73.595.575
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL 15 OTTOBRE SI VOTA IN AUSTRIA, SI VA VERSO UNA MAGGIORANZA CENTRO-DESTRA CON DESTRA NAZIONALISTA DI CHRISTIAN STRACHE

mercoledì 27 settembre 2017

VIENNA - Gli austriaci tornano alle urne il prossimo 15 ottobre per rinnovare entrambe le camere del Parlamento, il Nationalrat e il Bundesrat, con un anticipo di un anno sulla naturale fine della legislatura, dato il fatto che i due partiti che formano la "grande coalizione", popolari e socialdemocratici, alle presidenziali sono stati clamorosamente sconfitti entranbi con percentuali catastrofiche.

A maggio scorso infatti, a seguito di quel voto, si era rotto il patto di coalizione tra socialdemocratici e popolari.

Ora, complessivamente saranno 10 le liste che si presenteranno agli elettori: la Spoe, i socialdemocratici del cancelliere uscente Christian Kern; l'Oevp, i popolari conservatori di destra guidati dal giovanissimo ex ministro degli Esteri Sebastian Kurz; l'Fpoe, la destra nazionalista di Heinz-Christian Strache; i Verdi capitanati da Ulrike Lunacek; il neo partito liberale Neos di Matthias Strolz, la lista Pilz di Peter Pilz; Weisse di Isabella Heydarfadai; la Floe di Barbara Rosenkranz; Kpoe Plus di Mirko Messner; Gilt di Guenther Lassi.

Gli ultimi sondaggi registrano un vantaggio per il partito popolare di Kurz, grazie alle sue posizioni contro l'immigrazione in Austria, sul rifiuto dell'islam in Austria e le forti critiche alla Ue e anche all'euro - posizioni "fotocopia" della destra di Strache. Oggi, il partito popolare è accreditato  con il 33% dei voti.

Seguono con identiche percentuali, almeno stando ai sondaggi, i socialdemocratici di Kern con il 24%, e con la stessa percentuale  il partito della nuova destra nazionalista austriaca, il FPOE, guidato da Christian Strache.

Ben distanziati e tutti poco sopra la soglia del 5%, ma l'errore statistico potrebbe anche tutti condannarli a non entrare nel Parlamento, altri tre partiti: i Verdi (a cui appartiene l'attuale presidente della Repubblica), il Neos e le Liste Pilz. Tutte le altre liste che sipresentano ai seggi del 15 ottobre hanno pochissime possibilità di superare lo sbarramento.

Per il futuro governo, quindi, sono possibili solo due diverse coalizioni: una riedizione dell'attuale Grande Coalizione, ma a ruoli invertiti, che appare la meno probabile vista la cocente sconfitta in Germania dei partiti che la formavano, quindi in questo caso con l'esponente popolare alla guida del governo; oppure in alternativa una coalizione tra popolari destra nazionalista, che appare possibile, se supererà alle urne i socialdemocratici. Una invece tra popolari, verdi e Neos - sempre che superino lo sbarramento entrambi - sarebbe possibile sulla carta, ma impraticabile per le contrapposte posizioni politiche sull'immigrazione, la Ue e l'euro. 

E intanto, la destra di Strache si è complimetata per il successo elettorale dei nazionalisti in Germania: "Afd grande vincitore con il terzo posto! Congratulazioni da Vienna!". Con questo messaggio il presidente del Partito della libertà austriaco, Strache, si è rallegrato per il risultato del partito di destra tedesco Alternativa per la Germania nelle elezioni di domenica 24 settembre. "Il desiderio di cambiamento nel Paese nostro vicino si è mostrato con chiarezza", ha proseguito il leader della formazione nazionalista austriaca che fu di Jörg Haider.

Anche il segretario generale Fpoe, Herbert Kickl, si è congratulato per il risultato di Afd. "Il dissenso contro la distribuzione di soldi dei contribuenti a qualunque Paese in difficoltà nell'Ue e l'inconcepibile flusso di migranti accolti nel 2015 è il segnale che gli europei desiderano una svolta nella politica", ha scritto Kickl in un comunicato.

"Così - prosegue - gli elettori tedeschi hanno punito la 'Grande coalizione' tra cristiano-democratici della Cdu e i socialisti dell'Spd. Allo stesso modo - conclude Kickl - gli austriaci castigheranno la 'Grande coalizione' al governo in Austria e composta da socialdemocratici e democristiani".

Secondo diversi commentatori austriaci, dopo quanto accaduto in Germania con l'ascesa formidabile della nuova destra di AfD, è probabile che anche l'Austria si orienti a destra. Il 15 ottobre è vicino. 

Redazione Milano


IL 15 OTTOBRE SI VOTA IN AUSTRIA, SI VA VERSO UNA MAGGIORANZA CENTRO-DESTRA CON DESTRA NAZIONALISTA DI CHRISTIAN STRACHE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

AUSTRIA   ELEZIONI   OTTOBRE   VIENNA   DESTRA   NAZIONALISTI   AFD   FPOE   STRACHE   KURZ   POPOLARI   ISLAM   MIGRANTI   UE   EURO   FRONTIERE   VERDI   SONDAGGI   KICKL   CDU   SPD   MERKEL   SCONFITTA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
 
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua
 
GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA (CRISI IN ARRIVO)

GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO

martedì 7 gennaio 2020
BERLINO - In vista delle elezioni che si terranno in Germania nel 2021, e' necessario "un rimpasto e un ringiovanimento" del governo federale, attualmente formato dalla Grande coalizione tra Unione
Continua
EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA, GOVERNICCHIO CONTE S'AFFLOSCIA

EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA,

giovedì 2 gennaio 2020
Il dodici dicembre 2019 - archiviato molto in fretta dalla solita stampa serva ue italiana -  sarà festeggiato negli anni a venire come il giorno del trionfo della democrazia sulle elites
Continua
 
LOMBARDIA, APPROVATO IL BILANCIO 2020-2022. FONTANA E CAPARINI: ''TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI IN SANITA' E TRASPORTI''

LOMBARDIA, APPROVATO IL BILANCIO 2020-2022. FONTANA E CAPARINI: ''TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI IN

martedì 17 dicembre 2019
Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in una nota commenta l'approvazione da parte del Consiglio regionale del bilancio di previsione 2020-2022, della legge di stabilita' e del
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GRANDE STAMPA TEDESCA ED EUROPEA CRITICANO LA MERKEL E NON ATTACCANO LA NUOVA DESTRA DI AFD: HA VINTO DEMOCRATICAMENTE

GRANDE STAMPA TEDESCA ED EUROPEA CRITICANO LA MERKEL E NON ATTACCANO LA NUOVA DESTRA DI AFD: HA
Continua

 
SVIZZERA: VIETATO FINANZIAMENTO MOSCHEE E CENTRI ISLAMICI CON FONDI DALL'ESTERO E OBBLIGO USO FRANCESE TEDESCO ITALIANO

SVIZZERA: VIETATO FINANZIAMENTO MOSCHEE E CENTRI ISLAMICI CON FONDI DALL'ESTERO E OBBLIGO USO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »