43.440.706
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SALVINI RIEMPIE LA PIAZZA A FIRENZE SALDANDO IL FRONTE DELLA DESTRA E MARONI DAL PALCO LO INDICA CANDIDATO PREMIER

sabato 12 novembre 2016

FIRENZE - Matteo Salvini e' riuscito, come promesso, a riempire Piazza Santa Crocea Firenze per la manifestazione della Lega per dire no al referendum del 4 dicembre. Sono in tanti, in tantissimi e arrivano da tutta Italia. Da Cuneo a Reggio Calabria. In piazza sventolano tante bandiere della Lega, di Forza Italia Fratelli d''Italia e anche un anziano signore con una grande bandiera americana. Cartelli con scritto "Salvini Premier". Una piazza affollata di giovani, anziani, bambini e tante famiglie. I leghisti in arrivo dal Veneto hanno improvvisato un corteo dal lungarno. Tanti gli striscioni: in prima fila davanti al palco 'Renzi = Pinocchio nei paesi dei balocchi' e 'Ape = la pensione con il cappio al collo'. Sul palco insieme a Salvini anche la Santanche', Toti Maroni e trecento sindaci della Lega. 

Il leader della Lega Matteo Salvini e' salito sul palco allestito in piazza Santa Croce, nel centro storico di Firenze, gremita di militanti e pubblico. "Buongiorno Firenze, e' uno spettacolo", ha esordito il leader del Carroccio. 

"Questa non è una piazza come quella della Leopolda che dice fuori, fuori, qui chiunque ci dà una mano a costruire un futuro migliore è il benvenuto": lo ha detto il segretario della Lega nord, Matteo Salvini, aprendo, in piazza Santa Croce a Firenze, la manifestazione del Carroccio e di Fratelli d'Italia e altre sigle di destra per dire No al referendum costituzionale del 4 dicembre. La manifestazione è partita con l'Aria del "Nessun dorma" perché, ha sottolineato Salvini, "qua non c'è più tempo da perdere". Presente alla manifestazione vari esponenti della Lega, di Forza Italia come Giovanni Toti, e la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. 

E' "trumpista" anche nei colori la manifestazione organizzata dalla Lega Nord in piazza Santa Croce a Firenze per dire "no" al referendum costituzionale del 4 dicembre. Tantissimi dei partecipanti infatti espongono il cartello "Salvini premier" che è blu, come quello dei repubblicani a sostegno di Trump presidente, e porta il sottotitolo "idee, cuore, coraggio". La piazza è stracolma di gente ed è piena di bandiere leghiste (anche dalla Calabria e dalla Puglia), di striscioni di Azione giovani e anche di bandiere degli Stati Uniti d'America.

E i giornalisti hanno intervistato nella piazza anche Roberto Maroni, che ha detto: "Sul ritorno al proporzionale non sono d'accordo, mentre sono d'accordo invece con quello che dice Salvini ovvero che il proporzionale e' la legge dell'inciucio. "Serve che chi vince possa governare e il proporzionale non lo consente - ha aggiunto -, e' nostalgia del passato".  Il riferimento è a Berlusconi che nell'intervista pubblicata oggi dal Corriere della Sera auspica una nuova legge elettorale basata sul ritorno al proporzionale.

E Salvini dal palco non ha mancato di punzecchiare gli sconfitti alle elezioni presidenziali americane che hanno portato in trionfo Donald Trump alla Casa Bianca: ""Siamo in tanti mai in troppi, oggi non ci saranno parole scontate. Non abbiamo chiamato cantanti perche' abbiamo visto che fine hanno fatto in America i vari Bruce Springsteen, Madonna, Bon Jovi, Al Pacino e sfigati vari. Noi ci presentiamo da soli".

"Se vince il NO Renzi deve andare a casa. Non c'è possibilità di trucchi e inciuci o di governo di scopo. Ci vuole il metodo Trump, uno tsunami che mandi a casa chi usurpa il potere. Via il Matteo sbagliato, venga il Matteo giusto: Salvini" ha detto Roberto Maroni, governatore della Lombardia, dal palco, per poi aggiungere "Siamo a Firenze per lanciare un messaggio forte all'interno della coalizione di centrodestra o di quello che rimane: Matteo Salvini si candida alla leadership di un centrodestra che interpreta bisogni e esigenze, e che da' risposte concrete e coraggiose. Questo e' il messaggio che parte da qua".

Roberto Maroni, quindi, ha "incoronato" Matteo Salvini candidato premier della Lega alla guida del centrodestra per vincere le prossime elezioni politiche.

 


SALVINI RIEMPIE LA PIAZZA A FIRENZE SALDANDO IL FRONTE DELLA DESTRA E MARONI DAL PALCO LO INDICA CANDIDATO PREMIER


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SALVINI   FIRENZE   PIAZZA   MARONI   DESTRA   LEGA   CANDIDATO   PREMIER   SANTA   CROCE   TRUMP   BANDIERA   AMERICANA   CARROCCIO   TOTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI PERICOLOSI DELINQUENTI)

AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI

martedì 24 gennaio 2017
BERLINO -  Detto e fatto: come aveva promesso rivolgendosi alla Csu, componente di destra del blocco centrista Cdu che sorregge il suo governo, Angela Merkel ha dato il via alle espulsioni di
Continua
 
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
 
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BERLUSCONI: ''NON RAPPRESENTO LA DESTRA, NON SOMIGLIO A TRUMP. E SALVINI E' INGENUO AD ESASPERARE SOLO I TONI''

BERLUSCONI: ''NON RAPPRESENTO LA DESTRA, NON SOMIGLIO A TRUMP. E SALVINI E' INGENUO AD ESASPERARE
Continua

 
IL TRENO PER LA LIBERTA' DA EURO & UE PASSA IL 4 DICEMBRE: VOTIAMO NO E FAREMO UN PASSO DA GIGANTE VERSO LA SALVEZZA

IL TRENO PER LA LIBERTA' DA EURO & UE PASSA IL 4 DICEMBRE: VOTIAMO NO E FAREMO UN PASSO DA GIGANTE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!