53.092.375
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

lunedì 20 febbraio 2017

Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro: ha torto Uber, che continua ad evadere mentre noi gli mettiamo il tappeto rosso per terra. I tassisti hanno altri limiti, per carità, ma scaricare la colpa su di loro per una vicenda che è palesemente contro i loro diritti lo trovo vergognoso" ha dichiarato oggi il deputato - che è pronto a fare le valige dal Pd renziano - Francesco Boccia. 

E alla vigilia del tavolo tra governo e associazioni dei tassisti, non si ferma la protesta della categoria in molte citta' italiane, tra liti, minacce e lanci di uova agli autisti Ncc e Uber. "Ci vedremo domani - afferma il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, - c'e' una situazione da lungo tempo non regolamentata e c'e' bisogno di garantire da un lato i diritti dei cittadini e dall'altro anche i diritti di chi ha investito nella propria azienda, che sono i tassisti".

E' un evidente tentativo di retromarcia dopo che la deputata Pd Lanzillotta - autrice dell'emendamento aiuta-Uber - aveva invece dichiarato che "non si sarebbe fermata" di fronte alle proteste dei tassisti.

"Però - prosegue il minstro dei Trasporti Delrio a margine di un evento a Milano - dobbiamo metterci a sedere per fare una regolamentazione seria finalmente, che tolga provvisorieta' all'attuale situazione" il che è curioso, dato il fatto che proprio il governo ha congelato la questione Uber per un anno ancora. Ma meglio tardi, che mai, riconoscere l'errore.

Infatti, i tassisti protestano contro un emendamento al decreto Milleproroghe, che, di fatto, sospende per un altro anno (fino al 31 dicembre 2017) l'efficacia di una serie di norme che dovrebbero regolamentare il servizio degli Ncc (Noleggio con conducente) e contrastare le pratiche abusive. Una sanatoria che, secondo la categoria, favorisce le multinazionali come Uber.

E mentre alcune organizzazioni sindacali - facenti capo a Ggil, Cisl e Uil - prendono le distanze dagli scioperi selvaggi delle auto bianche, l'Autorita' di garanzia per gli scioperi ricorda che fin dalle prime notizie sui blocchi "ha scritto a tutte le Prefetture coinvolte chiedendo informazioni urgenti sui dati di adesione e su come stessero procedendo" la situazione.

"A oggi - fanno sapere dall'Authority - ha risposto solo la Prefettura di Genova, Firenze e Milano. Contemporaneamente e' stata contestata a tutte le sigle sindacali di categoria l'illegittimita' dello sciopero selvaggio per la garanzia dei servizi minimi, il mancato preavviso e la durata ed e' stato chiesto ai sindacati non solo di dissociarsi ma di metter in campo ogni iniziativa per far cessare i blocchi". Nelle prossime ore, "non appena avremo gli altri riscontri dalle Prefetture apriremo un procedimento di valutazione che la legge ci impone entro 60 giorni di chiudere". Al termine di questo periodo "potrebbero essere valutate sanzioni nei confronti di quei sindacati che non hanno rispetto la legge". Insomma, i taxisti vanno puniti per avere preteso una soluzione alla questione Uber che minaccia la loro stessa esistenza...

Secondo il coordinatore nazionale di Unica Filt Cgil, Nicola Di Giacobbe la protesta dei tassisti "e' giusta ma nelle forme sbagliate, perche' scioperi e manifestazioni sono regolati per legge e tutti devono rispettarle". Comunque, aggiunge, "la responsabilita' di queste proteste non e' certo dei tassisti, ma dei senatori e parlamentari (della maggioranza) che invece di migliorare le leggi per garantire chi lavora e chi usufruisce del servizio, in questa fase stanno solo creando confusione e i presupposti di un vantaggio per le multinazionali: ne favoriscono l'ingresso in un servizio senza che queste abbiano i titoli certificati per poterlo fare".

Le parole d'ordine sono "prendiamoci un caffè domani a Roma". È il messaggio in codice che in queste ore sta girando tra i tassisti di tutta Italia, un tam-tam che viaggia di radio in radio, sui social e che circola nelle chat delle cooperative. L'obiettivo è organizzare nella Capitale, in un luogo di grande visibilità, probabilmente a Piazza Montecitorio, una grande mobilitazione spontanea, un blitz improvvisato, al di fuori dei programmi ufficialmente dettati dai sindacati, per mettere pressione sul Parlamento affinchè ritiri la norma nel decreto mille proroghe che contiene provvedimenti ritenuti favorevoli a servizi come Uber, MyTaxi e Noleggi con conducente. Da Milano a Roma, le auto bianche delle principali città italiane sono ormai quasi tutte ferme da cinque giorni.

 "Credo che domani verranno da tutta Italia. Io non posso dire nulla sui media, non sono un sindacalista: non si parla di manifestazione, ma circola la voce di prendersi un caffè a Roma...", ha detto Davide Bologna (cooperativa Pronto Taxi 6645) a Radio Roma Capitale.

Redazione Milano


MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ROMA   MARCIA   TAXI   TASSISTI   UBER   PD   BOCCIA   DELRIO   LANZILLOTTA   GOVERNO   PASTICCIO   PROTESTE   BLOCCO   SCIOPERO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!

REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!

domenica 22 ottobre 2017
"Questa campagna apre prospettive esaltanti, ne sono certo, ma un risultato l'ha gia' ottenuto: far sapere a tutti che la Lombardia e' davvero una regione speciale". Roberto Maroni ha affidato il suo
Continua
 
TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE ARRIVA DALLA LIBIA

TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE

mercoledì 18 ottobre 2017
Sono state arrestate  nove persone nell'ambito dell'operazione coordinata dalla Procura di Catania e condotta dalla Guardia di finanza che ha stroncato un vasto traffico di gasolio dalla Libia
Continua
SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE SIA UN DISASTRO

SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE

mercoledì 18 ottobre 2017
BRUXELLES  - Cresce stentatamente la fiducia dei cittadini europei nell'Ue, ma l'Italia e' diventata lo Stato membro dove il minor numero di persone ritiene che l'appartenenza al progetto
Continua
 
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
 
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,
Continua

 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA PROCURA DI GENOVA PERDE CONTRO LA LEGA AL TRIBUNALE DEL RIESAME

18 ottobre - GENOVA - Il Tribunale del Riesame ha dato ragione agli avvocati della
Continua

OMICIDIO GIORNALISTA D'INCHIESTA CARUANA GALIZIA: USATO IL SEMTEX

18 ottobre - MALTA - Per far esplodere l'auto della giornalista di inchiesta maltese
Continua

UN GRANDE FONDO D'INVESTIMENTO USA PUNTA 1,4 MILIARDI DI DOLLARI

18 ottobre - NEW YORK - Bridgewater Associates, il fondo d'investimenti di Ray Dalio,
Continua

IL PRESIDENTE CINESE XI JINPING LANCIA DURO MONITO A TAIWAN:

18 ottobre - PECHINO - Il presidente cinese Xi Jinping ha lanciato un duro monito a
Continua

M5S LOMBARDIA AUGURA VITTORIA DEL SI' AL REFERENDUM AUTONOMIA

18 ottobre - MILANO - 'Domenica mi aspetto la vittoria del Si', ma per noi e' gia'
Continua

LA BCE PRONTA A RIDURRE DRASTICAMENTE IL QE (PREPARATEVI

18 ottobre - La Bce punta a ridurre l'entita' del suo piano di acquisti, portandolo a
Continua

MELONI: KURZ HA VINTO GRAZIE ALLA POLITICA SUI MIGRANTI DEL GOVERNO

17 ottobre - Il voto austriaco, con la vittoria del centrodestra guidato da Sebastian
Continua

GIOVANE TURISTA AMERICANA VIOLENTATA IN PIENO CENTRO A FIRENZE DA

17 ottobre - FIRENZE - Ennesimo episodio di violenza sessuale a Firenze. Una turista
Continua

SALVINI: NIENTE CLANDESTINI AFRICANI NEGLI ALBERGHI DELLA SICILIA!

17 ottobre - CATANIA - ''Bloccare l'immigrazione e fare politiche serie per il
Continua

RAQQA LIBERATA DALL'ISIS QUESTA MATTINA, MA CONTINUANO I

17 ottobre - RAQQA - SIRIA - Le Forze democratiche siriane (Fsd), alleanza di milizie
Continua
Precedenti »