59.989.818
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LO SCHIANTO DELLE SINISTRE RENZIANE IN TUTTA EUROPA: VALLS BOCCIATO, SANCHEZ CACCIATO (ORA SI RIPRESENTA ULTRA-SINISTRO)

mercoledì 1 febbraio 2017

MADRID - Dopo aver conquistato al'epoca l'attenzione dei media italiani che osannavano le "doti" di Renzi portato ad esempio tanto in Spagna quanto in Francia, la foto che ritrae assieme Matteo Renzi, Manuel Valls e Pedro Sanchez, offre questa mattina al quotidiano spagnolo El Pais lo spunto per tracciare un possibile scenario politico nazionale, oltre che per descrivere le alterne e declinanti fortune della sinistra europea.

E' una foto che ritrae i "tre angeli caduti" - ma meglio sarebbe dire i "tre tromboni trombati"  tutti con "camicia bianca e blue jeans" e lontani "dalla catastrofe che si sarebbe avvicinata" a loro e ai loro schieramenti politici della cosiddetta sinistra europeista sì, ma inchinata al dominio tedesco sulla Ue, al punto d'andare periodicamente in "visita" alla corte della "regina Merkel" e del suo feroce ministro Schaeuble.

"L'ex presidente del Consiglio italiano - scrive El Pais - ha sofferto il trauma della sconfitta referendaria, mentre Valls alle primarie socialiste francesi e' stato bruciato da Benoit Hamon, interprete di una linea radicale e antisistema che sfida da sinistra il populismo occidentale".

"Hamon - ricorda il quotidiano spagnolo - ha votato contro la Costituzione europea nel 2005 (che comunque venne bocciata da mezza Europa) e si direbbe che ha rafforzato le sue posizioni a contatto con la sinistra iconoclasta. Una linea nella quale si colloca la pur breve esperienza di Bernie Sanders negli Stati Uniti e il leader dei laburisti Jeremy Corbyn, uscito vincente dal confronto con il candidato dell'apparato di partito, Andy Burnham".

"In un congresso convenzionale - spiega El Pais -  Hamon avrebbe perso, ma l'apertura delle primarie rende molto meno rilevante il potere dell'apparato". Quindi per questi due soggetti del terzetto il futuro politico è oscuro e potrebbe essere ormai "compromesso".

E quello dello di Pedro Sanchez? 

"Il terzo protagonista della foto, Pedro Sanchez, ha lasciato la segreteria del Psoe protestando per la scelta di favorire con l'astensione in Parlamento la nascita del secondo governo popolare di Mariano Rajoy, governo debolissimo, di minoranza, ma pur sempre un governo dopo quasi una nno di vuoto parlamentare e con la prospettiva di una terza tornata elettorale in Spagna nell'arco di 13 mesi".

"Sanchez  - precisa El Pais - era un sostenitore entusiasta di Renzi e Valls, condivideva con entrambi l'idea di un socialismo senza complessi, non di rottura ma di conquista del centro. Ma a differenza loro, Sanchez e' sopravvissuto e lanciandosi alle primarie della prossima primavera, non sembra aver remore nel piegarsi per convenienza o convinzione è difficile dire, alla 'dottrina Hamon'. Tecnicamente significa - conclude El Pais - avvicinarsi a Podemos. Strategicamente, approfittare del cortocircuito che esiste tra i quadri del Psoe, rappresentati dalla candidata 'ufficiale' Susana Diaz, e i militanti. Sanchez non e' tanto il leader di questa militanza disillusa, quanto l'unico candidato che la rappresenta. Ed e' in questo spazio che puo' avere fortuna la sua personale redenzione". 

Dovesse accadere, di sicuro si terrebbe ben lontanto dall'italiano decaduto e dal francese precipitato. Lo stesso errore due volte è imperdonabile.

Redazione Milano


LO SCHIANTO DELLE SINISTRE RENZIANE IN TUTTA EUROPA: VALLS BOCCIATO, SANCHEZ CACCIATO (ORA SI RIPRESENTA ULTRA-SINISTRO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

RENZI   VALLS   SANCHEZ   EL   PAIS   SPAGNA   SOCIALISTI   PD   FRANCIA   ELEZIONI   PRIMARIE   REFERENDUM   SCONFITTA   PSOE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''LA POLITICA DI TRUMP E' NAZIONALISTA, COME LO SONO LE POLITICHE DELLA DESTRA EUROPEA'' (LO SCRIVE IL WASHINGTON POST)

''LA POLITICA DI TRUMP E' NAZIONALISTA, COME LO SONO LE POLITICHE DELLA DESTRA EUROPEA'' (LO SCRIVE
Continua

 
ELEZIONI IN OLANDA: DESTRA NAZIONALISTA DI WILDERS IN TESTA E ORA HA UN NUOVO ALLEATO, CHE HA BATTUTO LA UE SULL'UCRAINA

ELEZIONI IN OLANDA: DESTRA NAZIONALISTA DI WILDERS IN TESTA E ORA HA UN NUOVO ALLEATO, CHE HA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!