56.256.038
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

WALL STREET JOURNAL: IL GOVERNO ITALIANO S'E' AFFIDATO A UN IMPROBABILE SALVATORE PER LE BANCHE PERICOLANTI: J.P.MORGAN

mercoledì 28 settembre 2016

NEW YORK - Il governo Renzi si è "affidato" a una delle tre più potenti banche d'affari degli Stati Uniti e del mondo per provare a salvare dal crack Mps e le altre banche italiane pericolanti, ma è un azzardo al limite della follia. Più o meno, è questo che scrive oggi in prima pagina niente di meno che il Wall Street Journal.

"Dopo aver coordinato tentativi ripetuti e sinora infruttuosi tesi a soccorrere le banche piu' in difficolta' del paese, il governo italiano si e' gradualmente orientato verso un improbabile salvatore: il presidente e amministratore delegato di J.P. Morgan Chase & Co., James Dimon. Il finanziere - scrive il Wall Street Journal - e' un "italofilo": la sua banca ha istituito da tempo una presenza consolidata nel paese ed ha stretto solidi legami con le sue istituzioni".

"Al contrario di molte banche europee prosegue il WSJ - puo' vantare un bilancio in grado di sostenere importanti operazioni di riordino. Resuscitare le banche italiane piu' sofferenti e' un compito sconfortante e denso di rischi, una delle sfide fondamentali poste dalla finanza europea: gli istituti di credito italiani, com'è noto, sono gravati da una quantità eccessiva di sofferenze bancarie e i regolamenti (della Ue) post-crisi impediscono allo Stato italiano di intervenire con decisione per risolvere il problema".

"In questo contesto, J.P. Morgan e' gradualmente emersa - prosegue a scrivere il Wall Street Journal - come la migliore speranza dell'Italia, forse l'ultima: lo scorso luglio ha fatto da parte i competitori ed ha capitanato un ambizioso piano di salvataggio di Monte dei Paschi di Siena, dopo essersi appellato al consiglio di amministrazione dell'istituto di credito senese, ed aver intrattenuto colloqui di alto livello con funzionari del governo italiano".

"Ma non è tutto: J.P. Morgan figura anche tra i soggetti che si sono attivati per sostenere la piu' grande banca italiana, UniCredit Spa, a sua volta alle prese con un difficile processo di riordino patrimoniale. Recentemente, il gruppo di Dimon ha anche aiutato Banca Popolare di Bari SCpA a liberarsi di mezzo miliardo di crediti deteriorati".

"Il ruolo della grande banca d'investimenti statunitense - sottolinea il Wall Street Journal - non e' passato inosservato: 'Credo che J.P. Morgan stia esercitando una influenza eccessiva negli affari bancari italiani', ha recentemente affermato Pietro Laffranco, esponente del partito Forza Italia e membro della commissione Affari finanziari della Camera dei deputati. Questa estate Dimon ha visitato l'Italia per celebrare i cento anni di attivita' della sua banca nel paese e l'ad non ha perso l'occasione per ribadire il suo amore per l'Italia: 'Mi piacerebbe potervi trascorrere piu' tempo', ha dichiarato".

"Tuttavia - aggiunge il giornale finanziario più autorevole al mondo - il dossier Mps si preannuncia un rebus non indifferente anche per un colosso come J.P. Morgan: non e' chiaro come la banca e gli altri soggetti che riuscira' a coinvolgere riusciranno ad assorbire un aumento di capitale da 5 miliardi di euro e 28 miliardi di crediti deteriorati. Il problema e' anzitutto la fiducia: sinora nessuna banca si e' impegnata a sottoscrivere l'aumento di capitale di Mps, nè italiana nè estera".

"Potenzialmente piu' allettante e' il piano, per ora soltanto abbozzato, per la creazione di un veicolo separato preposto allo smaltimento delle sofferenze, finanziato da prestiti di diverse banche. Questa entita' - scrive il Wall Street Journal - potrebbe fruttare alle banche coinvolte diverse centinaia di milioni di dollari sotto forma di commissioni e interessi. Quindi, sarebbe un buon affare, almeno per loro".

"Tra gli investitori, comunque, domina perlopiu' lo scetticismo - conclude il Wall Street Journal -. Gli otto miliardi di euro che Mps ha raccolto dagli investitori negli ultimi anni si sono volatilizzati, ed ora la banca italiana ha una quotazione di mercato di appena 550 milioni di euro. Se il piano di salvataggio dovesse fallire, e i partecipanti trovarsi con un pugno di mosche, il panico potrebbe propagarsi con effetti devastanti all'intero settore bancario italiano. Se invece J.P. Morgan avra' successo, scolpira' nella pietra il suo ruolo di interlocutore privilegiato del governo italiano per il settore bancario, e spalanchera' le porte al rilancio di una serie di altre banche locali che necessitano di ristrutturazioni o fusioni". 

In pratica, se J.P. Morgan fallisse il salvataggio di Mps, la catastrofe si abbatterebbe sulle banche italiane (e poi su quelle della zona euro) ma non certo su questo colosso americano, se invece ci riuscisse, J.P.Morgan si "comprerebbe" letteralmente l'Italia.

Redazione Milano


WALL STREET JOURNAL: IL GOVERNO ITALIANO S'E' AFFIDATO A UN IMPROBABILE SALVATORE PER LE BANCHE PERICOLANTI: J.P.MORGAN


Cerca tra gli articoli che parlano di:

J   P   MORGAN   BANCA   AFFARI   GOVERNO   RENZI   MPS   UNICREDIT   POPOLARE   BARI   UE   CROLLO   DEFAULT   CREDITI   SOFFERENZE   WALL   STREET   JOURNAL   QUOTIDIANO   FINANZA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA ABBATTE HOLLANDE MENTRE UNA MICIDIALE INCHIESTA SU SPIE E CORROTTI S'AVVICINA A SARKOZY

DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA ABBATTE HOLLANDE MENTRE UNA MICIDIALE INCHIESTA SU SPIE E CORROTTI
Continua

 
SARKOZY FINANZIATO DA GHEDDAFI PER DIVENTARE PRESIDENTE:TROVATI DOCUMENTI CHE PROVANO VERSAMENTI PER 6,5 MILIONI DI EURO

SARKOZY FINANZIATO DA GHEDDAFI PER DIVENTARE PRESIDENTE:TROVATI DOCUMENTI CHE PROVANO VERSAMENTI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »