57.632.356
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TORNA AL GALOPPO LA DEFLAZIONE: CADUTA IN PICCHIATA DI TUTTI I PREZZI, ALIMENTARI, CASE, SERVIZI, ENERGIA, FARMACI

lunedì 31 ottobre 2016

L'Italia torna, anzi precipita ancora, in zona deflazione. Dopo il modestissimo +0,1% evidenziato dai dati di settembre i prezzi riprendono il segno meno ad ottobre con un -0,1% rispetto ad un anno fa mentre su base mensile non registrano variazioni. Così le stime preliminari diffuse dall'Istat oggi certificano il ritorno in deflazione, dopo cinque mesi, anche per i prodotti che riempiono il carrello della spesa degli italiani.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona subiscono infatti una diminuzione dello 0,3% su base annua (la variazione era nulla a settembre). Per l'Istituto di statistica la flessione annua dei prezzi continua ad essere determinata dal comparto dei Beni energetici il cui calo si accentua lievemente (-3,6% da -3,4% di settembre), effetto di una più intensa flessione dei prezzi di quelli regolamentati (-6,0%, era -3,8% a settembre) e di un parziale rientro della contrazione dei Beni energetici non regolamentati (-0,8%, da -2,7% del mese precedente).

Ma ad ottobre ulteriori cadute deflazionistiche arrivano dagli andamenti di altre tipologie di prodotto tra le quali spiccano gli Alimentari non lavorati, ossia frutta e verdura fresca, (-0,4%, dal +0,4% di settembre) e i Servizi ricreativi, culturali e della cura della persona (azzeramento della crescita, da +0,6% di settembre). A questo punto l'inflazione acquisita per il 2016 risulta pari a -0,1%. E si fa sentire ovviamente anche nel settore immobiliare, i cui valori di mercato continuano a calare, con veri e propri crolli di valore delle seconde case, soprattutto in Liguria, dove la contrazione dei prezzi degli immobili venduti ha segnato da settembre -5% e da inizio 2016 -15% per una diminzione dai valori del 2010 superiore al 40%

Secondo Confcommercio - tornando ai prezzi di beni e servizi - per un ritorno su valori prossimi o superiori all'1%, "in grado di scongiurare i rischi di una preoccupante e perdurante deflazione" bisognerà attendere la primavera del 2017, forse, ma potrebbe ancha passare molto più tempo. 

L'Associazione guidata da Carlo Sangalli, Confcommercio appunto, giudica "pericoloso" il dato di ottobre soprattutto perchè legato a consumi che restano deboli.

Gli indicatori economici, ora ad affermarlo è il Codacons, preannunciano "un Natale gelido sul fronte dei consumi, con tagli alla spesa da parte delle famiglie e acquisti rimandati a tempi migliori".

La domanda interna ancora debole preoccupa molto anche Federdistribuzione che chiede al governo di "fare tutto il possibile" per sostenerla con l'obiettivo di "riportare la dinamica dei prezzi sui livelli fisiologici di un'economia in crescita".

In calo anche l'indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali che, a settembre, rimane diminuisce dello 0,7% su base annua, con "tendenze deflazionistiche che continuano ad interessare - ha osservato l'Istat - entrambi i mercati di sbocco dei prodotti industriali".

In sostanza, oltre al terremoto che ha abbattuto case e paesi, adesso la deflazione abbatte prezzim economia e lavoro in Italia.

Redazione Milano


TORNA AL GALOPPO LA DEFLAZIONE: CADUTA IN PICCHIATA DI TUTTI I PREZZI, ALIMENTARI, CASE, SERVIZI, ENERGIA, FARMACI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DEFLAZIONE   ISTAT   PREZZI   CRISI   IMMOBILI   CODACONS   CONFCOMMERCIO   NATALE   REGALI   GELATA   FEDERDISTRIBUZIONE   GOVERNO   RENZI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC. SOSPETTI DI SPIONAGGIO

CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC.

venerdì 23 febbraio 2018
WASHIGTON - I regolatori statunitensi hanno bloccato l'acquisizione da parte di un fondo cinese appoggiato dallo Stato della Cina dell'azienda texana Xcerra, produttrice di apparecchiature per il
Continua
 
VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL. L'ALTERNATIVA? LASCIARE LA UE

VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL.

giovedì 22 febbraio 2018
Uno dei punti principali dei partiti sovranisti riguarda la rinegoziazione degli accordi che reggono la ue e la sua profonda struttura antidemocratica o l’uscita del paese dall’unione
Continua
ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO GOVERNO DI CENTRODESTRA

ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO

mercoledì 21 febbraio 2018
ROMA - Matteo Salvini  ha "lanciato" oggi Umberto Rapetto, ex generale della Guardia di Finanza, per un ruolo di "super manager" della sicurezza informatica nel prossimo governo. Non un ruolo da
Continua
 
SQUADRACCIA ROSSA MASSACRA DI BOTTE MASSIMO URSINO, DIRIGENTE DI FORZA NUOVA. IN 10 CONTRO 1 L'HANNO LEGATO E MASSACRATO

SQUADRACCIA ROSSA MASSACRA DI BOTTE MASSIMO URSINO, DIRIGENTE DI FORZA NUOVA. IN 10 CONTRO 1

mercoledì 21 febbraio 2018
PALERMO - Almeno sei persone hanno accerchiato a Palermo il responsabile provinciale di Forza Nuova, Massimo Ursino, legandolo mani e piedi con nastro adesivo da imballaggio e pestandolo a sangue. E'
Continua
CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE DA 13 MILIARDI

CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE

lunedì 19 febbraio 2018
LONDRA - Il mese di maggio potrebbe rappresentare l'inizio della fine della UE visto che in questa data si decidera' il bilancio comunitario per il periodo 2021-2027 e i conti davvero non
Continua
 
ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL VERTICE DELLA BCE

ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL

lunedì 19 febbraio 2018
La pesantissima accusa di corruzione si abbatte sulla principale istituzione finanziaria della Lettonia, ma allo stesso tempo sul vertice della Bce. Il Governatore della Banca centrale Ilmars
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IMPETUOSA CRESCITA DEL PIL BRITANNICO GRAZIE ALL'USCITA DALLA UE: SMENTITO L'FMI CHE ''PREVEDEVA'' IL DISASTRO (ITALEXIT!)

IMPETUOSA CRESCITA DEL PIL BRITANNICO GRAZIE ALL'USCITA DALLA UE: SMENTITO L'FMI CHE ''PREVEDEVA''
Continua

 
STAMPA ECONOMICA FRANCESE: ''BCE HA PERSO LA PAZIENZA CON LE BANCHE ITALIANE, CARIGE E ALTRE NEL MIRINO SI VA AL BAIL IN''

STAMPA ECONOMICA FRANCESE: ''BCE HA PERSO LA PAZIENZA CON LE BANCHE ITALIANE, CARIGE E ALTRE NEL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!