50.766.730
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CLAMOROSO: GRANDE STAMPA TEDESCA ELOGIA I BENEFICI DEL BREXIT PER LA GRAN BRETAGNA (PREPARAZIONE DELLA FINE DI EURO-UE)

martedì 27 settembre 2016

LONDRA - Non capita tutti i giorni che ad elogiare l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea sia il numero uno del più importante gruppo editoriale... tedesco. Invece, è esattamente quanto è accaduto e si può leggere oggi in prima pagina sul famoso Financial Times.

In un'intervista pubblicata oggi con grande rilievo dal Financial Times, Mathias Dopfner, amministratore delegato del gruppo editoriale tedesco Axel Springer, si e' espresso in controtendenza rispetto ad altre voci sull'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, dichiarando che il paese potrebbe diventare "molto attraente" per gli investitori stranieri, in virtu' del suo "orientamento al libero mercato" e di un "pragmatismo" che portera' a "ragionevoli compromessi" nei negoziati con gli altri Stati.

L'amministartore delegato di Springer  si e' detto convinto che a breve termine la Gran Bretagna potrebbe subire forse delle conseguenze negative sul piano finanziario - anche se finora nel dopo Brexit sta accadendo l'esatto contrario, con forte aumento dell'occupazione e Pil in altrettanta forte crescita -  ma che nel giro di tre-cinque anni potrebbe stare meglio dell'Europa continentale, e cioè della Germania e di tutti gli altri stati dell'eurozona.

Secondo la sua analisi, il Regno Unito si sta muovendo verso "un modello piu' orientato al libero mercato mentre l'Europa un passo alla volta si sta trasformando in un'unione di trasferimento", con i fondi incanalati dai paesi membri piu' prosperi a quelli piu' deboli, una situazione che potrebbe scoraggiare gli investimenti. L'accenno è tutt'altro che velato alla forte crisi italiana contrapposta ai fortissimi benefici derivati dall'euro e dalla gestione "tedesca" della Ue che la Germania gode.

Le dichiarazioni di Dopfner contrastano - ovviamente - con quelle di suoi connazionali ciecamente filo-Ue: pochi giorni fa, ad esempio, Eric Schweizer, presidente di Dihk, la Camera del commercio e dell'industria, ha previsto effetti economici "molto negativi" per la Gran Bretagna a causa della decisione di lasciare l'Ue. Peccato che però non sia accaduto e non stia accadendo.

Per quest'anno, comunque, anche Axel Springer, che trae dal mercato britannico il dodici per cento delle sue entrate, prevede un leggero contraccolpo: ha infatti corretto al ribasso la guidance. Per quanto riguarda il Regno Unito, Dopfner si aspetta fluttuazioni monetarie e turbolenze sul mercato immobiliare. In seguito, pero', Londra potrebbe attuare una "salutare" politica dell'immigrazione "orientata ai talenti", accogliendo e integrando "persone dalle quali trarre benefici invece di persone che beneficiano solo del welafare".

L'intervista ha avuto subito una forte eco in Germania, dove già da questa mattina diversi telegiornali ne hanno dato conto all'opinione pubblica. In Italia, come al solito, tutto tace...

Redazione Milano.


CLAMOROSO: GRANDE STAMPA TEDESCA ELOGIA I BENEFICI DEL BREXIT PER LA GRAN BRETAGNA (PREPARAZIONE DELLA FINE DI EURO-UE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BREXIT   GERMANIA   AXEL   SPRINGER   EDITORE   FINANCIAL   TIMES   INTERVISTA   REGNO   UNITO   UE   EURO   STERLINA   MERCATI   EUROPA   CONTINENTALE   PIL   OCCUPAZIONE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
 
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
 
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FRONT NATIONAL CREA L'ASSOCIAZIONE ''LA MIA CITTA' SENZA IMMIGRATI'' A CUI ADERISCONO SUBITO MOLTI SINDACI (E IN ITALIA?)

FRONT NATIONAL CREA L'ASSOCIAZIONE ''LA MIA CITTA' SENZA IMMIGRATI'' A CUI ADERISCONO SUBITO MOLTI
Continua

 
DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA ABBATTE HOLLANDE MENTRE UNA MICIDIALE INCHIESTA SU SPIE E CORROTTI S'AVVICINA A SARKOZY

DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA ABBATTE HOLLANDE MENTRE UNA MICIDIALE INCHIESTA SU SPIE E CORROTTI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!