44.203.622
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GOVERNO MERKEL TAGLIA GLI ASSEGNI FAMILIARI AI LAVORATORI UE OCCUPATI IN GERMANIA (COME HA FATTO LA GRAN BRETAGNA)

lunedì 19 dicembre 2016

BERLINO - Sterza sempre più a destra, la politica del governo Markel, per provare a sottrarre consensi ad Alternativa per la Germania. Oggi, il vicecancelliere e ministro dell'Economia tedesco, Sigmar Gabriel, annuncia che vuole tagliare gli assegni familiari per i cittadini della Ue, se la famiglia del lavoratore cittadino comunitario risiede nel Paese d'origine. Esattamente come chiede di fare AfD.

"Se un bambino non vive da noi, ma nel suo paese natale, i benefici di assistenza economica dovrebbero essere commisurati a quelli di quel paese", ha detto il vicecancelliere.

Gabriel ha atteso per mesi che il ministro competente, quello delle Finanze Wolfgang Schauble della Cdu, presentasse una proposta sul modello britannico. Stufo di attendere, ha deciso di agire.

In Germania i cittadini della Ue hanno diritto agli assegni familiari per tutta la durata del loro soggiorno lavorativo nel Paese. Secondo l'Agenzia federale del lavoro, nel mese di novembre la Germania ha cosi' staccato assegni familiari per 185 mila bambini non cittadini tedeschi, contro i 120 mila del 2015: un aumento del 54 per cento in undici mesi.

Da gennaio a dicembre di quest'anno 470 milioni di euro sono andati a famiglie non tedesche com figli, per lo piu' polacche, ceche, rumene e croate, famiglie rimaste nelle nazioni d'origine, mentre i capifamiglia vengono a lavorare in Germania.

Il ministero delle Finanze tedesco ha sottolineato che alla Commissione Ue e' stata presentata la scorsa settimana una proposta per adeguare gli assegni familiari e sociali ai livelli dei paesi di effettiva residenza delle famiglie beneficiarie. "Stiamo esaminando come puo' essere adeguata ad un cambiamento la legislazione europea in merito", ha spigato un portavoce.

Il segretario generale della Csu, Andreas Scheuer, ha spiegato: "per quasi tre anni il problema del 'non trasferimento dei benefici per i bambini nei Paesi della Ue e' stato un programma fondamentale della Csu, per contrastare gli abusi sociali".

Il Presidente dell'estrema sinistra della Linke, Katja Kipping, si e' invece scagliata contro Gabriel: "Deve essere chiaro che in questo modo Gabriel sposta l'Unione a destra, verso il terreno della destra populista". E ancora: "Suscitare sentimenti razzisti e' il core-business dell'AfD. Nessun democratico dovrebbe abbassarsi a tali livelli".

Gabriel da parte sua ha dichiarato che non ci dovrebbe essere alcun abuso d'immigrazione nei sistemi sociali: "Esiste in Europa una legge sul lavoro per gli immigrati, ma non c'e' alcun diritto ai benefici sociali senza lavoro".  

E resta il fatto che se la famiglia del lavoratore straniero viene in Germania, il costo del proprio mantenimento, ad iniziare dal costo dell'alloggio, è ben differente da quello - nello specifico - di Croazia, Romania, Polonia o Repubblica Ceca. Quindi percepire assegni famliari è corretto. Se invece la famiglia rimane nel Paese d'origine, allora si crea un'ingiustizia ai danni proprio di quelle famiglie che si sono trasferite in Germania, perchè in ogni caso l'importo degli assegni familiari rimane il medesimo sia che vi sia stato il trasferimento, sia che non sia avvenuto.

Da qui, la decisione "populista" del ministro Sigmar Gabriel. Che detto per inciso, è dell'Spd. Cioè, è un socialdemocratico...

Redazione Milano


GOVERNO MERKEL TAGLIA GLI ASSEGNI FAMILIARI AI LAVORATORI UE OCCUPATI IN GERMANIA (COME HA FATTO LA GRAN BRETAGNA)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua
NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA

NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E'

mercoledì 22 febbraio 2017
Un misterioso aumento della radioattività è stato segnalato da gennaio in vaste aree dell'Europa senza motivo apparente. "Piccole quantità" di Iodio 131, materiale radioattivo di
Continua
 
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha
Continua
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
 
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GERMANIA E LA SVEZIA HANNO INIZIATO I RIMPATRI FORZATI IN AFGHANISTAN DEI MIGRANTI (MENTRE IN ITALIA ARRIVANO A ORDE)

LA GERMANIA E LA SVEZIA HANNO INIZIATO I RIMPATRI FORZATI IN AFGHANISTAN DEI MIGRANTI (MENTRE IN
Continua

 
IL PARTITO NAZIONALSITA OLANDESE ''FREEDOM PARTY'' IN TESTA A TUTTI I SONDAGGI E IL 15 MARZO 2017 ELEZIONI POLITICHE!

IL PARTITO NAZIONALSITA OLANDESE ''FREEDOM PARTY'' IN TESTA A TUTTI I SONDAGGI E IL 15 MARZO 2017
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!