70.627.234
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA ESPLOSIVA DI RUSSIA TODAY: PATTO TRA COSA NOSTRA E MAFIA NIGERIANA PER FAR SPACCIARE DROGA AI MIGRANTI

lunedì 10 luglio 2017

LONDRA - Anche i bambini sanno che in Sicilia non si muove foglia che la mafia non voglia e quindi non e' affatto una sorpresa che la mafia siciliana sia coinvolta con gli sbarchi degli immigrati africani che arrivano a decine di migliaia in Sicilia, portati da navi Ong che possono scaricarli perchè il governo Renzi già nel 2015 propose alla Ue - e ottenne ovviamente l'immediato via libera - di portarli tutti in Italia, quelli che partivano dal Nord Africa.

Diverse inchieste giudiziarie negli ultimi tempi hanno rivelato che molte cooperative coinvolte nel business dell'accoglienza sono gestite da organizzazioni criminali che si arricchiscono a spese dei contribuenti ma c'e' un altro aspetto poco noto e molto inquietante che dovrebbe scandalizzare tutti quanti.

Alcuni giorni fa Russia Today ha fatto una inchiesta in cui ha rivelato come moltissimi di coloro che sbarcano in Sicilia vengano costretti a spacciare droga.

A tale proposito la mafia siciliana ha fatto un accordo con un'organizzazione criminale chiamata Black Axe con la quale obbliga tutti gli immigrati nigeriani a spacciare droga per loro e chi si rifiuta viene torturato.

Per Cosa nostra questa collaborazione con Black Axe e' importantissima perche' significa avere manodopera abbondante e a basso costo che la mette a riparo da eventuali arresti visto che per uno che viene arrestato molti altri africani sono pronti a prenderne il posto.

Ma lo spaccio di droga non e' l'unico business che cosa nostra controlla tramite gli immigrati, ricordiamo illegali, nessuno dei quali con diritto di asilo in Europa. come ha ribadito la Ue al termine del vertice voluto oltre tutto dal goveno Gentiloni, svoltosi a Tallinn fra i ministri dell'Interno Ue, avente come tema unicamente la gravissima emergenza-africani in Italia. 

Tornando all'inchiesta, comunque, alcuni operatori dei centri di accoglienza hanno detto ai giornalisti di Russia Today che molte adolescenti nigeriane si prostituiscono regolarmente quando escono dai centri di accoglienza e ovviamente anche in questo caso Cosa nostra guadagna da questa attivita' illecita.

Qui c'e' il link dell'inchiesta fatta da Russia Today, per chi volesse verificarne i contenuti:  https://www.rt.com/news/395150-mafia-migrants-italy-drugs/

Questa storia fa nascere molti interrogativi e saremmo curiosi di sapere se il governo Pd e' al corrente di questa situazione e se intende agire per contrastarla.
Inoltre, ci domandiamo come mai nessun giornalista italiano abbia mai pensato di fare un'inchiesta simile.
Noi abbiamo riportato questo articolo perche' attendiamo risposte in merito.
GIUSEPPE DE SANTIS - Londra

INCHIESTA ESPLOSIVA DI RUSSIA TODAY: PATTO TRA COSA NOSTRA E MAFIA NIGERIANA PER FAR SPACCIARE DROGA AI MIGRANTI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI ITALIANI NON NE PUO' PIU'.

SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI

martedì 13 agosto 2019
LONDRA - Come ogni anno la commissione europea pubblica i risultati del cosiddetto Eurobarometro, un sondaggio fatto a livello europeo per conoscere il livello di popolarita' dell'Unione
Continua
 
SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA E SALVINI PREMIER!

SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA

venerdì 9 agosto 2019
Governo al capolinea, si va verso la parlamentarizzazione della crisi, con il premier Giuseppe Conte che potrebbe andare in Senato, per la fiducia, con un calendario ancora da decidere. Intanto ieri
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua
FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE LA BREXIT NEL MONDO

FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE

lunedì 29 luglio 2019
LONDRA - Nigel Farage e' veramente determinato a far uscire la Gran Bretagna dalla UE e lo dimostra il fatto che da molti anni sia in politica con questo scopo prima tramile lo UKIP e adesso col
Continua
 
LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO +13% CREMONA +13,2%

LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO

giovedì 25 luglio 2019
MILANO - Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l'export di prodotti legati al turismo dalla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
VERTICE UE SUI MIGRANTI A TALLIN, ITALIA PRESA CALCI: ''ALTRO CHE DISTRIBUIRLI NELLA UE, VANNO TUTTI RIMPATRIATI''

VERTICE UE SUI MIGRANTI A TALLIN, ITALIA PRESA CALCI: ''ALTRO CHE DISTRIBUIRLI NELLA UE, VANNO
Continua

 
DECAPITATA LA STATUA IN MEMORIA DEL GIUDICE GIOVANNI FALCONE.

DECAPITATA LA STATUA IN MEMORIA DEL GIUDICE GIOVANNI FALCONE.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!