63.978.882
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA CDU TEDESCA LANCIA L'ALLARME DEL ''RISCHIO ITALIANO'' DI ONDATE DI AFRICANI VERSO LA GERMANIA E L'EUROPA

mercoledì 23 novembre 2016

BERLINO - In Germania e' ancora fresco il ricordo - ma più che un ricordo è un presente - delle polemiche e dei disagi causati dalla politica dell'accoglienza dei rifugiati messa in atto dalla Germania lo scorso anno su imput di Angela Merkel, ed e' in quest'ottica che si paventa un "rischio italiano" sul fronte dell'immigrazione. Rischio evidenziato pubblicamente dai vertici del partito di maggioranza.

La Cdu ha ribadito che "gli eventi dello scorso anno non devono essere ripetuti, anche nel caso dovesse riprendere il massiccio afflusso in Europa di migranti da Siria, Afghanistan, Nordafrica e Africa continentale. L'Unione europea ha concluso con la Turchia un accordo ed e' stata arginata la rotta dei Balcani. Nel mese di ottobre di quest'anno si sono registrati solo 15 mila arrivi su quel fronte, contro gli oltre 180 mila dello scorso anno".

Questo risultato potrebbe aiutare la cancelliera Angela Merkel ad essere rieletta, "ma a patto che tale situazione si mantenga stabile fino a settembre del prossimo anno. Due sembrano essere i fattori di rischio: i rapporti con il Presidente turco Erdogan e la situazione di crisi di quello italiano Matteo Renzi".

"Nel mese di ottobre c'e' stato infatti un numero di arrivi record sulle coste italiane e le strutture d'accoglienza sono al collasso. Associazioni per i diritti umani accusano le autorita' italiane di abusi nei confronti degli immigrati. E il primo ministro ha detto che il suo Paese non potra' sopportare un altro anno come questo" affermano i vertici della Cdu.

"Renzi e' sotto pressione. L'economia italiana e' zoppicante e l'insoddisfazione della gente e' in crescita. A lungo termine - che potrebbe in effetti essere viceversa breve - , non e' improbabile che l'Italia cada nelle mani del Movimento 5 stelle dell'ex-comico Beppe Grillo e in quelle di nazionalisti di destra della Lega Nord. Il voto sulla riforma costituzionale del 4 dicembre potrebbe essere cruciale per il Premier. Ci potrebbe essere uno spaccamento anche all'interno del suo stesso partito. Grillo e i leghisti potrebbero, in caso di loro Governo, decidere di lasciar proseguire verso nord i migranti senza fermarli per un'identificazione". E' questo il pericolo "immigrazione dall'Italia" che spaventa la Cdu.

"Renzi finora ha mantenuto i patti, contando sulla promessa di una redistribuzione dei rifugiati in tutta Europa, ma sinora tali promesse sono state in gran parte disattese, e la pazienza dell'Italia potrebbe esaurirsi. La situazione e' critica anche in Svizzera dove, a Chiasso, c'e' stato un aumento di entrate dall'Italia di dieci volte" con altrettante e immediate espulsioni verso l'Italia dei clandestini, tutti africani.

E in ultimo, secondo quanto riportato dalla Sueddeutsche Zeitung, "sono migliaia i richiedenti asilo provenienti da Eritrea e Nigeria che dall'Italia, con treni merci o mezzi di fortuna, tentano di arrivare in Germania". Quale sara' la politica della cancelliera Merkel, si domanda il quotidiano. Manca quasi un anno al voto tedesco, e un anno di attendismo è quanto di peggio la signora Merkel possa fare.

Redazione Milano 


LA CDU TEDESCA LANCIA L'ALLARME DEL ''RISCHIO ITALIANO'' DI ONDATE DI AFRICANI VERSO LA GERMANIA E L'EUROPA




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI ZUCCHERO

LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI

lunedì 15 ottobre 2018
"Sono molto preoccupato per il futuro del comparto e della produzione dello zucchero in Italia. Faremo di tutto per aiutare i nostri produttori". Cosi' il ministro delle Politiche agricole Gian Marco
Continua
 
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI IMPRENDITORI SONO D'ACCORDO)

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI

lunedì 15 ottobre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di attacchi e critiche al governo sul DEF e sull’abolizione della legge fornero. Ovviamente lo spread ha iniziato a salire (ma siamo ancora a poco
Continua
SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON SAREBBE PEGGIORE

SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON

lunedì 15 ottobre 2018
LONDRA - Non passa giorno che i mezzi di informazione non dicano quanto sia essenziale la UE per tutti i cittadini e politici di sinistra e giornali - il 99% dei giornali italiani è
Continua
 
GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E SOVRANISTA. E' SALVINI''

GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E

domenica 14 ottobre 2018
Lega sempre più coesa intorno al suo Capitano, Forza Italia sempre più divisa, tra latitanza del 'grande capo', rendite di posizione e rese dei conti interne. Il centrodestra a trazione
Continua
GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA'' (OLIMPIADI INVERNALI 2026)

GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA''

giovedì 11 ottobre 2018
MOSCA - "Finché non avremo catturato l'orso, non saremo sicuri: incrociamo le dita". Così il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, a margine di un incontro con il
Continua
 
COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO CRISI BANCARIE''

COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO

giovedì 11 ottobre 2018
NEW YORK - La decisione del governo di fissare il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento ha colto di sorpresa quei fondi esteri che a settembre avevano comprato BTp sulla scommessa che l'esecutivo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL MURO IRLANDESE: PIU' DEL 90% DEI SEDICENTI ''PROFUGHI'' ESPULSO COSI' GLI AFRICANI NON ARRIVANO (CLANDESTINI IN GALERA)

IL MURO IRLANDESE: PIU' DEL 90% DEI SEDICENTI ''PROFUGHI'' ESPULSO COSI' GLI AFRICANI NON ARRIVANO
Continua

 
SPECIALE UCRAINA / TREMA LA CASTA DI OLIGARCHI MESSA AL COMANDO DA OBAMA E DALLA UE: TRUMP LI SPAZZERA' VIA TUTTI

SPECIALE UCRAINA / TREMA LA CASTA DI OLIGARCHI MESSA AL COMANDO DA OBAMA E DALLA UE: TRUMP LI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!