62.668.104
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''L'EUROZONA E' SUL PUNTO DI IMPLODERE'': ANALISI MICIDIALE DI UN ALTO DIRIGENTE DI BANK OF AMERICA MERRILL LYNCH

lunedì 17 luglio 2017

LONDRA - "L'eurozona e' sul punto di implodere nonostante gli sforzi di Germania e Francia di tenerla in vita".

A fare questa affermazione non e' uno dei tanti euroscettici che secondo la nostra classe politica sono dei razzisti ignoranti, ma Athanasios Vamvakidis, che già nel 2012 dichiarò: "All'Italia e all'Irlanda conviene uscire dall'euro".

Per chi non lo sapesse, questo signore ha lavorato per ben tredici anni al Fondo Monetario Internazionale per poi diventare un dirigente di vertice di Bank of America Merrill Lynch, una delle banche d'affari piu' grandi del mondo e quindi puo' definirsi una persona estremamente preparata la cui opinione non puo' certo essere ignorata. E di sicuro, non sarà ignorata dai grandi operatori finanziari che agiscono su scala mondiale.

Vamvakidis giustifica l'implosione della moneta unica col fatto che nonostante siano stati approvati piani di salvataggio per Portogallo e Grecia, la Germania non ha trasferito ricchezza ai paesi piu' poveri, e questo ha portato a una crescita delle diseguaglianze sempre più forti e marcate tra Paesi che usano l'euro

Per via del debito in continua crescita, alcuni paesi dell'eurozona potrebbero decidere di uscire dall'euro visto che movimenti populisti avrebbero gioco facile nel convincere gli elettori che l'euro e' la causa di tutti i loro mali, e la possibilita' che cio' avvenga e' piuttosto alta e a pensarla cosi sono in tanti alla Merrill Lynch. Una delle conseguenze di questa analisi è stata - e continua ad essere - la vera e propri fuga dagli investimenti di titoli di stato dell'eurozona, compresi i considerati solidissimi bund tedeschi con disinvestimenti impressionanti di capitali fuggiti verso l'area del dollaro Usa.

Questo spiega come mai, nonostante i massicci acquisti di titoli di stato in euro da parte della Bce, gli spread non riescano a scendere. Quello italiano, ad esempio, è ormai da mesi stabilmente sopra un redimento nel mercato secondario del 2,2% mentre quello portoghese è sempre superiore al 3%. 

Da tempo di parla di riformare l'eurozona, ma la Germania e' fortemente contraria perche' non vuole spendere soldi e comunque nessun paese ricco vuole trasferire risorse a quelli poveri perche' sarebbe un suicidio politico, specialmente con le elezioni alle porte.

Tale dichiarazione smentisce, una volta per tutte, la menzogna ripetuta fino alla nausea dai giornali di regime che l'euro sia stato un grosso successo quando i fatti dimostrano il contrario e non e' un caso che questa notizia ,riportata ampliamente in Gran Bretagna, sia stata censurata in Italia perche' da' parecchio fastidio al governo Pd capitanato da Gentiloni.

In ultimo va detto che la Merrill Lynch prevede forti tensioni finanziarie per i debiti pubblici di nazioni quali l'Italia, il Portogallo, ma anche la Grecia, la Spagna e per riflesso la Francia, non appena la Bce annuncerà il cosiddetto "tapering" e cioè la riduzione progressiva - ma in un breve lasso di tempo - del programma di acquisti massicci di titoli di stato dell'eurozona, che oggi ammontano a 60 miliardi di euro al mese. 

Noi ovviamente non ci stiamo e abbiamo deciso di riportarla perche' pensiamo che gli italiani hanno il diritto di sapere. Per chi fosse interessato alla notizia riportata dalla stampa britannica, ecco il link 

http://www.express.co.uk/news/uk/828973/Eurozone-is-doomed-even-with-German-and-French-battle-to-safeguard-its-future

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


''L'EUROZONA E' SUL PUNTO DI IMPLODERE'': ANALISI MICIDIALE DI UN ALTO DIRIGENTE DI BANK OF AMERICA MERRILL LYNCH




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PRESIDENTE TRUMP ANNUNCIA: GLI STATI UNITI SONO ARRIVATI ALL'INDIPENDENZA ENERGETICA, BASTA PETROLIO (ARABO)

IL PRESIDENTE TRUMP ANNUNCIA: GLI STATI UNITI SONO ARRIVATI ALL'INDIPENDENZA ENERGETICA, BASTA
Continua

 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!