57.609.723
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA ESPLOSIVA DEL FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG SULLA LIBIA: RAPPORTI TRA MILIZIE ISLAMICHE, ISIS E ITALIA

martedì 5 settembre 2017

La stampa tedesca con il suo principale quotidiano, il Frankfurter Allegemeine Zeitung, vuole vederci chiaro, sull'improvviso blocco degli africani in Libia che ora non partono più verso l'Italia e oggi la FAZ pubblica in prima pagina un vasto - quanto spaventoso - reportage.

"Il Sindaco di Sabratha, Odio Dhawadi, e' tra i non entusiasti dell'accordo raggiunto con i leader delle milizie della sua citta' per rallentare il flusso di migranti verso l'Italia: "Noi non accettiamo questo accordo, non ne faremo parte", ha annunciato. Secondo l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim) tra il 1° e il 30 agosto, solo 3.892 i migranti sono sbarcati in Italia dopo aver attraversato il Mediterraneo. Un anno fa erano 21.294. A determinare questo improvviso crollo degli sbarchi, sarebbe stato proprio un accordo raggiunto dall'Italia con le milizie che operano nelle regioni costiere della Libia occidentale".

L'articolo così inizia a spiegare che sta accadendo in Libia, cosa che invece disinteressa completamente la grande stampa italiana, che in tutta evidenza non vuole attenzione su una questione che metterebbe in estrema difficoltà il Pd.

"L'accordo pare funzionare - scrive ancora il Frankfurter Allgemaine Zeitung - ma il fatto stesso che l'Italia vi sia dovuta ricorrere e' il sintomo di quanto essa stessa e l'Europa siano sotto pressione".

Il quotidiano tedesco sottolinea "la debolezza intrinseca del principale interlocutore dell'Italia e dell'Ue in Libia, il premier sostenuto dall'Onu Fayez al Sarraj, la cui autorita' e' minata da milizie, signori della guerra e soprattutto dal generale Khalifa Belgasim Haftar, capo dell'Esercito del governo rivale nella Libia orientale e interlocutore di Egitto, Russia e Francia".

"Le sue milizie dominano le strade, controllano importanti impianti petroliferi e le vie di trasporto. Stringono accordi di comodo, ora con l'uno ora con l'altro. L'economia del paese e' ferma al palo, soffocata dal proliferare del mercato nero e del contrabbando. Quest'ultimo a Sabratha e' dominato da Ahmed Dabashi, detto Ammu, i cui uomini sono a guardia delle istallazioni petrolifere e di gas ad ovest di Sabratha, progetto congiunto quest'ultimo della compagnia petrolifera del Governo libico e della societa' italiana Eni".

In sostanza il Frankfurter Allegemeine Zeitung sta accusando l'Eni di utilizzare milizie paramilitari di Haftar per il controllo degli impianti petroliferi in Libia.

"La famiglia Dabashi  - continua la FAZ - e' in contatto con l'Onu e con i leader dello Stato islamico. Ammu controlla anche la "Brigata 48", coinvolta nel traffico di merci, armi e persone. Entrambe le milizie sono formalmente leali al governo di Tripoli. In molti luoghi della Libia le milizie, le agenzie statali e le bande criminali sono intrecciate fra di loro, come ad esempio a Zawiya, nella Libia occidentale, dove il capo della Guardia costiera, secondo le Nazioni Unite, ha guadagnato dal commercio di contrabbando".

"Il traffico di esseri umani e' un business fra i tanti. In un contesto cosi' complicato e volatile - avverte il Frankfurter Allgemeine Zeitung -  il drastico calo degli sbarchi potrebbe rappresentare solamente un sollievo temporaneo. Secondo un giovane impiegato libico "il numero in drastico calo di arrivi in Europa e' ingannevole, perche' sempre piu' persone entrano nel paese dai confini meridionali e premeranno verso le citta' costiere".

"Nel 2015 persone come Dabashi videro nel traffico di esseri umani una opportunita' e la colsero", afferma Mohammed Eljarh, dell'Atlantic Council. "Se l'Italia vuole raggiungere la stabilita' in Libia non e' saggio alimentare la competizione fra le bande", avverte. Recentemente Dhawadi ha sollecitato l'Italia a puntare progetti di sviluppo da cui potrebbero trarre beneficio soprattutto i giovani, ma il governo di Roma, sotto la pressione dell'emergenza, ha optato - secondo il quotidiano tedesco - per opzioni a breve termine". 

In pratica, a breve le orde africane potrebbero riprendere l'invasione dell'Italia.

