68.725.930
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA STRADA

mercoledì 30 novembre 2016

Nella galassia dei repubblicani e' nata una nuova stella: Tomi Lahren, giornalista e opinionista politica, e' una donna di 24 anni che al fascino estetico combina doti oratorie e di persuasioni che le valgono centinaia di migliaia di fan, soprattutto tra i giovani. Al punto da aver totalizzato un numero do follower sulla sua pagina Facebook superiore a quella del Presidente eletto Donald Trump e di qualsiasi altro repubblicano conservatore.

Come si legge sul portale dell'emittente Bbc, Tomi Lahren e' un'attivista indipendente che lancia "taglienti invettive contro i liberali", e che invita i suoi avversari "a mettersi a sedere e smetterla di lagnarsi". L'obiettivo che le interessa raggiungere - non perde occasione per ricordarlo - e' solo uno: iniziare una discussione. Sul suo profilo Facebook - dove i suoi post superano anche le 200mila condivisioni e ottengono decine di migliaia di like - campeggia una foto con su scritto: "Sia che ami o che odi cio' che dico, in ogni caso stai avendo una reazione. E questo e' esattamente cio' di cui questo paese ha bisogno".

Una "provocatrice" contraria alle istanze femministe, ai musulmani, gli immigrati, e a qualsiasi comunita' etnica diversa dai bianchi Wasp: ad esempio, e' diventata la nemica numero uno del movimento Black Lives Matter, discusso e controverso gruppo radicale nero che non disdegna l'uso della violenza.

La popolarita' di Lahren e' cresciuta grazie a un programma di tre minuti sul network 'The Blaze', dal titolo 'Final Thoughts' - traducibile in italiano in 'pensieri conclusivi, conclusioni' - in cui annuncia e commenta notizie di attualita' "al doppio della velocita' di un giornalista comune", osserva ancora la Bbc.

Nella puntata di 'Final Thoughts' di ieri, Tomi parla dell'aggressione da parte di un giovane di origine somala a un campus in Ohio, in cui sono rimaste ferite una decina di persone: "I media ci dicono di fare attenzione all'islamofobia, quando dovrebbero metterci in guardia contro i musulmani radicali" tuona la giovane opinionista, sottolineando: "siamo dannatamente stanchi dei musulmani radicali che bombardano, accoltellano, sparano, sgozzano e investono con la macchina americani innocenti". E come darle torto?

In un'altra puntata Tomi Lahren ha risposto invece al celebre giocatore di football Colin Kaepernick, che l'estate scorsa ha dato inizio a una protesta che ha riscosso grande eco: per portare all'attenzione le discriminazioni contro le minoranze etniche, ogni volta che prima di una partita viene cantato l'inno nazionale americano, lui si siede a terra invece di restare in piedi. "Colin, io credo nel primo emendamento e sostengo la tua liberta' di espressione. Vai avanti!", per poi aggiungere: "se questo Paese ti disgusta tanto, vattene. Ho l'impressione che annoiare le persone con i tuoi problemi potrebbe renderti il piu' razzista. Se vuoi sederti- conclude- ora e' il momento giusto. Perche' hai stancato. Ma forse dovresti alzarti per l'inno nazionale". Il video ha totalizzato 66 milioni di visualizzazioni.

Eh, sì, Tomi Lahren è davvero un astro nascente della politica repubblicana americana. C'è da crederci. La seguiremo.

Redazione Milano


LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA STRADA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DONALD   TRUMP   TOMI   LAHREN   ESEMPIO   GIOVANI   REPUBBLICANI   USA   ISLAMICI   MUSULMANI   RDICALI   TERRORISTI   DIFENDESI   ARMI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
JOE BIDEN DA VICE DI OBAMA ''INTERVENNE'' IN UCRAINA PER FAR CACCIARE IL GIUDICE CHE STAVA INDAGANDO SU SUO FIGLIO

JOE BIDEN DA VICE DI OBAMA ''INTERVENNE'' IN UCRAINA PER FAR CACCIARE IL GIUDICE CHE STAVA

martedì 21 maggio 2019
NEW YORK - L'ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, che ha formalizzato la propria candidatura in vista delle elezioni presidenziali 2020, e appare ad oggi il candidato di punta del Partito
Continua
 
NORDAFRICANO CLANDESTINO DA' FUOCO AL COMANDO DEI VIGILI DI MIRANDOLA: DUE MORTI, VENTI FERITI TRA CUI SEI MINORI

NORDAFRICANO CLANDESTINO DA' FUOCO AL COMANDO DEI VIGILI DI MIRANDOLA: DUE MORTI, VENTI FERITI TRA

martedì 21 maggio 2019
MIRANDOLA - Due morti, una signora 84enne italiana costretta a letto per le precarie condizioni di salute e la sua badante ucraina di 74 anni, e 20 feriti, tra cui il marito della vittima e altre tre
Continua
L'ITALIA STA CAMBIANDO PER IL BENE DI TUTTI IL GOVERNO HA DIRITTO DI CONTINUARE ATTACCHI DA OGNI DOVE, MA NON VINCERANNO

L'ITALIA STA CAMBIANDO PER IL BENE DI TUTTI IL GOVERNO HA DIRITTO DI CONTINUARE ATTACCHI DA OGNI

lunedì 20 maggio 2019
MILANO - La bacchetta magica non esiste, e men che meno in mano a chi governa un Paese. Tuttavia, dopo più di un anno dalle elezioni politiche in Italia che hanno decretato la vittoria della
Continua
 
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
 
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LEGNATA DELL'OCSE ALLA UE: LA GRAN BRETAGNA CRESCERA' MOLTO DI PIU' DELL'EUROZONA (ENORME SUCCESSO DEL BREXIT)

LEGNATA DELL'OCSE ALLA UE: LA GRAN BRETAGNA CRESCERA' MOLTO DI PIU' DELL'EUROZONA (ENORME SUCCESSO
Continua

 
DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER E' IN TESTA

DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!