46.395.350
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

OLTRE 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA IN ITALIA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA

lunedì 19 settembre 2016

LONDRA - Probabilmente nessuno e' al corrente  - in Italia - del fatto che sabato scorso centinaia di migliaia di persone sono scese in piazza in Germania e Austria per protestare contro il TTIP  e il CETA (trattato di libero scambio tra UE e Canada) e la cosa non deve sorprendere visto che nessun telegiornale ha riportato questa notizia.

In Germania almeno centomila persone sono scese in piazza contro questi trattati di libero scambio in sette diverse citta'. A Berlino sono scesi in piazza nonostante la pioggia pesante almeno 40mila persone, ad Amburgo 30mila, a Colonia 18 mila e ci sono state altre manifestazioni a Francoforte, Leipzig, Monaco e Stoccarda.

A organizzare queste manifestazioni sono stati diversi gruppi i quali sono preoccupati del fatto che tali trattati non prevedono solo il libero scambio ma danno grossi poteri alle multinazionali di indebolire tutte le legislazioni sulla tutela dell'ambiente, dei consumatori e dei lavoratori e se questo non fosse gia' abbastanza a preoccupare e' il fatto che tutte le trattative sono avvenute in segreto senza nessun dibattito pubblico.

Manifestazioni simili sono avvenute anche in Austria in diverse citta' e la piu' grande e' avvenuta a Vienna dove 25mila persone sono scese in piazza per manifestare e altre minori sono avvenute a Innsbruck, Salimburgo, Graz e Linz.

La manifestazione di Vienna e' iniziata alle due del pomeriggio ora locale a Karlsplaz square e poi i manifestanti hanno marciato per le strade tenendo striscioni contro questi trattati e alcuni hanno portato anche un cavallo di troia di legno per mostrare come questi trattati di fatto danno alle multinazionali il potere di influenzare la vita dei cittadini austriaci.

Qui c'e' il link di Russia Today con il video di questa protesta che i telegiornali del bel paese hanno deciso di censurare: https://www.rt.com/news/359659-ttip-ceta-protest-germany/

Ovviamente questi trattati sono una minaccia anche per l'Italia visto che a rischio c'e' pure il nostro settore agroalimentare che e' una eccellenza che tutto il mondo ci invidia e per tale motivo questa censura oltre ad essere inaccettabile e' pure vergognosa. D'altra parte, non deve stupire, dato che il governo Renzi e lo stesso Renzi - personalmente - si sono detti "molto favorevoli" alla firma di questo sciagurato trattato.

Noi ovviamente non ci stiamo e abbiamo deciso di riportare questa notizia perche' vogliano che anche gli italiani scendano in piazza per dire no a questi trattati.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra 


OLTRE 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA IN ITALIA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TTIP   CETA   CENSURA   GERMANIA   AUSTRIA   RENZI   GOVERNO   USA   MULTINAZIONALI   UE   VIENNA   BERLINO   MANIFESTAZIONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BORIS JOHNSON, MINISTRO DEGLI ESTERI BRITANNICO: BARCONI DI AFRICANI VANNO FERMATI IN MARE E RICONDOTTI A RIVA IN LIBIA

BORIS JOHNSON, MINISTRO DEGLI ESTERI BRITANNICO: BARCONI DI AFRICANI VANNO FERMATI IN MARE E
Continua

 
CONTRO LE BUGIE SUL BREXIT DELL'INFORMAZIONE A SENSO UNICO A SINISTRA, I FATTI: HONDA INVESTE 250 MILIONI IN INGHILTERRA

CONTRO LE BUGIE SUL BREXIT DELL'INFORMAZIONE A SENSO UNICO A SINISTRA, I FATTI: HONDA INVESTE 250
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!