Redazione Milano


INCHIESTA ESPLOSIVA DEL FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG SULLA LIBIA: RAPPORTI TRA MILIZIE ISLAMICHE, ISIS E ITALIA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FRANKFURTER   ALLGEMEINE   ZEITUNG   REPORTAGE   INCHIESTA   LIBIA   MILIZIE   ENI   ISLAMICHE   ITALIA   GOVERNO   MIGRANTI   AFRICANI   BARCONI   HAFTAR   ISIS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL. L'ALTERNATIVA? LASCIARE LA UE

VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL.

giovedì 22 febbraio 2018
Uno dei punti principali dei partiti sovranisti riguarda la rinegoziazione degli accordi che reggono la ue e la sua profonda struttura antidemocratica o l’uscita del paese dall’unione
Continua
 
ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO GOVERNO DI CENTRODESTRA

ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO

mercoledì 21 febbraio 2018
ROMA - Matteo Salvini  ha "lanciato" oggi Umberto Rapetto, ex generale della Guardia di Finanza, per un ruolo di "super manager" della sicurezza informatica nel prossimo governo. Non un ruolo da
Continua
SQUADRACCIA ROSSA MASSACRA DI BOTTE MASSIMO URSINO, DIRIGENTE DI FORZA NUOVA. IN 10 CONTRO 1 L'HANNO LEGATO E MASSACRATO

SQUADRACCIA ROSSA MASSACRA DI BOTTE MASSIMO URSINO, DIRIGENTE DI FORZA NUOVA. IN 10 CONTRO 1

mercoledì 21 febbraio 2018
PALERMO - Almeno sei persone hanno accerchiato a Palermo il responsabile provinciale di Forza Nuova, Massimo Ursino, legandolo mani e piedi con nastro adesivo da imballaggio e pestandolo a sangue. E'
Continua
 
CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE DA 13 MILIARDI

CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE

lunedì 19 febbraio 2018
LONDRA - Il mese di maggio potrebbe rappresentare l'inizio della fine della UE visto che in questa data si decidera' il bilancio comunitario per il periodo 2021-2027 e i conti davvero non
Continua
ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL VERTICE DELLA BCE

ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL

lunedì 19 febbraio 2018
La pesantissima accusa di corruzione si abbatte sulla principale istituzione finanziaria della Lettonia, ma allo stesso tempo sul vertice della Bce. Il Governatore della Banca centrale Ilmars
Continua
 
IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI AGLI ITALIANI POVERI

IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI

mercoledì 14 febbraio 2018
IMOLA - Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal Pd. "Nel 2017 nel Comune di Imola ben il 70% delle case popolari sono state assegnate a cittadini stranieri: di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA MERKEL E SCHULZ CONTRO L'ENTRATA DELLA TURCHIA NELLA UE E SCATTA L'ALLARME SULLE COMUNITA' ISLAMICHE IN GERMANIA

LA MERKEL E SCHULZ CONTRO L'ENTRATA DELLA TURCHIA NELLA UE E SCATTA L'ALLARME SULLE COMUNITA'
Continua

 
PRIMA I LAVORATORI BRITANNICI, POI TUTTI GLI ALTRI: ECCO LA BREXIT (SERVIRA' ANCHE IL PASSAPORTO, PERMANENZA 3-6 MESI)

PRIMA I LAVORATORI BRITANNICI, POI TUTTI GLI ALTRI: ECCO LA BREXIT (SERVIRA' ANCHE IL PASSAPORTO,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CROLLO DEL COMMERCIO AL MINUTO IN ITALIA IN 10 ANNI PERSI 63.000

22 febbraio - Negli ultimi 10 anni in Italia i negozi sono calati di quasi 63mila
Continua

CRESCE DEL 3,3% LA DISOCCUPAZIONE IN ITALIA NEL 2017 RISPETTO IL

22 febbraio - Crescita in Italia e ripresa dell'economia e del lavoro, magari grazie
Continua

INDICE IFO DELL'ECONOMIA TEDESCA PERDE DUE PUNTI E SEGNALA UNA

22 febbraio - BERLINO - Gelata invernale vera propria, in Germania, ma non per colpa
Continua

DUECENTO AFRICANI SI BARRICANO E PROTESTANO PERCHE' PRETENDONO IL

22 febbraio - ROMA - Momenti di tensione stamattina in un centro di accoglienza in
Continua

FED FA CAPIRE CHE A MARZO ALZERA' I TASSI E LE BORSE UE PARTONO

22 febbraio - Le Borse europee aprono in ribasso, dopo le minute della riunione della
Continua

GIORGIA MELONI: NAPOLITANO HA UN'IDEA TUTTA SUA DELLA DEMOCRAZIA...

22 febbraio - ''Giorgio Napolitano, ricordiamoci, e' responsabile della destituzione
Continua

MATTEO SALVINI: EURO ESPERIMENTO FALLITO PER TUTTI TRANNE CHE PER I

21 febbraio - ''Bagnai insieme a diversi premi Nobel per l'economia e' contrario a una
Continua

GRANDE BOOM ECONOMICO NEL REGNO UNITO: LAVORO, SALARI,

21 febbraio - Dati molto positivi su produttivita' e incremento dei salari nel Regno
Continua

GENTILONI: ''ALTISSIMAMENTE IMPROBABILE BLOCCARE I FLUSSI

21 febbraio - MILANO - ''Ognuno e' libero di dirvi quello che vuole, sopratutto in
Continua

SALVINI PROPONE UMBERTO RAPETTO ''SUPERMANAGER PER LA SICUREZZA

21 febbraio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, lancia il generale in congedo
Continua
Precedenti »