89.391.302
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BANCHE ITALIANE PRECIPITANO, SEMPRE PIU' CONCRETO IL BAIL IN DI MPS CHE FARA' CROLLARE LE FINANZE DELLO STATO ITALIANO

martedì 2 agosto 2016

Oggi la Borsa di Milano ha chiuso con un drammatico -2,76% provocato da più disastri di più banche avvenuti contemporaneamente. Mps ha perso il 16% - avete letto bene: meno sedici per cento - mentre Unicredit ha perso il 7% la Bper ha perso l'11,2% e Ubi banca il 6%. Motivo di questa tempesta? 

Facciamo un passo indietro.

Lo scorso venerdì sera, a mercati chiusi, la BCE ha pubblicato i risultati degli stress test compiuti sulle banche europee. Sulla reale utilità di questi test si potrebbe discutere per settimane intere, ma non è l'obbiettivo di questo pezzo. Quello su cui vogliamo soffermarci è sui risultati delle banche italiane, dato che i media nazionali hanno suonato subito la gran cassa affermando che tutti i nostri maggiori istituti di credito, tranne MPS avevano superato "alla grande" la prova. E' proprio così?

Il parametro di riferimento su cui basare il giudizio è quello di un CET 1 (il rapporto tra il capitale di cui dispone la banca e le attività ponderate per il rischio) del 5,5%, soglia sotto la quale la tenuta della banca è considerata a rischio. Tra le 51 banche prese in esame, Monte dei Paschi ha letteralmente stracciato la concorrenza, peccato l'abbia fatto in senso negativo, conseguendo un CET1 negativo (-2,23%) in caso di scenario avverso. L'istituto vicino al PDI (per usare un eufemismo) è risultato la peggior banca in assoluto tra le 51 prese in considerazione.

Non che ad Unicredit sia andata molto meglio: quarantottesima in classifica con un CET1 del 7,012%. E qui stiamo parlando della principale banca nazionale, mica bruscolini. Certo, possiamo consolarci con una Commerzbank e una Deutsche Bank, anch'esse tra le peggiori dieci banche europee, con buona pace della presunta solidità teutonica.

Purtroppo nessuna banca italiana è presente tra le prime dieci più solide secondo gli stress test: per trovare la prima nostrana, Intesa San Paolo, dobbiamo scendere fino al diciottesimo posto. Dieci gradini più in basso troviamo il Banco Popolare, mentre al trentunesimo troviamo UBI Banca.

Si tratta di risultati per nulla incoraggianti, soprattutto visto il costante deterioramento dei crediti che le nostre banche hanno in pancia e che potrebbero portare ad un rapido ed ulteriore deterioramento del CET1.

I mercati, che hanno ben compreso che aria tira, difatti hanno ricominciato a vendere in massa i titoli bancari, in particolare MPS e Unicredit. D'altra parte le casse previdenziali dei liberi professionisti hanno annunciato in massa di non voler minimamente partecipare ad Atlante II per salvare MPS e le altre banche in difficoltà. E non potrebbe essere diversamente: qui si sta parlando dei contributi dei lavoratori con i quali gli enti dovranno pagare le pensioni future. Buttarli nel salvataggio di MPS equivarrebbe a gettarli nel caminetto e fare un bel falò.

La realtà è che tutte le banche nostrane hanno necessità di fare ingenti aumenti di capitale per rimanere competitive e soprattutto solide. Il problema è che la cifra necessaria alle diverse operazioni è assolutamente al di fuori delle possibilità del mercato attuale, a meno di un pesante intervento pubblico, sulla falsa riga di quanto fatto dalla Germania qualche anno fa e successivamente dichiarato non più fattibile dalla "kommissionen" europea.

Cosa ci possiamo quindi attendere?

Ancora forti, fortissime tensioni sui mercati e sulle rispettive quotazioni dei titoli bancari, alla mercè della speculazione internazionale che non vede l'ora di portarsi via per un tozzo di pane le nostre banche che, per quanto malconce, tengono in pancia i risparmi di una vita degli italiani, una massa di denaro che fa estremamente gola alle oligarchie finanziarie che dettano le regole tramite la Ue e che stanno perseguendo l'obbiettivo di eliminare il ceto medio per creare una massa indistinta di disperati disponibili a lavorare per un piatto di minestra e, soprattutto, costretti ad acquistare gli scadenti prodotti che  arriveranno nel nostro continente per effetto del TTIP che la UE ha fretta di sottoscrivere, soprattutto in caso di vittoria della "democratica" Clinton alle presidenziali USA.

