70.640.820
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''

martedì 18 aprile 2017

“La Germania dovrebbe, visto che è divenuta pacifica e ragionevole, prendersi tutto ciò che l’Europa e il mondo intero le ha negato in due grandi guerre, una sorta di egemonia soft sull’Europa”. Parole di un folle neonazista? No, sono quelle dell’ex ministro degli esteri Joschka Fisher e già leader del partito dei verdi in Germania, quindi quanto di più lontano dall’ideologia hitleriana.

Ciò non di meno, il sentire comune dei tedeschi è questo: desiderio di dominio sul continente europeo e imposizione del proprio volere sugli altri popoli.

Farneticazioni? Assolutamente no: i tedeschi hanno condotto e stanno conducendo una vera e propria guerra di conquista in Europa con mezzi più sofisticati delle volgari bombe usate in giro per il  mondo, ma non per questo meno mortali. Alludiamo alla guerra economica condotta dalla Germania per il tramite degli oligarchi Ue contro i paesi mediterranei attraverso l’artefatta svalutazione del marco tedesco vestito da euro.

Nel piano Funk, era prevista un’unione economico - politica del continente europeo sotto il controllo nazista, il cui fulcro sarebbe stato rappresentato dalla “moneta generale” (così definita nel piano) non ancorata al gold standard come le monete del tempo, ma sostenuta da un sistema di compensazioni tra le bilance commerciali dei singoli stati ed il cui controllo sarebbe spettato alla Germania nell’esclusivo interesse del proprio tessuto produttivo e industriale.

Notate qualche similitudine con i giorni nostri? Noi sì: l’euro è di fatto il prolungamento del marco tedesco, solo che a differenza di quest’ultimo risulta decisamente svalutato rispetto al suo reale valore, sia rispetto alle ex monete europee che alle valute internazionali.

Questo comporta un continuo drenaggio di risorse dagli altri paesi a favore della germania, in quanto i beni prodotti dalle aziende teutoniche risultano artificialmente economici rispetto a tutti gli altri.

La dimostrazione che l’euro-marco sia mantenuto artificialmente basso viene dai recenti avvenimenti in campo monetario, con la repubblica Ceca che ha deciso di eliminare l’ancoraggio della propria moneta rispetto all’euro: il risultato è stato che la moneta unica si è immediatamente svalutata rispetto alla corona ceca, esattamente come accaduto in precedenza contro il franco svizzero. Il punto è, pur con tutto il bene che vogliamo ai Cechi, che l’economia di Praga non è lontanamente paragonabile nè a quella svizzera, nè, tanto meno a quella della germania. In un sistema “normale”, quindi, sarebbe stata la corona ceca a svalutarsi e non il contrario.

Questo cosa significa? Che l’euro-marco viene mantenuto ad un livello decisamente più basso rispetto a quanto dovrebbe essere e non certo per fare un favore ai paesi mediterranei, dato che il grosso dei loro scambi avviene intra ue e quindi il rapporto di cambio è fisso dall’introduzione della moneta unica.

Riassumendo:

- la Germania trae vantaggio da un rapporto di cambio interno alla zona euro totalmente sbilanciata a suo favore

- la Germania trae vantaggio da un euro artificialmente svalutato, di cui i paesi mediterranei traggono vantaggio solo in modo marginale.

- la Germania vince sempre, tutte le altre nazioni perdono sempre e la loro bilancia commerciale è costantemente in perdita a favore del IV Reich che, difatti, vanta l’attivo commerciale con l’estero più alto al mondo.

Ciò che accade è esattamente quanto previsto dal piano messo a punto da Walter Funk, governatore della Banca Centrale tedesca ai tempi di Hitler e con questo il cerchio si chiude con la frase di Fischer riportata ad inizio articolo.

Chi continua ad esaltare la Ue e la moneta unica, dovrebbe porsi qualche problema morale ed etico, dato che sta appoggiando le stesse idee propugnate dal più vergognoso regime politico che la storia abbia mai visto e frutto dell’indole di un popolo che, a distanza di decenni, dimostra di non aver cambiato il proprio carattere razzista, prevaricatore, arrogante che ha portato milioni e milioni di morti, oggi come ieri: citofonare Grecia per vedere lo stato dei loro ospedali grazie alle “amorevoli” cure imposte dalla troika ue-bce-fmi.

Abbiamo una sola strada per evitare un futuro di miseria, povertà, disperazione: riappropriarci della nostra sovranità, della nostra libertà dalla ue e dall’euro o, in una sola parola, dal IV reich.

Luca Campolongo

Fonti:

http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2017/03/festeggiare-leuroreich-millenario-parte.html

https://scenarieconomici.it/czechprewar/

https://scenarieconomici.it/piano-funk-ovvero-il-vero-inizio-dellunione-europea-di-a-m-rinaldi/


L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

EURO   MARCO   HITLER   WALTER   FUNK   MONETA   GENERALE   GERMANIA   TERZO   REICH   BERLINO   NAZISTI   EUROPA   SECONDA   GUERRA   MONDIALE   UE   BCE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI ITALIANI NON NE PUO' PIU'.

SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI

martedì 13 agosto 2019
LONDRA - Come ogni anno la commissione europea pubblica i risultati del cosiddetto Eurobarometro, un sondaggio fatto a livello europeo per conoscere il livello di popolarita' dell'Unione
Continua
 
SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA E SALVINI PREMIER!

SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA

venerdì 9 agosto 2019
Governo al capolinea, si va verso la parlamentarizzazione della crisi, con il premier Giuseppe Conte che potrebbe andare in Senato, per la fiducia, con un calendario ancora da decidere. Intanto ieri
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua
FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE LA BREXIT NEL MONDO

FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE

lunedì 29 luglio 2019
LONDRA - Nigel Farage e' veramente determinato a far uscire la Gran Bretagna dalla UE e lo dimostra il fatto che da molti anni sia in politica con questo scopo prima tramile lo UKIP e adesso col
Continua
 
LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO +13% CREMONA +13,2%

LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO

giovedì 25 luglio 2019
MILANO - Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l'export di prodotti legati al turismo dalla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
STUDIO SHOCK DELL'FMI: LA GLOBALIZZAZIONE (E L'INNOVAZIONE) SONO LE CAUSE DEL CROLLO DEL LAVORO E DELLE IMPRESE ITALIANE

STUDIO SHOCK DELL'FMI: LA GLOBALIZZAZIONE (E L'INNOVAZIONE) SONO LE CAUSE DEL CROLLO DEL LAVORO E
Continua

 
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!