55.036.111
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BARROSO ALLA GOLDMAN SACHS SPAVENTA GLI EUROBUROCRATI, CHE ORGANIZZANO DUE PETIZIONI PER FARGLI LASCIARE L'INCARICO

giovedì 1 settembre 2016

LONDRA - Per quanto possa essere disgustoso, nessuno e' sorpreso del fatto che l'ex presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso abbia accettato un prestigioso incarico alla banca d'affari Goldman Sachs, perche' e' risaputo che molti ex presidenti nonche' alti ufficiali della Ue da sempre quando si pensionano poi vanno a fare consulenze strapagate per banche e multinazionali.

La vera sorpresa invece sta nel fatto che alcuni burocrati della Ue abbiano iniziato una petizione per chiedere a Barroso di rinunciare alla sua pensione visto che adesso fa il consulente per la Goldman Sachs.

Tale petizione e' stata sottoscritta da 75mila persone e accusa l'ex presidente della Commissione europea di essersi comportato in maniera irresponsabile e moralmente reprensibile visto che tale banca d'affari e' responsabile del disastro dei mutui subprime negli Stati Uniti e soprattuto della catastrofica crisi greca sulla quale questa bnca d'affari lucrò enormemente e pensano di portare questa petizione ai leader europei per la fine di settembre.

I motivi dietro questa iniziativa che non ha precedenti stanno nel fatto che molti vedono la Goldman Sachs come un simbolo negativo e un regalo prezioso a tutti gli euroscettici che stanno attivamente lottando contro l'Unione Europea.

Ma questa non e' la sola petizione visto che un'altra separata e' stata lanciata da un sindacato che rappresenta duemila burocrati e chiede a Jean-Claude Junker di fare qualcosa per mettere sotto pressione Barroso a rinunciare a questo incarico.

Gli euroburocrati sostengono che tale incarico sia illegale perche' viola le norme previste dai trattati secondo cui il presidente della Commissione europea deve agire con integrita' e discrezione qualora decida di accettare un altro incarico a fine mandato e la loro speranza e' che tale caso venga esaminato dalla Corte europea di giustizia la quale ha il potere di sospendere le pensioni europee, nella fattispecie di Barroso, lucrosissima per lui e onerosissima per i contribuenti europei che gliela pagano con le tasse.

Sara' interessante vedere come andra' a finire questa vicenda, perche' creerebbe un interessante precedente e dimostrerebbe che i parassiti di Bruxelles stanno iniziando ad avere paura dei movimenti euroscettici.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


BARROSO ALLA GOLDMAN SACHS SPAVENTA GLI EUROBUROCRATI, CHE ORGANIZZANO DUE PETIZIONI PER FARGLI LASCIARE L'INCARICO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   BARROSO   GOLDMAN   SACHS   SPECULAZIONI   PRESIDENTE   COMMISSIONE   UE   PETIZIONE   OLIGARCA   BRUXELLES   SIMBOLO   SUBPRIME    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua
 
INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA MEGLIO GIOVENTU' NE VA!

INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA

martedì 12 dicembre 2017
Nel 2016, ben 124.000 italiani sono emigrati all’estero e di questi il 39% aveva tra i 18 ed 34 anni, per la maggior parte con titolo di studio qualificato. Come mai una simile emorragia di
Continua
SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE IMPOSIZIONE DI MIGRANTI

SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE

martedì 12 dicembre 2017
BUDAPEST - Il parlamento ungherese ha approvato oggi la risoluzione che condanna la decisione del Parlamento europeo sulla riforma del sistema di asilo. Lo riferisce l'agenzia slovacca "Tasr" citando
Continua
 
CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN BEL GOLPE FRANCHISTA?

CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN

martedì 12 dicembre 2017
BARCELLONA - La trategia repressiva decisa dal governo Rajoy contro la Catalogna si sta trasformando in un boomerang micidiale per Madrid. Il gruppo di partiti indipendentisti molto probabilmente
Continua
IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO ESSERE ESPULSI

IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO

martedì 12 dicembre 2017
BERLINO - Il ministro dell'Interno tedesco, il cristiano democratico Thomas de Maizière (della Cdu, partito di orientamento cristiano simile alla vecchia Dc italiana), in un'intervista
Continua
 
TRIONFO NAZIONALISTA ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN CORSICA: 56,5% ALLA COALIZIONE NAZIONALISTA. GOVERNERA' DA SOLA

TRIONFO NAZIONALISTA ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN CORSICA: 56,5% ALLA COALIZIONE NAZIONALISTA.

lunedì 11 dicembre 2017
AJACCIO - I nazionalisti in Corsica hanno stravinto le elezioni amministrative e, con in mano le chiavi della nuova "collettività territoriale unica" chiedono ora al governo di "fare bene i
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA APPLE HA SIGLATO NEL 1980 (!) L'ACCORDO TRIBUTARIO CON L'IRLANDA, MA PER LA COMMISSIONE UE E' SOLO UN PEZZO DI CARTA

LA APPLE HA SIGLATO NEL 1980 (!) L'ACCORDO TRIBUTARIO CON L'IRLANDA, MA PER LA COMMISSIONE UE E'
Continua

 
LE FIGARO: ''LE CONTINUE ONDATE DI AFRICANI CHE ARRIVANO IN ITALIA SONO UN GRAVE PROBLEMA PER LA SICUREZZA DELLA FRANCIA''

LE FIGARO: ''LE CONTINUE ONDATE DI AFRICANI CHE ARRIVANO IN ITALIA SONO UN GRAVE PROBLEMA PER LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!