68.270.601
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GERMANIA S'E' STUFATA, PUGNO DI FERRO COI MIGRANTI: 10 ANNI DI GALERA PER FURTO, CONTROLLI ED ESPULSIONI DI MASSA

lunedì 28 novembre 2016

BERLINO - L'Unione di centrodestra e l'Spd vogliono porre rimedio alle critiche della destra di AfD, sigla del partito Alternativa per la Germania che ha ottenuto importanti successi elettorali nelle recenti elezioni regionali e ora viaggia a oltre il 14% nazionale, con leggi molto piu' severe delle attuali in materia di asilo politico e sicurezza interna.

Durante lo scorso fine settimana il ministro dell'Interno del Baden-Wuerttemberg, Thomas Strobl della Cdu, partito di Angela Merkel, ha reso noti i piani per accelerare l'espulsione dei migranti cui non è stato riconosciuto il diritto di asilo. E si tratta di 100.000 migranti che verranno espulsi entro la fine del 2016 dalla Germania.

Allo stesso tempo, il ministro federale della Giustizia, Heiko Maas dell'Spd, ha annunciato di voler inasprire le sanzioni per i reati di furto con scasso, sensibilmente aumentati nell'ultimo periodo e di cui si rendono responsabili per il 90% dei casi proprio i "migranti" arrivati in Germania dall'Africa e dal Medio Oriente.

Per il momento si tratta di proposte di legge, ma entrambi vogliono tradurle in legge entro breve tempo. Il politico cristiano-democratico ha chiesto di inasprire i provvedimenti contro quanti abbiano fornito alle autorità tedesche false generalità ed ha proposto di non accogliere o di respingere quanti costituiscano un rischio sanitario per la Germania e i suoi cittadini.

Il ministro ha dichiarato alla Sueddeutsche Zeitung: "Abbiamo bisogno di cuore e tenacia. Solo allora potremo gestire l'integrazione di coloro che realmente rischiano la vita e la propria incolumita' fisica. Di conseguenza ci dobbiamo assicurare che nessuno ci prenda in giro".

Secondo il ministro della Giustizia Maas occorre rafforzare i controlli alle frontiere, non solo con l'Austria, ma anche con la Svizzera. Il ministro della Giustizia ha proposto di rafforzare le pene detentive per i reati di furto portandole dagli attuali sei mesi a 10 anni. A tal scopo presentera' un disegno di legge entro Natale. Ed è praticamente certo che verrà approvato molto rapidamente dal parlamento.

E mentre questo accade, il sostegno dell'Unione cristiano sociale bavarese alla Cdu della cancelliera Merkel "dipende dal tetto al numero rifugiati che entrano in Germania. Noi insistiamo su questo, perché il limite è una precondizione per il successo dell'integrazione", ha detto il leader della Csu bavarese Horst Seehofer al giornale Augsburger Allgemeine, indicando in "200.000 il numero giusto per il tetto".

La cifra è ben al di sotto del numero di migranti entrati nel 2015. L'intervento di Seehofer è arrivato dopo che la Merkel ha annunciato l'intenzione di ricandidarsi alle elezioni politiche dell'autunno 2017, alla ricerca di un quarto mandato come cancelliere. "La Csu vuole rendere chiaro agli elettori bavaresi che si batterà per un tetto all'immigrazione", ha detto Seehofer, sottolineando che il compito che ci attende per giungere a un programma comune è "gigantesco". Ovvero: se la Cdu e Angela Merkel non sottoscriveranno un accordo con la Csu bavarese sul tetto ai migranti, addio alleanza (e anche quarto mandato per la Merkel).

Ma che la Germania stia davvero sprangando le porte ai migranti contemporaneamente riducendo la possibilità per i già arrivati di rimanere sul suolo tedesco, lo dimostra la seguente notizia: niente asilo politico in Germania per "Angela Merkel". La famiglia di migranti siriani che lo scorso anno aveva scelto di chiamare la propria figlia come il cancelliere tedesco si e' vista negato lo status di rifugiati politici.

Lo ha riferito la Cnn. La domanda del 27enne Mamon Alhamza e della 21enne Tema Alhawar, fuggiti da Qamishlim, nel nord-est della Siria, e' stata respinta. Alhawar, che era in una gravidanza avanzata quando giunse in Germania, aveva dato luce la bambina il 27 dicembre, in un centro di accoglienza per rifugiati a Duisburg. Il marito ha spiegato che la scelta di darle il nome della Merkel voleva essere "una forma di gratitudine verso il governo tedesco" per l'assistenza e l'ospitalita' ricevute.

La famiglia, che ora vive a Monchengladbach, ha ricevuto una lettera dall'Ufficio federale per le Migrazioni che l'ha informata che "la domanda di asilo e' stata respinta". Tuttavia alla coppia e all'altra loro figla di 11 anni è stata concessa la protezione sussidiaria (prevista quando, pur senza avere diritto all'asilo, vi sia un pericolo per la propria incolumità nel Paese di origine), che prevede un permesso di soggiorno di un anno prorogabile per altri due. Non appena la sitazione in Siria si sarà stabilizzata con l'eliminazione delle ultime sacche di terroristi a Raqqa  e Aleppo, verranno estradati.

Redazione Milano


LA GERMANIA S'E' STUFATA, PUGNO DI FERRO COI MIGRANTI: 10 ANNI DI GALERA PER FURTO, CONTROLLI ED ESPULSIONI DI MASSA




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL GRUPPO AUTOMOBILISTICO JAGUAR LAND ROVER ANNUNCIA 10.000 NUOVI POSTI DI LAVORO IN GRAN BRETAGNA GRAZIE AL BREXIT

IL GRUPPO AUTOMOBILISTICO JAGUAR LAND ROVER ANNUNCIA 10.000 NUOVI POSTI DI LAVORO IN GRAN BRETAGNA
Continua

 
ELEZIONI IN OLANDA, SONDAGGIO BOMBA: IN TESTA IL PARTITO DELLA LIBERTA' DI WILDERS CHE VUOLE L'USCITA DALLA UE

ELEZIONI IN OLANDA, SONDAGGIO BOMBA: IN TESTA IL PARTITO DELLA LIBERTA' DI WILDERS CHE VUOLE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »