57.353.920
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

I POTERI FORTI EUROPEI VOGLIONO STRANGOLARE DI TASSE GLI ITALIANI: L'OCSE ''CONSIGLIA'' UNA PATRIMONIALE SULLA PRIMA CASA

mercoledì 7 giugno 2017

PARIGI -  I poteri forti vogliono che gli italiani siano strangolati da nuove onerose tasse. L'Ocse taglia le stime sull'Italia e "consiglia" il governo Pd di rimettere l'Imu sulla prima casa. La crescita per il 2018 e' vista a +0,8% a fronte del +1% indicato a marzo. Confermata, invece, a +1% la previsione per l'anno incorso.

Le indicazioni sono contenute nell'Economic Outlook presentato oggi a Parigi. Le analisi dell'Ocse deludono il governo che, nel Def, aveva segnato il traguardo all'1,1%. L'ottimismo si era consolidato dopo che l'Istat aveva corretto al rialzo il dato del primo trimestre (0,4% anziche' 0,2%) e aveva proiettato sull'anno un miglioramento dell'1,2% dal precedente 0,8%.

Padoan comunque non ha cambiato idea: a suo parere il risultato finale sara' superiore alle attese di Ocse e Commissione Ue (0,9%), grazie all'effetto delle misure strutturali adottate negli ultimi tre anni. "La ripresa della domanda globale per il deprezzamento dell'euro sta sostenendo le esportazioni. Gli investimenti privati si stanno rafforzando, a differenza di quelli pubblici", ha scritto l'Ocse a proposito dell'Italia. "La crescita dei consumi privati resta robusta nonostante un rallentamento nella creazione di nuova occupazione e un aumento modesto delle buste paga".

A proposito di lavoro, dopo il +1,3% segnato nel 2016 (frutto di agevolazioni e detassazioni una tantum volute dal governo Renzi)  l'Ocse ha stimato un +0,7% quest'anno e un +0,5% nel 2018. Per questa ragione il tasso di disoccupazione dovrebbe diminuire solo marginalmente: dall'11,7% del 2016 all'11,5% nel 2017 e all'11,2% nel 2018.

Inoltre, anche se il debito pubblico si e' più o meno stabilizzato rispetto al Pil "il suo alto livello rimane una vulnerabilita'", ricordando che il governo italiano ha accantonato 20 miliardi per la ricapitalizzazione delle banche. Se fossero interamente utilizzati, aumenterebbero il debito pubblico dell'1,2% del Pil.

Per accelerare la ripresa l'Italia deve "rendere prioritaria la spesa pubblica per le infrastrutture, la ricerca e la lotta alla poverta'". Secondo l'Ocse il governo deve "progredire con le riforme strutturali e continuare le politiche di bilancio prudenti".

L'Italia dovrebbe in ogni caso aumentare il gettito fiscale e rendere le tasse piu' eque "ampliando la base fiscale, perseverando nella lotta all'evasione e introducendo tasse sulla casa di residenza basate su valori catastali aggiornati", ha aggiunto l'Ocse, spiegando che tagli ai contributi sociali rilancerebbero l'occupazione, specialmente per i lavoratori poco qualificati a basso reddito.

All'Ocse sfugge che rimettere la tassa sugli immobili e soprattutto sulla prima casa sarebbe una catastrofe per le già piegate e impoverite famiglie del ceto medio italiano.

Inoltre, dice l'Ocse, i "benefici della globalizzazione" (quali?)  non sono stati distribuiti equamente "a causa delle carenze nel sistema scolastico, di programmi di ricerca di lavoro e di formazione inefficienti e di inefficienti programmi contro la povertà". Ancora, "attuare nuove politiche per un mercato del lavoro attivo e un programma contro la poverta' di livello nazionale aiuterebbe le persone ad adattarsi alla globalizzazione".

Ma come, non è piena di "benefici" secondo l'Osce? E da quando ci si deve "adattare" ai benefici?

Alzando lo sguardo dall'Italia al resto del mondo, il segretario generale dell'Ocse, Angel Gurrìa, ha spiegato che l'economia globale migliora ma non abbastanza da combattere le diseguaglianze. 

Poi, l'Ocse trova il tempo anche per un "suggerimento" a Draghi: dovrebbe rallentare il Qe nel 2018 e alzare uno dei tassi di riferimento della Bce entro quest'anno. L'andamento dell'inflazione giustifica una graduale interruzione della politica accomodante della Bce in particolare il tasso deposito potrebbe essere alzato verso la fine del 2018 per rendere nuovamente simmetrico il corridoio dei tassi d'interesse.

E da qui si capisce meglio quale sia l'obbiettivo dei poteri forti dell'Ocse: distruggere definitivamente le economie di Italia, Grecia, Spagna, Portogallo. Col taglio del QE e l'aumento dei tassi in contemporanea entro sei-sette mesi, la zona euro deflagrerebbe.

L'Ocse in più ha abbassato le attese sull'economia statunitense, aspettandosi ora una crescita del 2,1% quest'anno, in calo rispetto al 2,4% stimato a marzo, e del 2,4% (dal 2,8%) nel 2018. Viceversa l'Ocse ha alzato le previsioni di crescita per il Giappone e la Cina per il biennio 2017-2018, mentre quelle sull'espansione globale per il 2017 sono salite al 3,5% dal 3,3%.

E serve quindi a capire che i poteri dell'Ocse detestano così tanto Donald Trump che non potere fare altro, piuttosto che niente abbassano le previsioni di crescita americane, quando invece sono ottime.

Redazione Milano


I POTERI FORTI EUROPEI VOGLIONO STRANGOLARE DI TASSE GLI ITALIANI: L'OCSE ''CONSIGLIA'' UNA PATRIMONIALE SULLA PRIMA CASA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

OCSE   TASSE   ITALIANI GOVERNO   PD   UE   EURO ZONA   DRAGHI   BCE   BANCHE   PIL DEBITO   PUBBLICO   COMMISSIONE   GRECIA   ITALIA   SPAGNA   PORTOGALLO   RENZI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI AGLI ITALIANI POVERI

IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI

mercoledì 14 febbraio 2018
IMOLA - Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal Pd. "Nel 2017 nel Comune di Imola ben il 70% delle case popolari sono state assegnate a cittadini stranieri: di
Continua
 
SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO, LA GERMANIA!

SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO,

martedì 13 febbraio 2018
LONDRA - La domanda è molto semplice: qual e' il paese europeo che viola piu' norme comunitarie? Molti diranno che e' l'Italia e cosi facendo commetterebbero un colossale
Continua
NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA COME I KILLER MAFIOSI

NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA

martedì 13 febbraio 2018
Nel nostro Paese, l'italia,  le persone scomparse ancora da rintracciare sono 52.990, delle quale solo 9.380 sono italiani, mentre  43.610 sono stranieri, la stragrande maggioranza
Continua
 
INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL SUD, INDIA E RUSSIA

INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL

venerdì 9 febbraio 2018
I media di regime in questi giorni stromabazzano i “prodigiosi” risultati della crescita del PIL italiano e delle nazioni della zona euro. Dati, secondo loro, splendidi, tali da far
Continua
FACEBOOK SOTTO ACCUSA DELLA COMMISSIONE ''DIGITALE E MEDIA'' DEL PARLAMENTO BRITANNICO: IMPEDISCE LA LIBERTA' DI SCELTA

FACEBOOK SOTTO ACCUSA DELLA COMMISSIONE ''DIGITALE E MEDIA'' DEL PARLAMENTO BRITANNICO: IMPEDISCE

venerdì 9 febbraio 2018
LONDRA - Nel 2018 giorno dopo giorno si registra uno schiaffo a Facebook, e uno più duro dell'altro. Dopo quelli di Roger McNamee, uno dei suoi principali investitori ed ex mentore di Mark
Continua
 
MATTEO SALVINI: SENTO CHE LA LEGA SCAVALCHERA' FORZA ITALIA, POI SARANNO GLI ITALIANI A FARE IL VERO SONDAGGIO: IL VOTO

MATTEO SALVINI: SENTO CHE LA LEGA SCAVALCHERA' FORZA ITALIA, POI SARANNO GLI ITALIANI A FARE IL

giovedì 8 febbraio 2018
"Sento che la Lega scavalcherà Forza Italia, poi saranno gli italiani che faranno l'unico vero sondaggio, le elezioni". Lo ha detto Matteo Salvini a 24Mattino su Radio 24. "Io credo che il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LES ECHOS: ''ITALIA RISCHIA DI FINIRE COME LA REPUBBLICA DI WEIMAR'' E IL TIMES: ''L'ITALIA FARA' CROLLARE LA UE''.

LES ECHOS: ''ITALIA RISCHIA DI FINIRE COME LA REPUBBLICA DI WEIMAR'' E IL TIMES: ''L'ITALIA FARA'
Continua

 
LA CORTE DEI CONTI ACCUSA DIRETTAMENTE IL GOVERNO MONTI DI AVERE PROVOCATO UN DANNO ALLO STATO DI 4,1 MILIARDI DI EURO!

LA CORTE DEI CONTI ACCUSA DIRETTAMENTE IL GOVERNO MONTI DI AVERE PROVOCATO UN DANNO ALLO STATO DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ARRESTATI DUE MAROCCHINI CON PIU' DI MEZZO QUINTALE DI DROGA

15 febbraio - MILANO - Due marocchini di 45 e 46 anni sono stati arrestati dai
Continua

DUE NIGERIANI TRUFFATORI PRESI CON DOLLARI FALSI (UNO RIMPATRIATO,

15 febbraio - ROMA - All'interno di un trolley avevano 24 mazzette confezionate con
Continua

EUROZONA VA MALE NELL'EXPORT: -10% RISPETTO IL 2016 (ALLA FACCIA

15 febbraio - Chi sostiene che la l'eurozona stia andando bene sulle esportazioni,
Continua

MARINE LE PEN: SU UE LEGA M5S HANNO NOSTRE POSIZIONI SU MIGRANTI

15 febbraio - PARIGI - ''Sulle regole dell'Unione europea, le critiche dei Cinque
Continua

KOSOVO, FRUTTO MARCIO DELLE POLITICHE DI AGGRESSIONE USA E UE ALLA

15 febbraio - Al decimo anniversario della dichiarazione unilaterale di indipendenza,
Continua

MATTEO ALVINI: ABBIAMO PROGRAMMA CHIARO. PRIMA DI TUTTO LAVORO E

15 febbraio - MATERA - ''Abbiamo firmato un programma elettorale chiaro e poi io ho un
Continua

SULL'OMICIDIO DI PAMELA EMERGONO ELEMENTI RACCAPRICCIANTI. SERVE

14 febbraio - ''Le modalità della fine della povera Pamela, per il quadro che sta
Continua

ALL'INDIVIDUO VA RICONOSCIUTA LA LIBERTA' DI DECIDERE COME E QUANDO

14 febbraio - MILANO - All'individuo va ''riconosciuta la libertà'' di decidere
Continua

LUIGI DI MAIO: ''IL PD HA INTASCATO I SOLDI DI BUZZI DI MAFIA

14 febbraio - ''Visto che il Pd in queste ore si sta tanto appassionando al tema dei
Continua

AFRICANI DEL GAMBIA CHE LA GERMANIA RIMPATRIERA', VOGLIONO TORNARE

14 febbraio - Lunedi' scorso, ben 150 africani dal Gambia si sono recati dal primo
Continua
Precedenti »