48.285.331
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SONDAGGIO GALLUP IN AUSTRIA: SVOLTA A DESTRA, NORBERT HOFER AMPIAMENTE IN VANTAGGIO ALLE PRESIDENZIALI DEL 2 OTTOBRE.

martedì 30 agosto 2016

LONDRA - Manca poco piu' di un mese dalle elezioni presidenziali austriache del 2 ottobre e secondo un recente sondaggio ad essere avvantaggiato e' il candidato di destra.

E a tale proposito un sondaggio Gallup condotto per il giornale popolare Oesterreich attribuisce a Norbert Hofer, esponente del Fpoe, sei punti di vantaggio su Alexander Van Der Bellen, indipendente ed ex-capo dei Verdi, vincitore al primo turno con uno scarto inferiore all’1%, che poi è risultato essere stato un dato falsato da errori macroscopici di conteggio dei voti a suo favore e anche da evidentissimi brogli sul calcolo dei voti per corrispondenza, brogli ancora una volta a vantaggio di Van Der Bellen così da verne decretato la vittoria che però è stata annullata dalla Corte Costituzionale austriaca che ha indetto un nuovo ballottaggio tra i due.

Ma questo ormai è storia, mentre il sondaggio in questione è di qualche giorno fa e indica che il dato medio delle “forchette” emerse dalla rilevazione attribuisce un 53% a Hofer e solo un 47% al suo rivale.

Il fenomeno si spiega anche con un 5% di elettori che dichiarano di voler modificare il voto espresso al ballottaggio del 22 maggio e con un altro 12% che si può immaginare una simile variazione, come riporta il sito del giornale sottolineando che dunque «il 17% vuole cambiare».

Il candidato (ma non leader) del Partito della libertà austriaco profitta del «contrasto con laTurchia, i profughi e gli attentati terroristici, sintetizza il sito mentre l’offensiva dello charme portata nelle ultime da Van Der Bellen nelle sagre non fa presa. Intanto importanti appuntamenti europei attendono l’Austria: dopo i bilaterali con Estonia e Repubblica ceca mercoledì 24, la cancelliera tedesca Angela Merkel venerdì 26 agosto ha partecipato a Varsavia ad un mini vertice del Gruppo di Visegrad con Polonia, Ungheria, Slovacchia e Repubblica ceca. A seguire incontratto al castello di Meseberg i leader di Croazia, Slovenia, Bulgaria e Austria per concludere le consultazioni con Svezia, Finlandia, Danimarca e Olanda sul problema dei clandestini e delle frontiere.

Il risultato complessivo di tutta questa attività diplomatica si può sintetizzare con un niente più migranti in Europa, espulsioni di massa, muri alle frontiere contro tentativi di invasione via terra di africani e mediorientali

Qianto all'Austria, sicuramente a questa voglia di cambiamento verso destra ha contribuito in maniera decisiva la politica folle del governo Renzi che sta facendo arrivare in Italia centinaia di migliaia di immigrati africani e chiaramente nessun cittadino austriaco vuole che il proprio Paese iventi un ghetto del Terzo Mondo, ben sapendo che e se Hofer diverra' presidente la politica migratoria austriaca diventera' ancora piu' severa.

Ovviamente anche gli italiani vorrebbero come presidente uno come Hofer e questo spiega il perche' questa notizia della probabile vittoria di Norbert Hofer alle emezioni presidenziali del prossimo 2 ottobre in Austria sia stata riportata solo dal Secolo d'Italia. Chiaramente si vuole tenere il popolo ignorante.

Noi non ci stiamo e abbiamo deciso di riportare questa storia perche' vogliamo che gli italiani seguano l'esempio dei cittadini degli altri paesi e dicano no all'immigrazione di massa.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


SONDAGGIO GALLUP IN AUSTRIA: SVOLTA A DESTRA, NORBERT HOFER AMPIAMENTE IN VANTAGGIO ALLE PRESIDENZIALI DEL 2 OTTOBRE.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
 
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
 
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua
 
LA UE SI SPACCA SUI MIGRANTI: POLONIA, UNGHERIA, SLOVACCHIA E REPUBBLICA CECA SI ALLEANO CONTRO LE MINACCE DI BRUXELLES

LA UE SI SPACCA SUI MIGRANTI: POLONIA, UNGHERIA, SLOVACCHIA E REPUBBLICA CECA SI ALLEANO CONTRO LE

lunedì 12 giugno 2017
Il ministro dell'Interno polacco, Mariusz Blaszczak, ha annunciato che i governi di Polonia, repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria, hanno rifiutato qualsiasi sanzione imposta da Bruxelles ai Paesi
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UNGHERIA REPUBBLICA CECA E SLOVACCHIA SI ALLEANO CONTRO LA UE CHE VUOLE IMPORRE I MIGRANTI ISLAMICI: VERTICE A SETTEMBRE

UNGHERIA REPUBBLICA CECA E SLOVACCHIA SI ALLEANO CONTRO LA UE CHE VUOLE IMPORRE I MIGRANTI
Continua

 
GRAN BRETAGNA: L'ECONOMIA VA A GONFIE VELE MENTRE I SONDAGGI PREMIANO CONSERVATORI E UKIP. E' IL TRIONFO DEL BREXIT!

GRAN BRETAGNA: L'ECONOMIA VA A GONFIE VELE MENTRE I SONDAGGI PREMIANO CONSERVATORI E UKIP. E' IL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!