56.200.271
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SARKOZY FINANZIATO DA GHEDDAFI PER DIVENTARE PRESIDENTE:TROVATI DOCUMENTI CHE PROVANO VERSAMENTI PER 6,5 MILIONI DI EURO

mercoledì 28 settembre 2016

PARIGI - Nuovo duro colpo all'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, che attualmente guida il principale partito di opposizione I Repubblicani (Lr, ex Ump) e che si e' candidato alle primarie con cui ai primi di novembre il centrodestra scegliera' il suo candidato alle elezioni presidenziali della primavera 2017: secondo il sito web di informazione "Mediapart", ripreso da tutti i grandi quotidiani del paese ed in particolare da "Le Monde", nel 2007 il regime del defunto dittatore libico Muammar Gheddafi avrebbe contribuito a finanziare la campagna presidenziale poi vinta da Sarkozy.

La prova sta negli appunti di Shukri Ghanem, che fu primo ministro, ministro del Petrolio e direttore della Compagnia nazionale petrolifera del regime rovesciato in Libia nel 2011: sono citati in particolare tre diversi versamenti, per un totale di 6,5 milioni di euro, giunti per strade diverse a favore della campagna di Sarkozy.

Questi appunti, il cui contenuto era noto da tempo, ora sono arrivati nelle mani del giudice istruttore francese Serge Tournaire e degli agenti dell'ufficio centrale per la lotta contro la corruzione (Ocliciff). L'entourage di Sarkozy ne ha sempre contestato l'autenticita'.

L'autore degli appunti in oggetto, Shukry Ghanem appunto, e' morto nel 2011 a Vienna dove si era rifugiato ancor prima della caduta del regime di Geddafi: annegato, in seguito ad un colpo apoplettico durante un bagno nel Fiume Danubio secondo quanto ha stabilito la magistratura austriaca. Certo, una morte "opportuna" e d'un tempismo perfetto, per tappargli la bocca.  Ma la sua morte non cancellò le prove dei finanziamenti segreti di Gheddafi a Sarkozy.

Il taccuino al centro della vicenda, infatti, fu rinvenuto non in Austria ma in Olanda nell'abitazione di suo genero nel corso di una perquisizione legata ad un vasto scandalo di corruzione che ha coinvolto il gigante della chimica norvegese Yara: consegnato poi alle autorita' giudiziarie della Norvegia, queste ultime adesso lo hanno infine trasmesso agli inquirenti francesi.

Infatti un'inchiesta sui supposti finanziamenti libici alla campagna elettorale di Sarkozy era stata aperta in Francia gia' nel 2013, in seguito alle accuse lanciate da un procacciatore d'affari libico, Ziad Takieddin: le accuse sono state confermate da altri dignitari dell'ex regime di Gheddafi, ma smentite da altri.

Nella tortuosa vicenda e' coinvolto anche Claude Guènat, ex segretario generale dell'Eliseo ed ex ministro dell'Interno negli anni della presidenza Sarkozy: anche lui e' stato accusato dal faccendiere Takieddin di aver avuto contatti personali con esponenti dell'allora regime al potere in Libia ed in particolare con il "tesoriere" di Gheddafi, Beshir Saleh. 

Questo scandalo, ma soprattutto questa inchiesta, potrebbe spalancare anzichè le porte dell'Eliseo, quelle del carcere, per Sarkozy. E per ben più di cinque anni.

Redazione Milano


SARKOZY FINANZIATO DA GHEDDAFI PER DIVENTARE PRESIDENTE:TROVATI DOCUMENTI CHE PROVANO VERSAMENTI PER 6,5 MILIONI DI EURO




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
WALL STREET JOURNAL: IL GOVERNO ITALIANO S'E' AFFIDATO A UN IMPROBABILE SALVATORE PER LE BANCHE PERICOLANTI: J.P.MORGAN

WALL STREET JOURNAL: IL GOVERNO ITALIANO S'E' AFFIDATO A UN IMPROBABILE SALVATORE PER LE BANCHE
Continua

 
OBAMA SCONFITTO: CADE IL SUO ''VETO'' A INTENTARE CAUSA ALL'ARABIA SAUDITA DA PARTE DEI PARENTI DELLE VITTIME DELL'11/9

OBAMA SCONFITTO: CADE IL SUO ''VETO'' A INTENTARE CAUSA ALL'ARABIA SAUDITA DA PARTE DEI PARENTI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »