69.929.648
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TUTTI I SONDAGGI INDICANO IL TRACOLLO PD. LA PARTITA DELLE POLITICHE SI GIOCHERA' TRA CENTRODESTRA E M5S (ECCO I DATI)

venerdì 24 novembre 2017

La china discendente del Pd risale a circa un mese fa e sembra aver subito una netta accelerazione da due settimane a questa parte, ossia dalle elezioni regionali in Sicilia di inizio novembre. Nell'ultimo mese, oltre alla sconfitta in Sicilia (e nel X Municipio di Roma) il Pd e' andato allo scontro (anche interno) su diverse questioni, dalla legge elettorale a Bankitalia.

Il risultato e' il record negativo nella Supermedia realizzata da YouTrend: è disceso  il 24,4%.

Valori simili, per dire, non si registravano dal 2010-2011. "Il Partito Democratico sta vivendo una fase di crisi, spiega il sondaggio. Non sapremmo in quale altro modo definire il periodo attuale, nel quale il Pd fa registrare le sue peggiori percentuali nelle intenzioni di voto non solo con riferimento all'anno in corso, ma da molti anni a questa parte".

- A COSA E' DOVUTA LA CRISI

Non sappiamo dirlo, e probabilmente si tratta di una domanda a cui 10 diversi osservatori risponderebbero in 10 modi diversi. Quel che e' certo, pero', e' che la china discendente dei democratici risale a circa un mese fa e sembra aver subito una netta accelerazione da due settimane a questa parte, ossia dalle elezioni regionali in Sicilia di inizio novembre. Nell'ultimo mese, oltre alla sconfitta in Sicilia (e nel X Municipio di Roma) il Pd e' andato allo scontro (anche interno) su diverse questioni, dalla legge elettorale a Bankitalia. Il risultato e' il record negativo nella nostra Supermedia: il 24,4%. Valori simili, per dire, non si registravano dal 2010-2011.

- M5S AL PRIMO POSTO

Al primo posto continua ad esserci il Movimento 5 stelle, questa settimana con il 27,5%. Un dato non particolarmente brillante (in aumento solo dello 0,3 rispetto a un mese fa) ma che consente ai pentastellati di rafforzare il primato, staccando il PD di oltre tre punti. 

 - CENTRODESTRA, NUOVO RECORD PER FORZA ITALIA

Nel centrodestra si registra un nuovo record per Forza Italia, ancora in salita e per la prima volta quest'anno sopra il 15%. Lentamente, ma in modo costante, il partito di Silvio Berlusconi sembra star recuperando almeno in parte i suoi consensi storici, al punto che il 16% delle ultime Europee (finora il record negativo di FI in un'elezione nazionale) ora e' a portata di mano. La Lega Nord rimane sopra il 14% e insieme al buon dato di FDI (4,9%) contribuisce a tenere alto il dato del centrodestra nel suo complesso.

- LE COALIZIONI

Da oggi e fino al voto monitoreremo anche l'andamento delle coalizioni - afferma Youtrend. Come ormai e' noto, infatti, la nuova legge elettorale (il Rosatellum) prevede e incoraggia la formazione di coalizioni nazionali per sostenere i candidati nei collegi uninominali. E sara' proprio l'esito delle sfide nei collegi la chiave per vincere le prossime elezioni. Ad oggi il centrodestra e' nettamente la prima coalizione, sfiorando il 36%. Gli oltre 6 punti di vantaggio sull'area di centrosinistra (PD, AP ed alleati minori) vogliono dire che nemmeno una - a questo punto impossibile - riappacificazione tra PD e le sigle alla sua sinistra basterebbe a superare il centrodestra.

In piu', seppur da solo, il M5S resta sempre una presenza ingombrante e competitiva, in grado di vanificare le speranze di chi si illude che possano tornare i tempi del bipolarismo. A dire il vero, il bipolarismo potrebbe ripresentarsi, seppur in una veste inedita rispetto a quanto visto sino ad oggi nella politica italiana. Il ballottaggio del X Municipio di Roma (quello di Ostia) potrebbe rivelarsi infatti un segnale d'allarme da non sottovalutare per il Pd: come ha rivelato l'analisi dei flussi di voto tra il primo e secondo turno, in uno scenario in cui si sono fronteggiati una candidata di centrodestra (Monica Picca) e una del movimento 5 stelle (Giuliana Di Pillo), gli elettori del Pd si sono riposizionati per la maggior parte su quest'ultima.

- I RISCHI PER IL PD 

Il rischio per i democratici quindi, a meno di una netta inversione di tendenza nelle prossime settimane, e' che una parte dei suoi elettori possa optare per un 'voto strategico' in chiave anti-centrodestra, proprio come accaduto a Ostia e dintorni - e, in una certa misura, anche in Sicilia con il voto disgiunto a favore del grillino Cancelleri. In questo caso il Pd si troverebbe schiacciato tra centrodestra e M5S, relegato al ruolo di terzo incomodo in un nuovo bipolarismo, di fatto, diventando del tutto ininfluente nello scenario politico italiano.