E quale potrebbe essere il futuro, a breve?

Con perdite di questa portata dei valori azionari delle banche italiane, non sono a rischio  di bail in solo Mps, la Bper, perfino Unicredit, se non troverà sul mercato i miliardi (almeno 7) per l'aumento di capitale ormai indispensabile, vista la mole enorme dei crediti marci che ha in pancia.

A rischio di bail in è l'Italia.

Non va dimenticato che banche come Mps hanno in cassaforte decine di miliardi di euro di titoli di stato italiani, e se Mps fosse messa in liquidazione col bail in, questo portafoglio dovrà essere venduto, per trasformalo in denaro contante al fine di garantire i depositi (sotto i 100.000 euro). Quindi, una mole enorme di Btp finirebbe sul mercato, e provate a indovinare?

A che prezzo verrebbero liquidati?

Diciamo che sarebbe credibile un meno 10% del loro valore facciale. Avete un'idea di che significa? L'effetto immediato si rifletterà su tutti i titoli di stato in circolazione, con lo spread che salirà a mille punti dai 125 di oggi. 

Ecco perchè sarebbe il bail in non di Mps, ma dell'Italia.

Per amore di cronaca: oggi Renzi ha dichiaarto che le banche italiane vanno bene, sono solide perchè hanno superato gli stress test...

Luca Campolongo

Fonti:

http://www.infodata.ilsole24ore.com/2016/07/30/stress-test-la-classifica/

https://www.forexinfo.it/Stress-test-BCE-2016-classifica

http://www.milanofinanza.it/news/banche-ecco-la-guida-agli-stress-test-201607272255397076

 


BANCHE ITALIANE PRECIPITANO, SEMPRE PIU' CONCRETO IL BAIL IN DI MPS CHE FARA' CROLLARE LE FINANZE DELLO STATO ITALIANO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MPS   BAIL IN   BANCHE   UNICREDIT   BORSA   UBI   BPER   INTESA   BTP   SPREAD   GERMANIA   UE   COMMISSIONE   BCE   CLINTON   TTIP   RENZI   GOVERNO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI RESPONSABILITA' LEGALE PER I DANNI

INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI

martedì 19 gennaio 2021
Il mistero sui vaccini, o meglio, sul loro prezzo, sui contratti firmati dalla Ue per acquistarli, sulla responsabilità legale in caso di effetti collaterali avversi, anzichè
Continua
 
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
 
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua
 
AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO TUTTI BENE.

AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO

domenica 27 dicembre 2020
MILANO - Sono partite dall'ospedale milanese di Niguarda, dove sono arrivate poco prima delle 8 del mattino, le prime fiale di vaccino anti-covid destinate alla Lombardia. Sono sono state suddivise e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
STRESS TEST BCE: MPS PRATICAMENTE IN FALLIMENTO, UNICREDIT TRA LE 10 PEGGIORI BANCHE D'EUROPA (MA BANKITALIA FESTEGGIA)

STRESS TEST BCE: MPS PRATICAMENTE IN FALLIMENTO, UNICREDIT TRA LE 10 PEGGIORI BANCHE D'EUROPA (MA
Continua

 
VIOLENTI SCONTRI A VENTIMIGLIA: MIGRANTI E ESTREMISTI ROSSI ATTACCANO LA POLIZIA, POLIZIOTTO MUORE. (RETATE A MENTONE)

VIOLENTI SCONTRI A VENTIMIGLIA: MIGRANTI E ESTREMISTI ROSSI ATTACCANO LA POLIZIA, POLIZIOTTO MUORE.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua

FRATELLI D'ITALIA: ''CONTE RIMETTA IL MANDATO E SI VOTI''.

14 gennaio - ''L'atto conclusivo di questa esperienza fallimentare del governo Conte
Continua

GDF DI BERGAMO NEGLI UFFICI DI ALTI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELLA

14 gennaio - La Guardia di Finanza di Bergamo sta acquisendo documenti anche negli
Continua

GDF BERGAMO DENTRO MINISTERO SALUTE E ISS A ROMA: INCHIESTA SUL

14 gennaio - BERGAMO - La Gdf di Bergamo, oltre che negli uffici del Ministero della
Continua
Precedenti »