56.106.555
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

lunedì 5 dicembre 2016

E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex presidente del Consiglio diventato tale per congiure di palazzo orchestrate da Napolitano che voleva fare scempio della Costituzione affidandone la devastazione a una dilettante, la oggi ex ministra delle Riforme Maria Elena - Etruria - Boschi con l'aiuto sotto e sopra banco di un pluri inquisito Verdini lui  sì a capo di un'accozzaglia al Senato che ha messo assieme traditori della Lega, come i tosiani, traditori di Forza Italia, come lui stesso medesimo & soci, più alcuni sparsi rottami di professione "transfughi".

Gli italiani, e davvero senza se e senza ma, li hanno cacciati, hanno detto loro una semplice e definitiva parola: basta!

Ha ragione Salvini quando dice che questo NO grande come l'Italia è un no a Renzi, al suo governo, alla Ue minacciosa e ai poteri forti - Bce e "mercati" - che hanno provato a spaventare gli elettori paventando sfracelli e catastrofi se avessero bocciato Renzi ricattando il Paese con la fragilità di Mps e delle altre banche pericolanti non da oggi e neppure da ieri: da anni, per poi abbozzare - questa mattina - addirittura un sostegno all'euro nel mercato delle valute e agli indici di Borsa di tutta l'eurozona. avendo capito che questa massa di italiani che ha votato NO è prontissima a rivotare NO alla Ue e all'euro, se solo ci provano a scatenare un'aggressione a colpi di spread e minacce di default come fecero nel 2011.

Tutta Italia ha detto NO, e nelle poche aree dove il SI' ha prevalso, l'ha fatto di misura mentre il NO ha letteralmente sommerso il resto del Paese. Sono convinto che pochi si aspettassero una vittoria così netta, netta perchè il NO è arrivato da aree dell'Italia lontane dalla comunicazione politica, lontane dal ribollire del confronto. E' stano un NO di popolo in Calabria, in Sicilia, in Umbria, in Basilicata, nelle Marche come in Abruzzo. E questo deve far capire alla coalizione apparentemente eterogenea che s'è battuta per farlo vincere, che è l'ora di un cambiamento radicale dell'Italia.

Tanto chi ha il cuore a destra, come chi l'ha a sinistra, tanto chi vota Cinque Stelle perchè vede nell'M5S un movimento rivoluzionario, così come chi vota Pd ma ha votato contro Renzi, e chi nel Nord vota Lega, la Lega di Salvini come quella di Bossi, ammesso e non concesso che non siano l'una erede dell'altra come invece io credo e affermo qui chiaro e tondo, tutti, insomma, vogliamo che questo paese che si chiama Italia prenda in mano il proprio destino come fece nel 1945, come fece e ha sempre fatto nel momento del pericolo. 

Ecco perchè questa di oggi è l'alba di una nuova storia.

Una storia che noi di questo giornale vogliamo continuare a raccontare, con le nostre speranze, talvolta deluse come accaduto ieri in Austria, e a volte più grandi degli stessi sogni: la vittoria di Donald Trump negli Stati Uniti e del Brexit in Gran Bretagna che solo noi credevamo possibili e credevamo si sarebbero realizzate. 

Oggi, in quest'alba, si vede chiara una strada.

Il 60% degli italiani vuole - vuole - voltare pagina. E non è con altro governo che si volta pagina. E' con le elezioni che deve accadere.

E le elezioni sono lo strumento, il mezzo, non l'obbiettivo.

Diciamolo forte e chiaro: forse che chi ha votato NO non sa che questo NO è un NO alla Ue? Non sa che questo no è un NO all'euro? C'è ancora in giro qualche cretino capace di non vedere che questo NO è l'evento più rivoluzionario accaduto in Italia dalla proclamazione della Repubblica italiana?

E allora, c'è un minimo comun denominatore che unisce Lega, Movimento 5 Stelle, Giorgia Meloni con Grillo, Salvini, Berlusconi. Sì: Berlusconi e Forza Italia. E' l'obbiettivo di ridare fino in fondo sovranità all'Italia, salvando anche le banche come ha fatto la Gran Bretagna qualche anno fa, ad esempio. Nazionalizzando quelle che devono essere nazionalizzate. 

Bruxelles non vuole? Si arrangi. 

Per fare l'Italia di nuovo grande. Questo è il significato del NO che ha trionfato. Bisogna indire le elezioni, e bisogna che alle alezioni vada un fronte unito su un programma non su un'appartenza a questa o quella parrocchia politica. 

La Lega di Matteo Salvini ce l'ha e non è affatto opposto a quello del Movimento Cinque Stelle. Così come sarebbe accettato da Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni e lo sarà da Forza Italia.

Sì, lo sarà. Sedetevi attorno a un tavolo, ragazzi. E anche lei, Berlusconi, ci vada. I suoi elettori l'hanno già fatto, hanno votato NO come gli altri assieme agli altri.

Per tornare a fare grande l'Italia serve una grande alleanza un grande programma.

Forza e coraggio.

E' l'ora.

Max Parisi

 


LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ITALIA   VOTO   REFERENDUM   GOVERNO   DIMISSIONI   RENZI   LEGA   SALVINI   ELEZIONI   FDI   PD    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SI SCRIVE MPS MA SI LEGGE PD & RENZI: LA BANCA SENESE STA PER FALLIRE PER COLPA DEL PD(DS-PDS-PCI) IN OGNI CASO.

SI SCRIVE MPS MA SI LEGGE PD & RENZI: LA BANCA SENESE STA PER FALLIRE PER COLPA DEL PD(DS-PDS-PCI)
Continua

 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »