57.632.352
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''I DEMOCRATICI HANNO FINANZIATO LA CAMPAGNA ELETTORALE DELLA MOGLIE DEL N°2 DELL'FBI CHE NON HA INCRIMINATO LA CLINTON''

martedì 25 ottobre 2016

WASHINGTON - La notizia è di quelle che negli Stati Uniti provocano destabilizzazioni politiche: in pratica è emerso uno scandalo probabilmente più grave del Watergate.

Se il partito di uno dei due candidati finali alla Casa Bianca (il Partito Democratico) paga la campagna elettorale della moglie di un altissimo dirigente dell'FBI e poi lo stesso dirigente ottiene una rilevantissima promozione (dal presidente Obama) diventando il numero due dell'FBI e in quel ruolo di vertice impedisce che venga incriminato il candidato alla Casa Bianca (Hillary Clinton) il cui partito - appunto - ha finanziato la campagna elettorale della consorte, è evidente che siamo di fronte a una vicenda sporca dalle conseguenze devastanti.

Ora, i fatti.

L'organizzazione politica del governatore della Virginia Terry McAuliffe, un influente democratico vicinissimo all'ex presidente Bill Clinton e alla moglie Hillary, candidata del partito alla presidenza Usa, ha contribuito con quasi mezzo milione di dollari alla campagna elettorale della moglie di un ufficiale dell'Fbi, che ha poi supervisionato le indagini dell'agenzia a carico della Democratica per lo scandalo delle email del dipartimento di Stato.

Lo riferisce con uno scoop eccezionale il Wall Street Journal questa mattina in prima pagina, pubblicando anche le prove - prove - di queste gravissime accuse.

"I registri delle contribuzioni elettorali dimostrano che lo scorso anno l'organizzazione di McAuliffe ha donato 467.500 dollari alla campagna della candidata al Senato della Virginia Jill McCabe, moglie di Andrew McCabe, oggi vice direttore dell'Fbi - scrive il Wall Street Journal -. Il Partito democratico della Virginia, su cui McAuliffe esercita un controllo di fatto, ha donato alla campagna della donna altri 207.788 dollari: in totale, le donazioni dirette e indirette di McAuliffe alla McCabe ammontano a oltre 675.000 dollari, piu' di un terzo dei fondi impiegati dalla donna per finanziare la sua campagna elettorale".

L'Fbi ha diramato una nota per precisare che "Andrew McCabe non ha preso parte in alcun modo alla campagna elettorale della moglie" il che ovviamente non cambia di una virgola l'estrema gravità dei fatti.

"Pochi mesi dopo le ingenti donazioni democratiche l'uomo, allora vice direttore associato dell'Fbi, e' stato promosso vice direttore - promozione decisa dall'Amministrazione Obama, e cioè ancora una volta dal Partito Democratico -, e il primo incarico che ha assunto in quel ruolo e' stata proprio la supervisione dello scandalo che ha coinvolto Hillary Clinton, e che nonostante 30 mila email celate alle autorita' non ha portato a una sua formale incriminazione - conclude il Wall Street Journal.

Sulla base di queste accuse circostanziate, se Hillary Clinton fosse presidente la messa in stato d'accusa sarebbe automatica, e l'mpeachment porterebbe alle sue immediate dimissioni. 

Redazione Milano

 


''I DEMOCRATICI HANNO FINANZIATO LA CAMPAGNA ELETTORALE DELLA MOGLIE DEL N°2 DELL'FBI CHE NON HA INCRIMINATO LA CLINTON''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CLINTON   DEMOCRATICO   PARTITO   SCANDALO   CAMPAGNA   ELETTORALE   FBI   MOGLIE   NUMERO   DUE   WASHINGTON   OBAMA   CASA   BIANCA   ELEZIONI   HILLARY   CLINTON    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC. SOSPETTI DI SPIONAGGIO

CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC.

venerdì 23 febbraio 2018
WASHIGTON - I regolatori statunitensi hanno bloccato l'acquisizione da parte di un fondo cinese appoggiato dallo Stato della Cina dell'azienda texana Xcerra, produttrice di apparecchiature per il
Continua
 
VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL. L'ALTERNATIVA? LASCIARE LA UE

VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL.

giovedì 22 febbraio 2018
Uno dei punti principali dei partiti sovranisti riguarda la rinegoziazione degli accordi che reggono la ue e la sua profonda struttura antidemocratica o l’uscita del paese dall’unione
Continua
ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO GOVERNO DI CENTRODESTRA

ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO

mercoledì 21 febbraio 2018
ROMA - Matteo Salvini  ha "lanciato" oggi Umberto Rapetto, ex generale della Guardia di Finanza, per un ruolo di "super manager" della sicurezza informatica nel prossimo governo. Non un ruolo da
Continua
 
SQUADRACCIA ROSSA MASSACRA DI BOTTE MASSIMO URSINO, DIRIGENTE DI FORZA NUOVA. IN 10 CONTRO 1 L'HANNO LEGATO E MASSACRATO

SQUADRACCIA ROSSA MASSACRA DI BOTTE MASSIMO URSINO, DIRIGENTE DI FORZA NUOVA. IN 10 CONTRO 1

mercoledì 21 febbraio 2018
PALERMO - Almeno sei persone hanno accerchiato a Palermo il responsabile provinciale di Forza Nuova, Massimo Ursino, legandolo mani e piedi con nastro adesivo da imballaggio e pestandolo a sangue. E'
Continua
CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE DA 13 MILIARDI

CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE

lunedì 19 febbraio 2018
LONDRA - Il mese di maggio potrebbe rappresentare l'inizio della fine della UE visto che in questa data si decidera' il bilancio comunitario per il periodo 2021-2027 e i conti davvero non
Continua
 
ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL VERTICE DELLA BCE

ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL

lunedì 19 febbraio 2018
La pesantissima accusa di corruzione si abbatte sulla principale istituzione finanziaria della Lettonia, ma allo stesso tempo sul vertice della Bce. Il Governatore della Banca centrale Ilmars
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL CAPO ECONOMISTA DELLA BCE, OTMAR ISSING: ''L'EURO E' UNA BOMBA A OROLOGERIA PRONTA AD ESPLODERE. LA BCE HA FALLITO''

IL CAPO ECONOMISTA DELLA BCE, OTMAR ISSING: ''L'EURO E' UNA BOMBA A OROLOGERIA PRONTA AD ESPLODERE.
Continua

 
DIVERSI ECONOMISTI HANNO DUBBI SULLA PERSISTENZA DELL'ITALIA NELL'EUROZONA IL PAZIENTE ITALIANO E' GRAVE (HANDELSBLATT)

DIVERSI ECONOMISTI HANNO DUBBI SULLA PERSISTENZA DELL'ITALIA NELL'EUROZONA IL PAZIENTE ITALIANO E'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!