67.698.528
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA COMMISSIONE EUROPEA ORDINA AI PORTOGHESI DI MORIRE DI FAME. L'ALTA CORTE DI LISBONA DICE NO!

Lisbona 8 aprile 2013 - Quello che i politici portoghesi - inginocchiati a capo chino davanti alla Commissione europea - non sono stati capaci di fare, l'hanno deciso i giudici della Corte Costituzionale del Portogallo: la bocciatura di quattro provvedimenti imposti dalla Ue che avrebbero provocato una immane tragedia sociale. 

Si tratta dell'eliminazione della quattordicesima mensilità per i dipendenti pubblici, il drastico taglio delle pensioni, l'eliminazione dei sussidi di disoccupazione (meno di 300 euro al mese, giusto per capire) il taglio addirittura dello stipendio in caso malattia del lavoratore.

Sì avete letto bene, il taglio dello stipendio se il lavoratore si ammala e resta a casa ammalato anzichè andare al lavoro. Al di là del fatto che qualsiasi persona di buon senso capisce quanto folli fossero queste "indicazioni" della Commissione Europea, quello che davvero agghiaccia è: ma la Commissione è formata da nazisti? Come si può imporre - perchè di imposizione, si tratta - a un popolo di subire tali violenze?

Resta il fatto che adesso il Parlamento è riunito in seduta straordinaria per decidere come fare a trovare da qualche altra parte la spesa pubblica da tagliare come impone la Ue per ridurre il rapporto debito-Pil dall'attuale 6,4% al 5,5% stabilito a tavolino dagli euroburocrati. I tagli dovrebbero essere equivalenti a 1,3 mliardi di euro. Un'enormita, per il il piccolo Portogallo. Così, il governo in carica a Lisbona sta addirittura pensando di dare a dipendenti pubblici e pensionati anzichè denaro contante... titoli di Stato. Con i quali ovviamente non si può comprare nulla. 

Il Portogallo è alla fame. L'euro lo ha distrutto, la Commissione Europea ora sta provando ad ucciderlo. 


LA COMMISSIONE EUROPEA ORDINA AI PORTOGHESI DI MORIRE DI FAME. L'ALTA CORTE DI LISBONA DICE NO!




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FUGGITE ADESSO PERCHE' ENTRO IL 2015 ITALIA FUORI DALL'EURO

FUGGITE ADESSO PERCHE' ENTRO IL 2015 ITALIA FUORI DALL'EURO

 
LA GENTE SCAPPA DALL'EURO! VIOLENTA IMPENNATA DI ACQUISTI DI DOLLARI IN ITALIA E IN EUROPA

LA GENTE SCAPPA DALL'EURO! VIOLENTA IMPENNATA DI ACQUISTI DI DOLLARI IN ITALIA E IN EUROPA


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »