68.714.245
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GIORNALI E TELEVISIONI ''DEMOCRATICI'' FABBRICANO FALSE NOTIZIE CONTRO DONALD TRUMP (SPARATE IN ITALIA DA TUTTI I TG)

mercoledì 31 maggio 2017

Leggendo la stampa americana, vengono alla luce due episodi di cronaca al centro del dibattito pubblico e mediatico negli Usa, esemplificativi degli eccessi raggiunti dalla guerra ideologica scatenata dai media "democratici" contro presidente Usa Donald Trump.

Il primo e' un episodio di cronaca nera verificatosi lo scorso venerdi' a Portland, nello Stato dell'Oregon: un bianco, Jeremy Christian, ha aggredito verbalmente due donne musulmane velate. Quando tre altri uomini sono intervenuti per farlo smettere, l'uomo ha estratto un coltello e li ha assaliti, uccidendone due.

Il caso ha ottenuto immediatamente un ampio risalto sui media schierati contro Trump, che lo hanno imputato al clima di odio razziale e religioso diffuso secondo questi media dalla retorica del presidente Usa L'omicida e' stato definito da giornali e televisioni di area "democrarica" un "suprematista bianco" ovvero una specie di  neonazista criminale e violento.

E' andata avanti così per giorni, mentre Trump era in viaggio per il mondo, sino a quando il circuito televisivo Fox ha pubblicato una serie di post scritti dall'omicida tratti dai social network che frequentava, da cui emerge che in realta' Christian era tutt'altro che un sostenitore del presidente: sosteneva pubblicamente il socialista Bernie Sanders e la deputata progressista Jill Stein che, ironia della sorte, nei giorni scorsi e' stata tra le piu' rapide nell'imputare l'omicidio al "clima di odio" diffuso dal presidente Trump.

Tra le altre cose, su Facebook Christian aveva espresso pubblicamente odio per i credenti di tutte le religioni monoteiste, e si era vantato d'aver partecipato a un raduno pro-Trump e di aver esibito il saluto nazista di fronte alle telecamere di proposito, per screditare il movimento a sostegno del presidente.

La foto dell'omicida mentre compie il saluto nazista, pero', e' ancora proposta da diversi media - ad esempio c'è ancora sul settimanale "Time" - che ad oggi non hanno ancora ritrattato la narrativa iniziale in merito alla vicenda.

Il secondo, incredibile episodio di cronaca proveniente dagli Usa riguarda una collaboratrice della Cnn, Kathy Griffin, che si e' fatta fotografare mentre regge per i capelli una riproduzione sin troppo realistica della testa del presidente Trump coperta di sangue e mozzata dal corpo.

La truculenta fotografia, paragonata da molti alla propaganda dello Stato islamico, e' stata orgogliosamente pubblicata da Griffin sui suoi profili Twitter e Instagram, accompagnata da una didascalia in cui auspica apertamente la decapitazione del presidente.

L'assurda trovata ha suscitato ovvie condanne bipartisan, che hanno spinto Griffin a fare marcia indietro, presentando scuse pubbliche. La Cnn ha condannato a sua volta l'episodio, ma non risulta per ora abbia interrotto le relazioni professionali con la conduttrice. 

Queste due notizie danno l'idea in modo chiaro sugli autori delle "fake news" contro Donald Trump: tutti i maggiori e considerati - specie in Italia - autorevoli testate giornalistiche Usa, tutte ovviamente schierate dalla parte dei democratici e della Clinton durante la campagna elettorale che ha visto il trionfo, invece, di Donald Trump. 

Redazione Milano


GIORNALI E TELEVISIONI ''DEMOCRATICI'' FABBRICANO FALSE NOTIZIE CONTRO DONALD TRUMP (SPARATE IN ITALIA DA TUTTI I TG)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FAKE   NEWS   TRUMP   TIME   CNN   FOX   NEW   YORK   TIMES   WASHINGTON   POST   ACCUSE   INFONDATE   FALSI   NOTIZIE   FALSE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
JOE BIDEN DA VICE DI OBAMA ''INTERVENNE'' IN UCRAINA PER FAR CACCIARE IL GIUDICE CHE STAVA INDAGANDO SU SUO FIGLIO

JOE BIDEN DA VICE DI OBAMA ''INTERVENNE'' IN UCRAINA PER FAR CACCIARE IL GIUDICE CHE STAVA

martedì 21 maggio 2019
NEW YORK - L'ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, che ha formalizzato la propria candidatura in vista delle elezioni presidenziali 2020, e appare ad oggi il candidato di punta del Partito
Continua
 
NORDAFRICANO CLANDESTINO DA' FUOCO AL COMANDO DEI VIGILI DI MIRANDOLA: DUE MORTI, VENTI FERITI TRA CUI SEI MINORI

NORDAFRICANO CLANDESTINO DA' FUOCO AL COMANDO DEI VIGILI DI MIRANDOLA: DUE MORTI, VENTI FERITI TRA

martedì 21 maggio 2019
MIRANDOLA - Due morti, una signora 84enne italiana costretta a letto per le precarie condizioni di salute e la sua badante ucraina di 74 anni, e 20 feriti, tra cui il marito della vittima e altre tre
Continua
L'ITALIA STA CAMBIANDO PER IL BENE DI TUTTI IL GOVERNO HA DIRITTO DI CONTINUARE ATTACCHI DA OGNI DOVE, MA NON VINCERANNO

L'ITALIA STA CAMBIANDO PER IL BENE DI TUTTI IL GOVERNO HA DIRITTO DI CONTINUARE ATTACCHI DA OGNI

lunedì 20 maggio 2019
MILANO - La bacchetta magica non esiste, e men che meno in mano a chi governa un Paese. Tuttavia, dopo più di un anno dalle elezioni politiche in Italia che hanno decretato la vittoria della
Continua
 
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
 
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA MERKEL DOPO IL FLOP DEL G7 DI TAORMINA PUNTA A UNA UE ANCORA PIU' ''TEDESCA'' E VUOLE LA GUIDA DELLA BCE DOPO DRAGHI

LA MERKEL DOPO IL FLOP DEL G7 DI TAORMINA PUNTA A UNA UE ANCORA PIU' ''TEDESCA'' E VUOLE LA GUIDA
Continua

 
TRE TAGLIAGOLE ISLAMICI ATTACCANO A LONDRA: UCCIDONO SEI PERSONE IN STRADA PRIMA CHE LA POLIZIA LI AMMAZZI

TRE TAGLIAGOLE ISLAMICI ATTACCANO A LONDRA: UCCIDONO SEI PERSONE IN STRADA PRIMA CHE LA POLIZIA LI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!