54.256.471
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MARONI ALLA PROVA DECISIVA DELLA SUA SEGRETERIA: DALLE URNE NON SOLO NUOVI AMMINISTRATORI. ANCHE IL SUO FUTURO POLITICO.

sabato 25 maggio 2013

BRESCIA -  "Quando si annunciano sanatorie o peggio ancora, cittadinanza subito per tutti, quando si parla di queste cose e non dei problemi della gente, si crea un'aspettativa. So bene come funzionano queste cose: in certi paesi del Magreb, pronti e via. Non perche' si organizzino questi immigrati, ma perche' ci sono organizzazioni criminali che sono pronte a fare queste cose. E' automatico, una conseguenza immediata che si e' gia' verificata in passato e si sta riverificando". Lo ha detto Roberto Maroni stasera a Brescia in occasione della chiusura della campagna elettorale.

Sollecitato dai giornalisti il governatore ha continuato: "Bisogna che il governo dica chiaramente che non c'e' posto per i clandestini. Allora gli sbarchi si fermeranno. Cancellare la Bossi-Fini fa parte del pacchetto. Chi nasce qui diventa cittadino e quindi i suoi genitori e magari anche i parenti e gli amici che arrivano e possono stare. Si da' un segnale devastante che dice 'venite qui e nessuno vi mandera' piu' indietro'. Non lamentiamoci poi se aumentano gli sbarchi. Bisogna fare esattamente il contrario, quello che ha fatto un ministro dell'Interno, non so se vi ricordate degli anni passati: Roberto Maroni si chiamava".

Maroni ha anche affrontato il tema dei rimborsi dei debiti dello Stato: ''Questa del governo e' stata veramente altro che 'porcellum', questa e' stata una vera porcata''. Cosi' ha commentato i 2 miliardi anticipati dal governo a sei regioni del Centro Sud. ''Grida vendetta questa decisione - ha detto il segretario federale della Lega Nord - perche' la regione Lombardia ha fatto e fa grandi sacrifici per garantire il pareggio, la riduzione della spesa sanitaria. E poi scopriamo che questi sacrifici non servono a niente perche' chi spende e spande riceve gratis dal governo 2 miliardi di euro. Io mi incazzo un po', se permette''.

''D'ora in avanti - ha assicurato il governatore lombardo - penso che anche la Lombardia debba fare come le altre regioni. Se il risultato e' che taglio i costi della sanita', chiudo gli ospedali e in piu' gli altri ricevono i vantaggi, bene, sforo anch'io e cosi' daranno anche a me 5,6,700 milioni, un miliardo di euro''.

Ed è un Maroni a tutto campo, quello che ieri sera a Brescia. Sulla Convenzione per le riforme da parte del governo Letta ''c'e' una risposta negativa, purtroppo, in contraddizione con quello che Letta ha detto nel suo intervento. E per questo ha meritato l'astensione della Lega e non il voto contrario. Se Letta - ha continuato Maroni - pubblicamente dice 'si fara' la convenzione e se entro diciotto mesi la convenzione non porta risultati mi dimetto'. E poi invece 'ops, ci abbiamo ripensato', beh credo che la cosa piu' logica da fare per Letta sia riconoscere che questa cosa non c'e' piu' e quindi dimettersi. Se fosse coerente''.

E ancora, sul finanziamento pubblico ai partiti: ''Se la proposta e' quella che i partiti si autofinanzino senza contributi pubblici sono assolutamente d'accordo. Pero' lo facciamo seriamente e non per finta: cioe' niente finanziamenti, niente rimborsi e niente anche ai giornali, alle radio di partito, a queste cose qua. Noi siamo in grado di farlo come Lega perche' siamo un partito vero, ci siamo gia' attrezzati, ci stiamo gia' attrezzando''. Lo ha dichiarato il segretario della Lega Nord Roberto Maroni. ''Vorrei evitare, pero', che - ha concluso - sia una finta perche' certi partiti non riescono a sopravvivere senza i soldi pubblici. Allora lo si faccia, in piena trasparenza e per tutte le voci del contributo pubblico, non solo per finta''.

max parisi


MARONI ALLA PROVA DECISIVA DELLA SUA SEGRETERIA: DALLE URNE NON SOLO NUOVI AMMINISTRATORI. ANCHE IL SUO FUTURO POLITICO.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PAURA DI AGGRESSIONI SUL POSTO DI LAVORO: LA LETTERA DI DENUNCIA DI UNA IMPIEGATA DI REGIONE LOMBARDIA

PAURA DI AGGRESSIONI SUL POSTO DI LAVORO: LA LETTERA DI DENUNCIA DI UNA IMPIEGATA DI REGIONE
Continua

 
564 COMUNI PER SETTE MILIONI DI ELETTORI: ECCO I CONNOTATI DELLE AMMINISTRATIVE. IN ARRIVO SPALLATA  ALLA PARTITOCRAZIA?

564 COMUNI PER SETTE MILIONI DI ELETTORI: ECCO I CONNOTATI DELLE AMMINISTRATIVE. IN ARRIVO SPALLATA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

RIPARTONO LE ORDE DALLA LIBIA VERSO L'ITALIA: NAVI ONG CARICANO

24 novembre - Circa 1.500 africani sono stati trasbordati dai barconi alle solite navi
Continua

ALFANO & LUPI ''TRATTANO'' COL PD (E COSI' FINISCE LA MANFRINA CON

24 novembre - Un documento in cui si da mandato al presidente Angelino Alfano e al
Continua

NEI 28 STATI DELLA UE, SOLO IN ITALIA E GRECIA SI VA IN PENSIONE A

24 novembre - ''In Italia l'età per l'accesso alla pensione è la più alta d'Europa.
Continua

MATTEO SALVINI: CENTRODESTRA VINCERA' MA NON RICOMMETTERE GLI

24 novembre - ''Il centrodestra vincera' perche' sta vincendo ovunque in Europa,
Continua

IL PARLAMENTO EUROPEO ''STERILIZZA'' LA BCE CON NUOVE NORME SUGLI

24 novembre - Vola tutto il comparto bancario a Piazza Affari sull'ipotesi che il
Continua

MATTEO SALVINI: PATTO ANTI-RIBALTONE (POST VOTO) CON GLI ALLEATI

23 novembre - ''Chiederemo a Silvio Berlusconi e al centrodestra di fare un nuovo
Continua

LA BCE HA PAURA: PROROGATO SENZA UNA DATA DI TERMINE, IL QE (EURO

23 novembre - FRANCOFORTE - La paura che l'euro tracolli, se venisse bloccato
Continua

''RENZI E' STATO TRAVIATO (COMPRATO) DA FINANZA INTERNAZIONALE''

23 novembre - Il presidente del Consiglio dell'epoca Matteo Renzi ''e' stato traviato
Continua

SENATO FRANCESE: LE PROMESSE DI MACRON DI ESPELLERE I CLANDESTINI

23 novembre - PARIGI - Un rapporto del Senato critica aspramente l'operato, o per
Continua

ARCHIVIATE LE ACCUSE DI APOLOGIA DEL FASCISMO PER GIANNI SCARPA

23 novembre - VENEZIA - Il gip per le indagini preliminari Roberta Marchiori,
Continua
Precedenti »