76.613.289
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

martedì 21 febbraio 2017

BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale Bloomberg, notizia passata "inosservata" dalla stampa italiana, come se fosse un fatto da nulla che Deutsche Bank accusi l'Italia di essere la principale minaccia alla tenuta dell'euro.

"La possibile divisione del Pd va monitorata con attenzione - prosegue l'economista di Deutsche Bank - poiche' una spaccatura del partito avvantaggerebbe gli euroscettici. Inoltre il mercato potrebbe interpretare una scissione del Pd negativamente, facendo aumentare lo spread. Secondo l'analisi, la possibilita' di uno sviluppo negativo in Italia nel breve e medio termine e' maggiore di quello di una vittoria del Front National di Marine Le Pen alle presidenziali francesi. Comunque, anche se dovesse vincere la Le Pen, e' difficile immaginare un risultato che non porti ad un contagio in Italia". 

E oltre alla Deutsche bank, anche le grandi agenzie di rating puntano i fari sul possibile "Italexit", che però, nel caso di Moody's non porterebbe per forza il Paese al default.

La settimana scorsa l'agenzia di rating Moody's ha pubblicato un report dal titolo "Governo italiano: il rischio di uscita dall'euro rimane molto basso, ma le dinamiche politiche non sono prevedibili". Moody's ritiene molto bassa la probabilità che l'Italia esca effettivamente dall'euro, ma si noti bene: "non tanto per i sentimenti anti-euro ormai molto diffusi nell'elettorato, quanto piuttosto per la complessità della procedura di uscita dalla moneta unica".

"L'elettorato italiano è il più euroscettico della zona Euro dopo Cipro - scrive Moody's -: a dicembre del 2016 la Commissione europea ha pubblicato un'indagine basata su 17.535 interviste nei 19 Paesi membri per capire se l'euro venisse valutato come dannoso o positivo, e in Italia ben il 47% degli intervistati ha risposto di ritenerlo dannoso. Se aggiungiamo che i partiti no-euro, secondo un sondaggio pubblicato il 23 gennaio 2017, raggiungerebbero quasi il 50% (M5s a 29.3%, Lega Nord a 13.6% e Fratelli d'Italia al 3,5%), si vede come anche le prospettive elettorali diano un larghissimo consenso ai partiti che esplicitamente si dichiarano favorevoli all'uscita dall'euro o all'indizione di un referendum sulla permanenza dell'Italia nella moneta unica".

Per contro, Moody's ritiene poco probabile l'uscita dell'Italia dall'euro poiché ci sono dei vincoli istituzionali che andrebbero superati. "In particolare, - spiega Moody's - sarebbero necessari i seguenti passaggi: una maggioranza favorevole al referendum anti-euro in entrambi i rami del Parlamento; una riforma costituzionale ad hoc che autorizzi l'indizione di un referendum consultivo (oggi i referendum sui trattati internazionali non sono ammessi, specifica Moody's); un referendum che ratifichi la modifica della carta costituzionale e quindi un referendum consultivo sulla permanenza dell'Italia nell'euro".

"Una procedura complessa, quindi, non impossibile da portare a termine ma comunque piuttosto difficile. Forse, comunque, ancor più che l'analisi, colpisce la conclusione del rapporto di Moody's: "Euro area withdrawal would be likely, though not certain, to lead to Italy's default" che tradotto letteralmente significa: l'uscita dall'area euro porterebbe probabilmente - ma non sicuramente - l'Italia al default. Cioè, se l'improbabile serie di eventi sopra descritti avesse luogo, il risultato finale per il nostro Paese potrebbe essere un default, ma anche no. Non è automatico che accada..

Questa è la prima ammissione in assoluto fatta da uno dei principali attori della scena fiannziaria mondiale al riguardo del fatto che l'uscita dell'Italia dall'euro non sarebbe equivalente all'immediata bancarotta del Paese. Che detto da chi - come Moody's - è uno dei punti di riferimento globali dei mercati, non è davvero poco.

Insomma: secondo Moody's arrivare all'Italexit è complesso, contorto e rischioso, ma si può fare.

Redazione Milano


MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

EURO   ITALIA   MOODY'S   DEFAULT   ITALEXIT   SONDAGGIO   EUROSCETTICI   UE   PARLAEMNTO   ROMA   BRUXELLES   DEUTSCHE   BANK   CIPRO   M5S   LEGA   FDI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua
 
GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA: GLOBALIZZAZIONE ADDIO

GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA:

martedì 12 maggio 2020
La battaglia intrapresa dal Giappone contro il coronavirus ha acceso a Tokyo un campanello d'allarme in merito alla dipendenza del sistema paese dalle catene di fornitura della Cina. Gia' da alcuni
Continua
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
 
IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA DALLE BANCHE PER CREDITO

IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA

martedì 5 maggio 2020
Ricavi quasi dimezzati nel 2020 con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, giudizi in grande prevalenza negativi sui provvedimenti finora adottati dal governo per contrastare la crisi
Continua
RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO CHIAVI NEGOZI A SALA!

RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO

mercoledì 29 aprile 2020
MILANO - Regole chiare su come riaprire. Questo chiedono, oltre alla riduzione delle tasse locali, i commercianti milanesi. Tremila di loro, per lo piu' titolari di bar, ristoranti e gelaterie, ma
Continua
 
PROF. PREGLIASCO: ''HO VISTO AL PIO ALBERGO TRIVULZIO PROFESSIONISTI BRAVISSIMI E PROTOCOLLI ATTUATI SIN DALL'INIZIO''

PROF. PREGLIASCO: ''HO VISTO AL PIO ALBERGO TRIVULZIO PROFESSIONISTI BRAVISSIMI E PROTOCOLLI

lunedì 27 aprile 2020
MILANO  - "Al Pio Albergo Trivulzio si sta facendo, come in tutte le altre strutture, al meglio per garantire la salute di tutte le persone che sono assistite. Non possiamo massacrare le Rsa
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°
Continua

 
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua

DIMISSIONI A CATENA AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA: TUTTA GENTE DI

15 maggio - ''Prima le dimissioni di Basentini, capo del Dap, ora quelle di Baldi,
Continua

FONTANA: TEST SIEROLOGICI INUTILI PER SINGOLI, SONO TEST

15 maggio - MILANO. ''I test sierologici sono inutili per cittadini singoli che non
Continua

GOVERNATORE FONTANA: MES? E' PERICOLO ESTREMO, STESSI SOLDI IN

15 maggio - MILANO - ''La vedo come una situazione di estremo pericolo perche' le
Continua

IN GERMANIA IERI 101 MORTI DA COVID 913 NUOVI CONTAGIATI

15 maggio - BERLINO - I casi di coronavirus in Germania sono saliti a 173.152
Continua

IN GERMANIA DIMINUISCONO I MORTI DA COVID MA AUMENTANO I CONTAGI

14 maggio - BERLINO - La Germania registra 89 decessi per Covid-19 nelle ultime 24
Continua

QUESTO E' IL MOMENTO DI FARE LA FLAT TAX PER SALVARE L'ITALIA

14 maggio - ''La proposta di taglio fiscale l'abbiamo messa nelle mani del governo,
Continua

BANKITALIA: L'IMPATTO DEL CORONAVIRUS SULL'ECONOMIA SARA' ENORME

12 maggio - ROMA - ''I dati disponibili sulla fiducia e le aspettative di famiglie e
Continua

RIPRENDONO A CRESCERE I CASI DI COVID IN GERMANIA: DA 357 A 933 IN

12 maggio - BERLINO - Crescono i casi ed i decessi per coronavirus in Germania.
Continua

GERMANIA: SALE ANCORA LEGGERMENTE L'INDICE DI CONTAGIO, ADESSO R0 =

11 maggio - BERLINO - In Germania il tasso di riproduzione del contagio da
Continua

TOTI: LA DISOCCUPAZIONE POTREBBE RADDOPPIARE, ECONOMIA DEVE

11 maggio - GENOVA - ''La produzione industriale e' crollata del 30%. Turismo e
Continua

UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI: DATI ISTAT MOSTRANO UN DISASTRO

11 maggio - Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, la produzione industriale a
Continua

SALVINI: ACCETTARE IL MES E' UN PERICOLO PER L'ITALIA

11 maggio - ''L'Europa può e deve continuare ad essere casa nostra però è
Continua

GALLERA: DA OGGI OBBLIGO MISURAZIONE TEMPERATURA ALL'INGRESSO POSTO

11 maggio - MILANO - I dati del coronavirus in Lombardia ''sono positivi. Il +18
Continua
Precedenti »