71.212.829
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

E' IN CORSO IL GOLPE SPAGNOLO IN CATALOGNA: GUARDIA CIVIL ARRESTA 12 MEMBRI DEL GOVERNO CATALANO, PIAZZE IN RIVOLTA

mercoledì 20 settembre 2017

BARCELLONA - Il braccio di ferro tra la Catalogna e il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, pupillo della Ue e fedele servitore della Commissione europea.  e' entrato nella sua fase piu' dura, perchè Rajoy ha mandato l'esercito, ovvero la Guardia Civil, a reprimere con la forza delle armi il diritto del popolo catalano a indire un referendum per stabilire se la maggioranza dei catalani è favorevole all'indipendenza oppure vuole restare con la Spagna. Nella sostanza, è un referemdum per l'autodeterminazione che è sancita tanto dall'Onu che dalla Carta dei diritti dell'uomo, ma contro il quale il governo Rajoy oppone la forza della repressione con arresti, compiuti tutti questa mattina a Barcellona, invadendo le sedi isituzionali del governo catalano e ammanettando 12 ministri e dirigenti pubblici.

E' un'azione dittatoriale degna di un golpista qual è nei fatti Mariano Rajoy. 

La Guardia Civil ha fatto questa mattina irruzione in varie sedi della Generalitat - il governo della regione autonoma che fa capo a Barcellona - e arrestato una dozzina di uomini dell'amministrazione, dicevamo. 

Questa arresti sono assolutamente arbitrari e sono una vera e propria retata in stile golpista che avviene però in uno stato membro della Ue e dell'eurozona, riverberando quindi queste azioni dittatoriali contro la Catalogna su tutta l'Unione europea.

Il motivo - orrendo - per il quale il governo Rajoy ha mandato i suoi scherani della Guardia Civil - come faceva il dittatore Franco in passato -  contro le istituzioni democratiche della Catalogna sta nella volontà di impedire a tutit i costi il referedum, stabilito dal governo catalano per il prossimo 1° ottobre.

La retata golpista colpisce principalmente la squadra di Oriol Junqueras, "ministro degli Esteri" e figura di punta del governo catalano, in particolare gli uomini che si occupavano dell'organizzazione del voto.

Quella delle forze militari mandate dal governo Rajoy e' una "azione compiuta nel rispetto della legge" e per una decisione del giudice", ha detto poco fa Rajoy nel corso di una dura e nervosa sessione del Parlamento. Rajoy mentre parlava è stato subissato di fischi e molti parlamentari hanno abbandonato l'emiciclo.

Immediata la risposta delle autorita' catalane e del popolo indipendentista: il governatore Carles Puigdemont ha convocato d'urgenza il gabinetto di crisi mentre in poco più di mezz'ora dagli arresti decine di miglia di persone di ogni età si sono dapprima concentrate dinanzi al dicastero dell'Economia, poi hanno bloccato tutte le principali vie di Barcellona, che ora è completamente paralizzata.

E le accuse che la piazza rivolge alle "forze di occupazione" di Madrid sono alimentate anche da una comunicazione del ministro delle Finanze Cristobal Montoro, attesa per oggi: il governo centrale intende infatti congelare tutti i conti pubblici della Catalogna, preparandola strada perche' le risorse locali vengano nel breve amministrate direttamente dalla capitale.

Si tratta di una delle misure anticipate dalla stampa nazionale come possibile deterrente alle azioni concrete che Barcellona stava mettendo in campo - con apposite voci nel bilancio regionale - per poter celebrare il referendum.

L'azione militare arbitraria e dittatoriale compiuta dalla Guardia Civil contro gli uomini delle istituzioni della Catalogna ha evidenti ripercussioni nel dibattito nazionale e diversi gruppi parlamentari di opposizione stanno valutando in queste ore il da farsi rispetto a quella che a vario titolo viene definita come una azione di prevaricazione del governo centrale.

Gli imprenditori, segnala "El Mundo", si dicono preoccupati per un calo di investimenti legato alle tensioni con Barcellona, mentre il quotidiano "El Pais" parla in un editoriale del "momento critico" che sta vivendo "la democrazia e l'ordine costituzionale" che il paese si e' dato nel 1978 "dopo lunghi anni di dittatura". 

Mariano Rajoy sta facendo precipitare la Spagna una seconda volta nella dittatura, e questo suo inaccettabile comportamento smaschera anche la Ue, che di fronte a quello che a tutti gli effetti è un golpe spagnolo in Catalogna, rimane silente. 

Come è pensabile, inoltre, che l'Italia resti immobile a guardare la libertà uccisa in Catalogna? Come è pensabile che l'Italia resti nella Ue se la Ue permetterà il golpe spagnolo in Catalogna? Come è pensabile che la Spagna resti nell'erozona e infranto i principi fondamentali della libertà sanciti dai trattati in tutto l'Occidente?

Redazione Milano


E' IN CORSO IL GOLPE SPAGNOLO IN CATALOGNA: GUARDIA CIVIL ARRESTA 12 MEMBRI DEL GOVERNO CATALANO, PIAZZE IN RIVOLTA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CATALOGNA   RAJOY   GUARDA   CIVIL   ARMI   MINISTERI   ARRESTI   REFERENDUM   INDIPENDENZA   SPAGNA   UE   EUROZONA   MADRID   RIVOLTA   RESISTENZA   POPOLO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ATTILIO FONTANA A PROVENZANO (PD): ''PERCHE' AUTONOMIA SICILIANA VA BENE E QUELLA CHIESTA DA LOMBARDIA E VENETO NO?''

ATTILIO FONTANA A PROVENZANO (PD): ''PERCHE' AUTONOMIA SICILIANA VA BENE E QUELLA CHIESTA DA

giovedì 19 settembre 2019
"Ci faccia capire il ministro Provenzano perché l'autonomia siciliana va bene e quella chiesta sulla base della Costituzione e con referendum popolari da Lombardia e Veneto, non va bene.
Continua
 
E' UFFICIALE, LA GERMANIA ENTRA IN RECESSIONE E LA MERKEL AVVISA PARITA' DI BILANCIO NON SI TOCCA (QUINDI TAGLI E TASSE)

E' UFFICIALE, LA GERMANIA ENTRA IN RECESSIONE E LA MERKEL AVVISA PARITA' DI BILANCIO NON SI TOCCA

mercoledì 11 settembre 2019
 "La Germania e' sull'orlo della recessione". L'allarme e' dell'Ifw che ha tagliato dallo 0,4% allo 0,2% le stime di crescita per quest'anno e dall'1,6 all'1% quelle per il prossimo. Molto
Continua
SALVINI: POSSONO SCAPPARE DAL VOTO, MA NON PER SEMPRE. SE RIAPRONO I PORTI E RIMETTONO LA LEGGE FORNERO SARANNO CACCIATI

SALVINI: POSSONO SCAPPARE DAL VOTO, MA NON PER SEMPRE. SE RIAPRONO I PORTI E RIMETTONO LA LEGGE

lunedì 9 settembre 2019
"Il 19 ottobre sarà una giornata nazionale di liberazione del governo delle poltrone senza bandiere di partito aperta a tutti i cittadini, quindi chi non c'è oggi ha un mese di tempo
Continua
 
SALVINI: ''A M5S E PD DICO: SPARTITEVI LE POLTRONE METTETE DA PARTE GLI ULTIMI SOLDI PERCHE' TORNEREMO. PRESTO VINCEREMO'

SALVINI: ''A M5S E PD DICO: SPARTITEVI LE POLTRONE METTETE DA PARTE GLI ULTIMI SOLDI PERCHE'

mercoledì 4 settembre 2019
"Vigliacchi, M5s e Pd si detestano ma si sono messi d'accordo per non far votare gli italiani. Fino a due settimane fa si insultavano furiosamente l'uno con l'altro. Il governo dell'odio e' quello
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SOLIDARNOSC SCENDE IN PIAZZA A VARSAVIA CONTRO LA UE: GIU' LE MANI DALLA POLONIA! ABBIAMO GIA' BATTUTO L'URSS, ATTENTI!

SOLIDARNOSC SCENDE IN PIAZZA A VARSAVIA CONTRO LA UE: GIU' LE MANI DALLA POLONIA! ABBIAMO GIA'
Continua

 
AFD HA PORTATO A VOTARE 1,2 MILIONI DI ELETTORI CHE NEL 2013 AVEVANO DISERTATO LE URNE: QUESTA, LA BASE DEL SUCCESSO

AFD HA PORTATO A VOTARE 1,2 MILIONI DI ELETTORI CHE NEL 2013 AVEVANO DISERTATO LE URNE: QUESTA, LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

UN OUTSIDER FA TREMARE SANCHEZ IN SPAGNA, SE SCENDE IN CAMPO, E'

20 settembre - MADRID - Inigo Errejon torna a far tremare la sinistra. L'ex dirigente e
Continua

FEDRIGA: GOVERNO ANDATO SOTTO SU DECRETO AMBIENTE

20 settembre - UDINE - ''Questo governo e' gia' in difficolta' e sul decreto Ambiente
Continua

ALLA CAMERA 25 MOLLANO IL PD E VANNO CON RENZI (GLI ALTRI 50

19 settembre - Nasce il gruppo di Italia Viva, il movimento di Renzi, alla Camera. Al
Continua

IL PD ATTACCA L'M5S: IL GOVERNO RISCHIA DI CADERE PER COLPA

19 settembre - Sempre più duro lo scontro dentro la coalizione Pd-M5s-Leu. Ora, è la
Continua

CONTE SPARA BALLE: FALSO CHE IL GOVERNO TEDESCO VUOLE PIGLIARSI GLI

19 settembre - Dopo ''l'enorme disponibilità'' incassata ieri dal Presidente della
Continua

UNA ''RISORSA'' DEL PD ARRIVATA COI BARCONI ROMPE UNA MANO A UN

19 settembre - MILANO - Un libico di 35 anni e' stato arrestato dalla polizia per
Continua

SINDACA RAGGI DA' CASA POPOLARE A NOMADI, GENTE DEL RIONE SI

19 settembre - ROMA - Ancora proteste nella Capitale per l'assegnazione di una casa
Continua

MESSAGGERO CONFERMA PROGETTO SCISSIONE DENTRO M5S (FONTI INTERNE A

19 settembre - Il MESSAGGERO conferma i contenuti dell'articolo a firma di Mario Ajello
Continua

48% DEGLI ITALIANI NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO CONTE. UN VERO RECORD

19 settembre - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato queasta mattina ad Agorà, il
Continua
PER LA PRIMA VOLTA DOPO UN ANNO E MEZZO, A SETTEMBRE AUMENTANO GLI SBARCHI

PER LA PRIMA VOLTA DOPO UN ANNO E MEZZO, A SETTEMBRE AUMENTANO GLI

19 settembre - SALVINI: INCAPACI E PERICOLOSI, ITALIANI VE LA FARANNO PAGARE PER LA
Continua
Precedenti »