredito in una grande capitale europea, accoltellato alla gola: stavolta e' successo a Parigi. Teatro del sanguinoso gesto la Defense, il quartiere degli affari della capitale francese, nel grande spiazzo davanti all'arco su cui si affacciano numerosi negozi, affollato in un sabato pomeriggio di timido sole.

Erano piu' o meno le 18. Un militare in uniforme stava facendo la sua ronda di pattugliamento, nell'ambito del piano antiterrorismo Vigipirate, quando un uomo - apparentemente maghrebino, secondo i media, anche se la polizia non si sbilancia - gli si e' avventato contro, pugnalandolo alla gola con un taglierino e dandosi poi alla fuga. Il ferito - che secondo fonti del ministero della Difesa ha 23 anni e appartiene al reggimento degli 'Chasseurs de Gap '- e' stato rapidamente soccorso e messo al riparo nei locali della vicina stazione della metropolitana.

''Le sue ferite sono abbastanza serie, ma non lo mettono in pericolo di vita'', ha spiegato alla stampa il prefetto locale, Pierre-Andre Peyvel, sottolineando che il militare ha perso molto sangue. Secondo una prima descrizione attribuita a fonti investigative anonime, l'aggressore sarebbe un uomo sui 30 anni, di aspetto nordafricano, con la barba e indosso un giubbotto scuro e una galabia, la veste tradizionale del Maghreb, di colore chiaro. Il prefetto Peyvel non ha pero' voluto confermare in un primo tempo queste informazioni, limitandosi a dire che ulteriori informazioni sul sospetto saranno diffuse nelle prossime ore.

La notizia, diffusa dal sito del quotidiano locale Le Parisien, e' balzata in un attimo in cima a tutte le homepage e nei titoli dei notiziari radio e tv. Il pensiero e' andato immediatamente o a quanto accaduto a Londra, dove due uomini armati con coltelli e mannaie hanno infierito brutalmente su un fuciliere reduce dell'Afghanistan, Lee Rigby, inneggiando ad Allah e al Jihad. Ma anche a Mohamed Merah, il terrorista solitario desideroso di farsi notare da Al Qaida che nel marzo dell'anno scorso, a Tolosa e dintorni, aveva ucciso tre militari francesi, sparando loro addosso non lontano dalle caserme, oltre a tre bambini e un insegnante di una scuola ebraica. Impossibile, inoltre, non tracciare un collegamento con il ruolo della Francia nel conflitto del Mali, il recente blitz in Niger e le numerose minacce che i leader dei gruppi terroristi islamici in Nordafrica hanno piu' volte proferito di recente nei confronti di Parigi, promettendo vendetta.

Il loro appello alla Guerra santa, secondo quanto riportato da diversi organi di stampa negli ultimi giorni, starebbe facendo proseliti tra i giovani francesi di origine araba, magari cani sciolti, soprattutto tra quelli piu' isolati o in difficolta' economiche. Spingendo piu' d'uno a unirsi a movimenti ribelli, in Afghanistan, Pakistan e Siria, e inducendoli a mettere in atto gesti eclatanti anche in patria. Il presidente Francois Hollande non ha pero' voluto, almeno per il momento, confermare la matrice terroristica del gesto: ''Non conosciamo ancora le esatte circostanze dell'attacco, ne' l'identita' dell'aggressore - ha dichiarato ai giornalisti ad Addis Abeba, dove si trova in visita ufficiale per il 50/mo anniversario dell'Unione Africana - ma stiamo vagliando tutte le opzioni''. 


ALTRA AGGRESSIONE CON L'OBBIETTIVO DI UCCIDERE DA PARTE DI UN TAGLIAGOLE ISLAMICO. STAVOLTA UN SOLDATO FRANCESE.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA CANNONATA DELL'ECONOMIST CENTRA IL BERSAGLIO: QUESTA EUROPA E' DAVVERO UN FILM DELL'ORRORE.

LA CANNONATA DELL'ECONOMIST CENTRA IL BERSAGLIO: QUESTA EUROPA E' DAVVERO UN FILM DELL'ORRORE.

 
LA CINA IMPONE PESANTI DAZI AL VINO ITALIANO, L'ITALIA IMPORTA QUALSIASI SCHIFEZZA DALLA CINA SENZA BATTERE CIGLIO.

LA CINA IMPONE PESANTI DAZI AL VINO ITALIANO, L'ITALIA IMPORTA QUALSIASI SCHIFEZZA DALLA CINA SENZA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »