48.449.885
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

lunedì 5 dicembre 2016

E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex presidente del Consiglio diventato tale per congiure di palazzo orchestrate da Napolitano che voleva fare scempio della Costituzione affidandone la devastazione a una dilettante, la oggi ex ministra delle Riforme Maria Elena - Etruria - Boschi con l'aiuto sotto e sopra banco di un pluri inquisito Verdini lui  sì a capo di un'accozzaglia al Senato che ha messo assieme traditori della Lega, come i tosiani, traditori di Forza Italia, come lui stesso medesimo & soci, più alcuni sparsi rottami di professione "transfughi".

Gli italiani, e davvero senza se e senza ma, li hanno cacciati, hanno detto loro una semplice e definitiva parola: basta!

Ha ragione Salvini quando dice che questo NO grande come l'Italia è un no a Renzi, al suo governo, alla Ue minacciosa e ai poteri forti - Bce e "mercati" - che hanno provato a spaventare gli elettori paventando sfracelli e catastrofi se avessero bocciato Renzi ricattando il Paese con la fragilità di Mps e delle altre banche pericolanti non da oggi e neppure da ieri: da anni, per poi abbozzare - questa mattina - addirittura un sostegno all'euro nel mercato delle valute e agli indici di Borsa di tutta l'eurozona. avendo capito che questa massa di italiani che ha votato NO è prontissima a rivotare NO alla Ue e all'euro, se solo ci provano a scatenare un'aggressione a colpi di spread e minacce di default come fecero nel 2011.

Tutta Italia ha detto NO, e nelle poche aree dove il SI' ha prevalso, l'ha fatto di misura mentre il NO ha letteralmente sommerso il resto del Paese. Sono convinto che pochi si aspettassero una vittoria così netta, netta perchè il NO è arrivato da aree dell'Italia lontane dalla comunicazione politica, lontane dal ribollire del confronto. E' stano un NO di popolo in Calabria, in Sicilia, in Umbria, in Basilicata, nelle Marche come in Abruzzo. E questo deve far capire alla coalizione apparentemente eterogenea che s'è battuta per farlo vincere, che è l'ora di un cambiamento radicale dell'Italia.

Tanto chi ha il cuore a destra, come chi l'ha a sinistra, tanto chi vota Cinque Stelle perchè vede nell'M5S un movimento rivoluzionario, così come chi vota Pd ma ha votato contro Renzi, e chi nel Nord vota Lega, la Lega di Salvini come quella di Bossi, ammesso e non concesso che non siano l'una erede dell'altra come invece io credo e affermo qui chiaro e tondo, tutti, insomma, vogliamo che questo paese che si chiama Italia prenda in mano il proprio destino come fece nel 1945, come fece e ha sempre fatto nel momento del pericolo. 

Ecco perchè questa di oggi è l'alba di una nuova storia.

Una storia che noi di questo giornale vogliamo continuare a raccontare, con le nostre speranze, talvolta deluse come accaduto ieri in Austria, e a volte più grandi degli stessi sogni: la vittoria di Donald Trump negli Stati Uniti e del Brexit in Gran Bretagna che solo noi credevamo possibili e credevamo si sarebbero realizzate. 

Oggi, in quest'alba, si vede chiara una strada.

Il 60% degli italiani vuole - vuole - voltare pagina. E non è con altro governo che si volta pagina. E' con le elezioni che deve accadere.

E le elezioni sono lo strumento, il mezzo, non l'obbiettivo.

Diciamolo forte e chiaro: forse che chi ha votato NO non sa che questo NO è un NO alla Ue? Non sa che questo no è un NO all'euro? C'è ancora in giro qualche cretino capace di non vedere che questo NO è l'evento più rivoluzionario accaduto in Italia dalla proclamazione della Repubblica italiana?

E allora, c'è un minimo comun denominatore che unisce Lega, Movimento 5 Stelle, Giorgia Meloni con Grillo, Salvini, Berlusconi. Sì: Berlusconi e Forza Italia. E' l'obbiettivo di ridare fino in fondo sovranità all'Italia, salvando anche le banche come ha fatto la Gran Bretagna qualche anno fa, ad esempio. Nazionalizzando quelle che devono essere nazionalizzate. 

Bruxelles non vuole? Si arrangi. 

Per fare l'Italia di nuovo grande. Questo è il significato del NO che ha trionfato. Bisogna indire le elezioni, e bisogna che alle alezioni vada un fronte unito su un programma non su un'appartenza a questa o quella parrocchia politica. 

La Lega di Matteo Salvini ce l'ha e non è affatto opposto a quello del Movimento Cinque Stelle. Così come sarebbe accettato da Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni e lo sarà da Forza Italia.

Sì, lo sarà. Sedetevi attorno a un tavolo, ragazzi. E anche lei, Berlusconi, ci vada. I suoi elettori l'hanno già fatto, hanno votato NO come gli altri assieme agli altri.

Per tornare a fare grande l'Italia serve una grande alleanza un grande programma.

Forza e coraggio.

E' l'ora.

Max Parisi

 


LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ITALIA   VOTO   REFERENDUM   GOVERNO   DIMISSIONI   RENZI   LEGA   SALVINI   ELEZIONI   FDI   PD    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
A BERLINO MANIFESTAZIONE CONTRO L'ISLAMIZZAZIONE DELLA GERMANIA E DELL'EUROPA, MENTRE IN ITALIA IL PD E' FILOISLAMICO

A BERLINO MANIFESTAZIONE CONTRO L'ISLAMIZZAZIONE DELLA GERMANIA E DELL'EUROPA, MENTRE IN ITALIA IL

lunedì 26 giugno 2017
LONDRA - Probabilmente nessuno e' al corrente che pochi giorni fa a Berlino c'e' stata una protesta contro il pericolo dell'islamizzazione della Germania e dell'Europa e la cosa non deve sorprendere,
Continua
 
LA LEGA CON GLI ALLEATI FORZA ITALIA E FRATELLI D'ITALIA FA IL ''CAPPOTTO'' AL PD IN LOMBARDIA

LA LEGA CON GLI ALLEATI FORZA ITALIA E FRATELLI D'ITALIA FA IL ''CAPPOTTO'' AL PD IN LOMBARDIA

lunedì 26 giugno 2017
MILANO -  Si può davvero scrivere "il cappotto lombardo" fatto al Pd dalla Lega con gli alleati Forza Italia e Fratelli d'Italia, in Lombardia, nelle elezioni amministrative i cui
Continua
I NUOVI LEADER SALVINI-TOTI-MELONI CONQUISTANO LA FIDUCIA DEGLI ITALIANI: TRAVOLGENTE VITTORIA ELETTORALE DI LEGA-FI-FDI

I NUOVI LEADER SALVINI-TOTI-MELONI CONQUISTANO LA FIDUCIA DEGLI ITALIANI: TRAVOLGENTE VITTORIA

lunedì 26 giugno 2017
Netto, clamoroso, in alcuni casi "storico": il trionfo del centrodestra segna i ballottaggi delle amministrative 2017 che vedono la gran parte dei 22 capoluoghi di Provincia in gioco passare all'asse
Continua
 
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
 
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SI SCRIVE MPS MA SI LEGGE PD & RENZI: LA BANCA SENESE STA PER FALLIRE PER COLPA DEL PD(DS-PDS-PCI) IN OGNI CASO.

SI SCRIVE MPS MA SI LEGGE PD & RENZI: LA BANCA SENESE STA PER FALLIRE PER COLPA DEL PD(DS-PDS-PCI)
Continua

 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!