89.365.395
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO IMMAGINARIO MAI ESISTITO''

lunedì 16 gennaio 2017

WASHINGTON - "Le elezioni presidenziali statunitensi coincidono assai di rado con una svolta permanente dell'ordine politico in quel paese - scrive l'editorialista John Steel Gordon sul Wall Street Journal di oggi - ma l'ingresso di Donald Trump potrebbe entrare nel novero delle eccezioni. La politica statunitense - spiega - devia raramente dal centro politico, fatte salve congiunture segnate da talenti politici straordinari o da correnti storiche particolarmente turbolente".

Il riferimento al talento politico di Donal Trump che da solo e contro anche una parte non idifferente del suo stesso partito repubblicano ha travolto l'avversaria democratica Hillary Clinton, è del tutto evidente.

Tra i casi piu' recenti nella storia degli Usa, Gordon cita la "democrazia jacksoniana" inaugurata nel 1828 da Andrew Jackson, ritenuto oggi il padre del moderno Partito democratico, poi l'elezione di Abraham Lincoln nel 1860 e quella di William McKinley's nel 1896  che inauguro' un'era di dominio repubblicano che durò oltre una generazione.

Continuando nella disamina storica dei grandi presidenti Usa, l'editorialista del Wall Street Journal cita l'elezione di Franklin D. Roosevelt, nel 1932, all'apice della Grande depressione, che innescò una vasta espansione dello Stato federale. Entro gli anni Settanta del secolo scorso, ricorda Gordon, l'originario liberalismo che aveva alimentato il New Deal e la Great Society si era scontrato con un assunto fondamentale della scienza politica: i movimenti tendono a virare verso gli estremi. La battaglia per i diritti civili "era gia' stata vinta negli anni Sessanta, ma i progressisti continuarono a combatterla, approfondendo le divisioni razziali con le politiche identitarie": E nonostante il lavoro organizzato fosse in declino ormai da anni, "leggi ormai obsolete mantennero artificiosamente il potere politico dei sindacati". La burocrazia statale "ando' via via metastatizzandosi, e fu varato un programma federale dopo l'altro con poca o nessuna pianificazione".

Furono queste dinamiche a portare alla vittoria inattesa di Jimmy Carter, nel 1976; la sua promessa di "ripulire Washington" falli', ma venne raccolta da Ronald Reagan: l'opposizione della Camera a maggioranza democratica non gli consenti' interventi rivoluzionari della portata di Roosevelt, ma la sua presidenza "ebbe effetti altrettanto duraturi": il suo successore, il democratico Bill Clinton, si candido' come centrista. Scese a compromessi con il Congresso repubblicano per riformare il welfare e produrre il primo attivo di bilancio dopo 30 anni.

Da allora, scrive l'editorialista, i Repubblicani "si sono interessati piu' che altro alla loro rielezione", e "le politiche di ingegneria sociale immobiliare" prodotte dal Congresso in quegli anni portarono alla bolla immobiliare e alla crisi bancaria del 2008. Le elezioni presidenziali di quell'anno, vinte da Barack Obama, furono "le sole nella storia del paese tenutesi nel pieno del panico finanziario". Nel corso degli ultimi otto anni, Obama ha perseguito un'agenda "molto progressista, e molto impopolare", come dimostra la conquista di entrambe le camere del Congresso da parte dei Repubblicani, nel 2010 e nel 2014.

"Trump ha vinto lo scorso novembre con un sostanziale deficit di consensi in favore della sua avversaria, la democratica Hillary Clinton. Quei voti - sottolinea il Wall Street Journal in questo importante editoriale - sono pero' l'espressione di circoscrizioni elettorali assai limitate: la Clinton ha raccolto voti solo nelle grandi citta' costiere, nelle enclavi accademiche e alcune aree molto povere come il Delta del Mississippi e la Alabama Black Belt".

"Se dal calcolo si sottraggono appena 5 contee, inclusa New York City, Staten Island e Los Angeles, Clinton ha perso di quasi mezzo milione di voti. Trump, com'e' ormai noto, e' stato abile a raccogliere i consensi della classe bianca lavoratrice abbandonata dai Democratici, quelli incautamente definiti da Clinton "deplorevoli" durante la campagna elettorale".

"Gli otto anni di Obama alla Casa Bianca - conclude Gordon - hanno progressivamente esibito un progressismo esausto, dalle idee datate e i cui ideologi vivono in un passato immaginario. Il Partito democratico non e' mai stato piu' debole e vecchio di così, anche demograficamente: i tre massimi leader democratici alla Camera hanno almeno 76 anni, contro una media di 49 anni dei leader repubblicani".

"Ancor piu' importante, nessun presidente dai tempi di Jackson e' stato cosi' indipendente dall'establishment politica quanto Donald Trump, e cio' dovrebbe concedergli importanti margini d'azione, almeno sul fronte della politica interna. Affinche' l'amministrazione Trump segni davvero un punto di svolta nella storia Usa saranno necessari anzitutto una rapida crescita economica e un aumento dei salari. Se Trump sara' mantenere le sue promesse economiche, nel 2020 potra' contare anche sugli elettori repubblicani ancora scettici, che però non hanno fatto la differenza. Donald Trump ha vinto anche contro di loro, alle urne".

Redazione Milano


WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO IMMAGINARIO MAI ESISTITO''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
 
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
 
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua
AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO TUTTI BENE.

AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO

domenica 27 dicembre 2020
MILANO - Sono partite dall'ospedale milanese di Niguarda, dove sono arrivate poco prima delle 8 del mattino, le prime fiale di vaccino anti-covid destinate alla Lombardia. Sono sono state suddivise e
Continua
 
INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!  (FUCILATA DI ASSOIMPREDIL)

INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!

giovedì 24 settembre 2020
MILANO - "L'invito rivolto dall'Assessore Maran al Consiglio Comunale di Milano a fare la guerra santa contro la Regione Lombardia, approvando provvedimenti che blocchino gli effetti della legge
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA BIANCA (TENETEVI FORTE)

DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA
Continua

 
LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE DAL PESCECANE SOROS

LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua

FRATELLI D'ITALIA: ''CONTE RIMETTA IL MANDATO E SI VOTI''.

14 gennaio - ''L'atto conclusivo di questa esperienza fallimentare del governo Conte
Continua

GDF DI BERGAMO NEGLI UFFICI DI ALTI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELLA

14 gennaio - La Guardia di Finanza di Bergamo sta acquisendo documenti anche negli
Continua

GDF BERGAMO DENTRO MINISTERO SALUTE E ISS A ROMA: INCHIESTA SUL

14 gennaio - BERGAMO - La Gdf di Bergamo, oltre che negli uffici del Ministero della
Continua

LEGA: MATTARELLA EVITI DI DARE INCARICO A CONTE CON MAGGIORANZE

14 gennaio - ''Non è possibile fingere che nulla sia accaduto e aspettare che Conte
Continua
Precedenti »