54.890.385
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
attentato nella metropolitana di new york: due feriti attentatore arrestato

ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A PORTARLA ALLO SFACELO

martedì 21 novembre 2017

Il vertice del Monte dei Paschi di Siena ha messo in atto "un insieme di attivita' dolose" facendo "di tutto per occultare le operazioni e soprattutto le perdite realizzate". Il direttore generale della Consob, Angelo Apponi, in audizione davanti alla commissione bicamerale d'inchiesta sulle banche non usa mezzi termini e ricostruisce le attivita' di vigilanza dell'Authority scaricando di fatto tutte le colpe sugli vertici dell'istituto senese. "Quello che si poteva fare e' stato fatto il prima possibile", dice Apponi rispondendo alle domande dei parlamentari dopo aver esposto la posizione della Consob in una lunga relazione di 56 pagine, che vale la pena conoscere:

ACQUISIZIONE ANTONVENETA, RISCHI SEGNALATI NEL PROSPETTO

La Consob segnalo' i rischi contenuti nell'operazione di acquisizione di Antonveneta: "Il prospetto informativo relativo all'aumento di capitale riportava, con l'evidenza richiesta dalla normativa europea, tutti i fattori di rischio dell'operazione - dice Apponi - nonche' le informazioni sulla situazione economica e patrimoniale trasmesse dalla Banca d'Italia il 9 aprile 2008". Fare luce per tempo sulla vicenda del Monte dei Paschi per il direttore generale della Consob era di fatto impossibile: "Quando ci si trova di fronte a un tale comportamento (doloso, ndr) e' complesso capire prima come andranno le cose: non si possono colpire le frodi prima che avvengano, ma si puo' intervenire il prima possibile".

PIENA COLLABORAZIONE CON BANKITALIA E GLI ALTRI ATTORI

Fin dall'inizio sulle attivita' di vigilanza su Mps, la Consob "ha collaborato strettamente" con tutti gli attori istituzionali interessati: "Le procure di Siena e di Milano, Bankitalia e la Guardia di Finanza".

SCOPERTA NATURA DERIVATI SOLO DOPO INDAGINE COMPLESSA

"Per quanto ad oggi questa ricostruzione possa apparire nota e pacifica, l'effettiva scoperta della natura e delle finalita' dei contratti stipulati fra Mps e gli intermediari finanziari coinvolti (Alexandria e Santorini, ndr) ha richiesto una lunga e complessa attivita' di indagine, attivita' volta a far emergere quegli elementi di prova che erano stati occultati a mercato ed alle Autorita' di vigilanza", ha chiarito Apponi tornando piu' volte sull'argomento, anche in sede di domande-risposte con i parlamentari.

ESPOSTO ANONIMO SEGNALO' PRATICHE SCORRETTE

"Le pratiche scorrette" portate avanti da alcuni vertici di Monte dei Paschi di Siena "erano state segnalate da un esposto anonimo" arrivato in Consob alla fine dI luglio del 2011. Questi dirigenti si occupavano "dell'acquisto e vendita di strumenti finanziari per conto proprio con operazioni che portavano benefici personali, danneggiando la banca". Inoltre, ha spiegato ancora Apponi, nell'esposto veniva indicata un'"anomala operativita' di Mps riguardo operazioni sui titoli di Stato". Nel corso dell'accertamento avviato da Consob in seguito all'esposto, "sono emersi profili di criticita' attinenti alla possibile violazione delle norme antiriciclaggio", relativamente alle operazioni effettuate dalla societa' di brokeraggio Enigma. 

DA ALEXANDRIA E SANTORINI 737 MLN DI PASSIVITA'

"Gli errori individuati sui derivati Alexandria e Santorini ha detto Apponi - hanno portato Mps, a seguito di un intenso confronto con le autorita' di vigilanza, a rilevare maggiori passivita' alla data iniziale di iscrizione: 308 milioni per Alexandria e 429 milioni di euro per Santorini. Tale correzione, 737 milioni in tutto, e' stata poi materialmente effettuata nel bilancio al 31 dicembre 2012".