TUTTI I SONDAGGI INDICANO IL TRACOLLO PD. LA PARTITA DELLE POLITICHE SI GIOCHERA' TRA CENTRODESTRA E M5S (ECCO I DATI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SONDAGGI   PD   RENZI   BERLUSCONI   M5S   LEGA   FDI   ELEZIONI   SICILIA   ROMA   OSTIA   FORZA   ITALIA   SALVINI   MELONI   BANKITALIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ACCORDO M5S-LEGA SU SICUREZZA: ''SEQUESTRO E CONFISCA NAVI CHE ENTRANO IN ACQUE ITALIANE A FRONTE DIVIETO''

ACCORDO M5S-LEGA SU SICUREZZA: ''SEQUESTRO E CONFISCA NAVI CHE ENTRANO IN ACQUE ITALIANE A FRONTE

giovedì 18 luglio 2019
Le navi confiscate perché entrate in acque territoriali italiane a fronte di un divieto di ingresso delle autorità potranno essere vendute. Lo prevede una riformulazione di vari
Continua
 
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG OGGI IN PRIMA PAGINA: ''SALVINI VUOLE RIPRISTINARE LA GLORIA E L'ONORE DELL'ITALIA''

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG OGGI IN PRIMA PAGINA: ''SALVINI VUOLE RIPRISTINARE LA GLORIA E

martedì 16 luglio 2019
BERLINO - Fa una certa impressione, se si pensa che oggi campeggiava sulla prima pagina del principale quotidiano tedesco. "Con le sue politiche, il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini,
Continua
SOCIETA' MULTIRAZZIALE PROVOCA SOLO DANNI. L'ESEMPIO? PARIGI MESSA A FERRO E FUOCO DA BANDE DI MUSULMANI ALGERINI

SOCIETA' MULTIRAZZIALE PROVOCA SOLO DANNI. L'ESEMPIO? PARIGI MESSA A FERRO E FUOCO DA BANDE DI

lunedì 15 luglio 2019
LONDRA - Per capire il perche' la societa' multirazziale provoca solo danni basta guardare cosa succede in Francia dove immigrati musulmani di seconda e terza generazione trovano sempre delle scuse
Continua
 
INCHIESTA /  ABBIAMO FATTO LA ''SPENDING REVIEW'' ALLA UE COMINCIANDO DAL PARLAMENTO CHE COSTA 2 MILIARDI DI EURO L'ANNO!

INCHIESTA / ABBIAMO FATTO LA ''SPENDING REVIEW'' ALLA UE COMINCIANDO DAL PARLAMENTO CHE COSTA 2

lunedì 15 luglio 2019
Una strana cortina pare scesa sull’unione europea: provate a digitare sui motori di ricerca “sprechi ue”, “sprechi dell’unione europea”, “inchiesta sugli
Continua
MA GUARDA: BANCHE D'AFFARI ANGLO-TEDESCHE VOLEVANO COMPRARE PETROLIO DAI RUSSI, ALTRO CHE SAVOINI (LETTERA FIRMATA)

MA GUARDA: BANCHE D'AFFARI ANGLO-TEDESCHE VOLEVANO COMPRARE PETROLIO DAI RUSSI, ALTRO CHE SAVOINI

sabato 13 luglio 2019
 "Apprendo con stupore dagli organi di stampa che questo incontro avrebbe indotto una Procura del Repubblica ad avviare una inchiesta per reati come corruzione internazionale o finanziamento
Continua
 
CLAMOROSO / MACRON ARMA LE MILIZIE ISLAMICHE IN LIBIA! ALTRO CHE ''PACIFICAZIONE''! MACRON ALIMENTA LA GUERRA CIVILE

CLAMOROSO / MACRON ARMA LE MILIZIE ISLAMICHE IN LIBIA! ALTRO CHE ''PACIFICAZIONE''! MACRON ALIMENTA

mercoledì 10 luglio 2019
Cosa ci facevano quattro missili anticarro Javelin "made in Usa" acquistati dalla Francia nel 2010 nel Comando del generale Khalifa Haftar a sud di Tripoli? E' questa la domanda che emerge dopo lo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCENARI DEL DOPO VOTO /  L'UNICA SPERANZA PER L'ITALIA E' CHE VINCA L'ASSE LEGA-FDI DENTRO IL CENTRODESTRA (PD DEFUNTO)

SCENARI DEL DOPO VOTO / L'UNICA SPERANZA PER L'ITALIA E' CHE VINCA L'ASSE LEGA-FDI DENTRO IL
Continua

 
IL COLOSSO DELLE SCOMMESSE WILLIAM HILL QUOTA 5 A 2 LA POSSIBILITA' CHE L'ITALIA ABBANDONI LA UE (2 A 1 LA GRECIA)

IL COLOSSO DELLE SCOMMESSE WILLIAM HILL QUOTA 5 A 2 LA POSSIBILITA' CHE L'ITALIA ABBANDONI LA UE (2
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!