49.946.109
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

REPUBBLICA CECA: ''NIENTE MIGRANTI DA NOI, SE LA UE PROVA A IMPORCELI PROCESSEREMO LA COMMISSIONE NEI NOSTRI TRIBUNALI''

lunedì 8 agosto 2016

LONDRA -  Che molti stati non ne possano più della Ue per sue folli politiche economiche che hanno provocato e continuano a provocare povertà, disoccupazione e crisi finanziarie a catena è chiaro da tempo, perchè il Brexit non è affatto un fulmine al ciel sereno.

Ma mai il rifiuto, il rigetto e il disgusto per la Ue è stato così alto come da quando le oligarchie burocratiche di Bruxelles pretendono di imporre anche l'invasione di migranti islamici africani e mediorientali all'Europa intera. E così, siamo arrivati allo scontro diretto tra stati e Unione. Dopo l'Ungheria di Orban, la Polonia, la Slovacchia, un altro paese dell'est europeo sta mettendo in atto una politica dura contro i rifugiati.

E difatti pochi giorni fa la Repubblica Ceca ha fatto sapere all'Unione Europea che non intende accettare nessun rifugiato e qualora la UE la obbligasse a farlo il governo ceco e' pronto a ricorrere alle vie legali, portando in tribunale la Ue sia a Praga sia alla Corte di giustizia europea.

Il vice primo ministro Andrej Babis ha dichiarato che il suo paese non accettera' neanche un rifugiato neanche per un periodo di tempo limitato e se qualcuno dovesse venire il suo governo lottera' contro la Commissione Europea e intraprendera' azioni legali qualora la UE imponesse sanzioni.

Babis ha sottolineato che Ungheria e Slovacchia hanno gia' intrapreso azioni legali contro il piano di ripartizioni dei rifugiati voluto dalla UE e quindi la Repubblica Ceca fara' altrettanto.

Il vice primo ministro ceco ha anche condannato l'idea della UE di multare tutti i paesi che rifiutano di accettare rifugiati definendola assurda e insensata e ha anche condannato l'accordo fatto con la Turchia per controllare il flusso di immigrati sottolineando che adesso in Turchia c'e' un dittatore e quindi questo accordo non e' piu' valido.

La posizione di Babis riflette quella del presidente ceco Milos Zeman il quale ha detto che il suo paese non deve accettare rifugiati perche' potrebbero commettere attacchi barbarici come quelli di Francia e Germania, il che è provato dai fatti.

Queste posizioni non sono affatto isolate visto che nei paesi dell'est europeo e' forte l'opposizione contro le quote di ripartizione della UE e su questo argomento il 2 Ottobre i cittadini ungheresi andranno a votare e tutti danno per scontato che il no vincera' di larga misura.

E a tale proposito un sondaggio fatto pochi giorni fa dall'istituto CVVM ha rivelato che il 61% dei cittadini cechi e' contrario all'arrivo dei rifugiati e questa cifra e' aumentata visto che a ottobre del 2015 ad essere contrari erano il 52% e un ulteriore 34% vuole che i rifugiati stiano solo fino a quando il loro paese di provenienza e' di nuovo sicuro.

Questa notizia e' stata riportata dalla stampa britannica, con in evidenza il Daily Express, ma censurata dalla stampa italiana perche' ovviamente dà fastidio al governo Renzi visto che molti italiani si chiederebbero perche' l'Italia non segue l'esempio della Repubblica Ceca.

Non non ci stiamo e abbiamo deciso di riportare questa notizia perche' crediamo che gli italiani abbiano il diritto di essere informati.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


REPUBBLICA CECA: ''NIENTE MIGRANTI DA NOI, SE LA UE PROVA A IMPORCELI PROCESSEREMO LA COMMISSIONE NEI NOSTRI TRIBUNALI''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

REPUBBLICA   CECA   PRAGA   UE   COMMISSIONE   EUROPEA   UNGHERIA   SLOVACCHIA   POLONIA   BABIS   ZEMAN   TURCHIA   DITTATURA   AFRICANI   ISLAMICI   MIGRANTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
 
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
 
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA DESTRA AUSTRIACA ACCUSA ERDOGAN DI AGIRE COME HITLER E INTANTO LA GERMANIA PREPARA IL ''PIANO B'' CONTRO LA TURCHIA

LA DESTRA AUSTRIACA ACCUSA ERDOGAN DI AGIRE COME HITLER E INTANTO LA GERMANIA PREPARA IL ''PIANO
Continua

 
ESTONIA LETTONIA E LITUANIA SI RIBELLANO ALLA COMMISSIONE UE: NIENTE ''MIGRANTI'' DALL'ITALIA (COME VOLEVA BRUXELLES)

ESTONIA LETTONIA E LITUANIA SI RIBELLANO ALLA COMMISSIONE UE: NIENTE ''MIGRANTI'' DALL'ITALIA (COME
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!