AUTHORITY TEDESCA BAFIN NEGO' CARTE SU SANTORINI

"Articolato, sebbene non sempre fruttuoso, e' risultato il rapporto con la BaFin". Cosi' definisce Apponi nella sua relazione il rapporto con l'autorita' di vigilanza tedesca, interessata nelle indagini sul fronte del derivato Santorini, realizzato da Mps con Deutsche Bank. "A fronte di una richiesta della Consob del 18 luglio 2013 - spiega Apponi - la BaFin ha inizialmente replicato l'11 ottobre 2013 rifiutando la trasmissione di informazioni concernenti l'operazione Santorini per asserite limitazioni della normativa tedesca". Nuovamente sollecitata il 16 gennaio 2014, "la BaFin ha replicato il 6 febbraio 2014. Questa volta - continua Apponi - rappresentando che, a seguito del rinvenimento di nuove evidenze documentali comprovanti la vendita diretta dei titoli da Deutsche Bank a Banca MPS, Deutsche Bank aveva modificato le modalita' di contabilizzazione dell'operazione Santorini a partire dal III trimestre 2013".

Rispondendo alle domande dei parlamentari, Apponi ha proseguito l'affondo contro la BaFin: "E' un'Autorita' che anche in sede internazionale disse di non voler consegnare le carte - ha insistito - si e' rifiutata di consegnare le carte su Santorini" e "ci davano le informazioni a pezzetti". 

Quindi, appare in tutta la sua gravità la condotta criminale dei vertici di Monte dei Paschi di Siena allora in strettissima relazione politica con i vertici del Pd. Il Pd a livello locale di Siena provinciale e nazionale e tramite la Fondazione che deteneva forti quote di Mps ha da sempre - da decenni - controllato questa banca. E ora, con Renzi, addirittura si vorrebbe fare "paladino" dei truffati dal sistema bancario italiano. Incredibile, ma è quanto sta accadendo.

Redazione Milano


ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A PORTARLA ALLO SFACELO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MPS   PD   BANCA   DERIVATI   TRUFFA   SANTORINI   DEUTSCHE   BANK   BAFIN   RENZI   VIGILANZA   CONSOB   BANKITALIA   ALESSANDRIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TRIONFO NAZIONALISTA ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN CORSICA: 56,5% ALLA COALIZIONE NAZIONALISTA. GOVERNERA' DA SOLA

TRIONFO NAZIONALISTA ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN CORSICA: 56,5% ALLA COALIZIONE NAZIONALISTA.

lunedì 11 dicembre 2017
AJACCIO - I nazionalisti in Corsica hanno stravinto le elezioni amministrative e, con in mano le chiavi della nuova "collettività territoriale unica" chiedono ora al governo di "fare bene i
Continua
 
SU BANCA ETRURIA MATTEO RENZI PRENDE UNA ''CAPOCCIATA'' A TESTA ALTA: BOSCHI BABBO SOTTO INCHIESTA AD AREZZO

SU BANCA ETRURIA MATTEO RENZI PRENDE UNA ''CAPOCCIATA'' A TESTA ALTA: BOSCHI BABBO SOTTO INCHIESTA

lunedì 4 dicembre 2017
AREZZO - Le cose stanno in modo molto differente da come il segretario del Pd, Matteo Renzi, ha voluto far credere, al riguardo di Banca Etruria in riferimento al padre della ex ministra delle
Continua
INCHIESTA PENSIONI /  PD AFFERMA CHE L'ETA' PENSIONABILE VA ADEGUATA ALL'ESPETTATIVA DI VITA, O L'INPS CROLLA. E' FALSO!

INCHIESTA PENSIONI / PD AFFERMA CHE L'ETA' PENSIONABILE VA ADEGUATA ALL'ESPETTATIVA DI VITA, O

venerdì 1 dicembre 2017
In Italia, i media main stream continuano a martellare l’opinione pubblica sul fatto che il sistema pensionistico italiano sia troppo “generoso” e che non sia più sostenibile
Continua
 
CLAMOROSO: DIREZIONE LICEO SCIENTIFICO CERCA ''STUDENTI SOLO MASCHI'' (PER AFFINITA') PER FAR VOLONTARIATO COI MIGRANTI

CLAMOROSO: DIREZIONE LICEO SCIENTIFICO CERCA ''STUDENTI SOLO MASCHI'' (PER AFFINITA') PER FAR

giovedì 30 novembre 2017
Questo che state per leggere è il testo di una circolare (copia dell'originale la trovate nella foto che completa l'articolo) firmata da un dirigente scolastico di un Liceo Scientifico in
Continua
SONDAGGI ELETTORALI: CENTRODESTRA AVANTI DI SEI PUNTI SU CENTROSINISTRA E OTTO SU M5S (E FORZA ITALIA SUPERA LA LEGA)

SONDAGGI ELETTORALI: CENTRODESTRA AVANTI DI SEI PUNTI SU CENTROSINISTRA E OTTO SU M5S (E FORZA

giovedì 30 novembre 2017
Il centrodestra cresce nei sondaggi, il Pd continua a perdere terreno e anche M5s frena. Ma la notizia e' che, se si andasse a votare oggi, non ci sarebbe alcuna maggioranza in grado di formare un
Continua
 
SCIENZIATO ITALIANO, ROBERTO COPPARI, (LAVORA A GINEVRA) SCOPRE MECCANISMO START DEL DIABETE E IL MODO PER FERMARLO

SCIENZIATO ITALIANO, ROBERTO COPPARI, (LAVORA A GINEVRA) SCOPRE MECCANISMO START DEL DIABETE E IL

giovedì 30 novembre 2017
Il diabete, che nel mondo colpisce circa 650 milioni di individui, potrebbe avere avvio nel fegato ed e' in questo organo che si trova il potenziale bersaglio molecolare per prevenire o fermare la
Continua

 
Articolo precedente   
CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI CREDITI DETERIORATI

CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI
Continua

 

 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IL TERRORISTA DELLA METROPOLITANA DI NEW YORK E' UN IMMIGRATO DAL

11 dicembre - NEW YORK - L'ex capo della polizia di New York, Bill Bratton, ha detto
Continua

MICHELE BORDONI, CHE HA TENTATO UNA STRAGE A SONDRIO:NE VOLEVO

11 dicembre - SONDRIO - ''Ne dovevo ammazzare di piu'''. E' quanto ha detto al momento
Continua

LA TURCHIA INTERCETTA E ARRESTA OLTRE 2.000 CLANDESTINI

11 dicembre - ISTANBUL - Le autorita' turche hanno fermato nell'ultima settimana 2.184
Continua

CROLLO DEI CONSUMI DEGLI ITALIANI: -2% RISPETTO OTTOBRE 2016 (GIA'

11 dicembre - A ottobre 2017 le vendite al dettaglio sono diminuite dell'1% rispetto
Continua

MATTEO SALVINI: 'DISTINZIONE TRA FASCISTI E COMUNISTI APPASSIONA

11 dicembre - ''Penso che la distinzione tra fascisti e comunisti oramai appassioni
Continua

NETANYAU: ''GERUSALEMME E' LA CAPITALE DI ISRAELE E' DA 70 ANNI''

11 dicembre - ''Per tremila anni Gerusalemme e' stata la capitale degli ebrei, dai
Continua

AUMENTANO SOLO GLI OCCUPATI A TEMPO DETERMINATO, CIOE' I PRECARI

7 dicembre - Nel terzo trimestre del 2017 l'occupazione presenta una nuova crescita
Continua

ORDIGNO ESPLODE DAVANTI ALL'INGRESSO DI STAZIONE DEI CARABINERI IN

7 dicembre - ROMA - Questa mattina, verso le 5,30, un ordigno rudimentale abbatanza
Continua

SCOPERTO CHI HA AVVELENATO LA FAMIGLIA COL TALLIO: IL NIPOTE

7 dicembre - MONZA - Sarebbe stato acquistato in un'azienda del Padovano il tallio
Continua

MARONI: ''SE SI TAGLIANO LE RADICI, GLI ALBERI MUOIONO''

4 dicembre - ''A Chignolo Po e' andata bene, Bossi ha detto che resta nella Lega. E'
Continua
Precedenti »